Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2013-7-25

Remove all filters
Downloadable! Video!

L'uomo che piantava alberi

Chanson italienne - L'uomo che piantava alberi – Ratti della Sabina – 2003

Cette chanson me rappelle l'histoire de John Chapman..., dit Marco Valdo M.I.

Qui était donc John Chapman ? , demande Lucien l'âne …

Un botaniste étazunien...

Ainsi Parlaient Marco Valdo M.I. et Lucien Lane.
L'HOMME QUI PLANTAIT DES ARBRES
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/7/25 - 22:00
Video!

Justice!

Godswill
Trayvon Martin, un ragazzo di 17 anni afroamericano è stato ucciso il 26 febbraio 2012 da George Zimmerman, guardia giurata che l'ha ucciso in quanto "persona sospetta"

Canzoni dedicate a Trayvon Martin:
Trayvon Jasiri X
Justice! Godswill
We Are Trayvon Plies
Trayvon Martin Tribute Papoose
Super Life Chaka Khan
Hoodiez Willie D
I wonder why Rick Ross
The Ballad of Trayvon Martin Will Hoge
Justice (if You're 17) Wyclef Jean
No More Innocent People Dying Kamal Imani
Trayvon David Rovics
Sandra's Smile Blood Orange
Call It What It Is Ben Harper
Angel Down Lady Gaga


Trayvon Martin era un ragazzo afroamericano di 17 anni.‎



Il 26 febbraio scorso, mentre passeggiava verso le 19 in una strada di Sanford, Florida, era stato ‎segnalato alla polizia come sospetto da George Zimmerman, un membro di un gruppo di vigilantes ‎della zona chiamato Neighborhood Watch. Zimmerman aveva ritenuto... (Continues)
Uhh! Another black teen murdered in cold blood
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/7/25 - 20:47
Downloadable! Video!

It's So Wrong

1991
We are marching
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/7/25 - 20:01
Video!

The Colour-Bar Strike

‎[1948?]
Scritta da Charlie Mayo ed Ewan MacColl
Incisa da Ewan MacColl con Peggy Seeger nel disco del 1958 intitolato “Second Shift”.‎

Nel secondo dopoguerra, quando segretario della National Union of Railwaymen britannica (NUR, ‎oggi dissolta) era Jim Figgins, ci furono tra i lavoratori delle ferrovie alcune tensioni di matrice ‎razziale. Parecchi bianchi rifiutavano di lavorare fianco a fianco con i dipendenti di pelle nera. Alla ‎stazione di King’s Cross venne proclamato uno sciopero per chiedere l’allontanamento dei neri ma ‎la NUR non diede il suo sostegno e Jim Figgins disse che il simbolo del sindacato era una stretta di ‎mani e che non importava se quelle mani erano bianche o nere o di qualunque altro colore…‎

My union badge shows two joined hands
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/25 - 16:55

Tamburino del reggimento

Fa un certo effetto riascoltare una canzone dopo almeno 55 anni. Tanto tempo è trascorso, da quando, da bambino, sentivo Nilla Pizzi cantare questo brano. Papà aveva comprato la radio da poco, e per me ascoltare la radio era un'emozione non da poco... Altri tempi, altra Italia! Migliore, peggiore? Sinceramente non saprei giudicare con certezza ed obbiettività! Posso solo dire che ogni epoca ha in sé del bello e del brutto: certo, fra la pace e la guerra non può esserci nessun paragone; ma non bisogna mai demonizzare nessun'epoca , nessun momento dell'umano divenire.
Francesco MAFRICA 2013/7/25 - 16:28
Video!

Sex Is Not the Enemy

IL SESSO NON È IL NEMICO
(Continues)
2013/7/25 - 16:23
Video!

Treadmill Song (or Gaol Song)‎

‎[fine 800?]‎
Una canzone raccolta intorno al 1906 nel Dorset.‎
Incisa da Ewan MacColl con Peggy Seeger (e dopo di loro da altri artisti, in ‎‎differenti versioni) nel disco del 1957 ‎intitolato “Bad Lads And Hard Cases - British ballads of crime and criminals”.‎



Prigionieri, con l’animo piegato dalla monotonia e dalla durezza del lavoro, dall’alba al tramonto, ‎ed il corpo segnato dal cibo scarso e schifoso… Una delle non frequenti canzoni popolari inglesi sul ‎tema del carcere, quasi sicuramente composta da chi l’esperienza l’aveva vissuta sulla sua pelle…‎
‎“Step in, young man, I know your face,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/25 - 16:18
Song Itineraries: From World Jails
Downloadable! Video!

Hard Case

‎[1956?]‎
Parole e musica di Ewan MacColl.‎
La prima incisione risale ad un EP del 1956 con Alan ‎Lomax and the Ramblers e Peggy Seeger.‎

Poi anche in “Bad Lads And Hard Cases - British ballads of crime and criminals” del 1957.‎

Ewan MacColl conobbe da Alan Lomax le “chain-gang songs” americane e provò a scriverne una il ‎salsa inglese documentandosi sullo slang carcerario direttamente da ex detenuti di Dartmoor ed altre ‎carceri britanniche.‎
I've done me time in Liverpool
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/25 - 15:47
Song Itineraries: From World Jails
Video!

Van Dieman's Land

‎[prima metà dell’800]‎
Una “broadside ballad” di anonimo autore irlandese incisa da Ewan MacColl con Peggy ‎Seeger (e prima e dopo di loro da molti altri, in ‎‎differenti versioni) nel disco del ‎‎1957 intitolato “Bad Lads And Hard Cases - British ballads of crime and criminals”.‎

Se nel Regno britannico di 6-700 il destino di un “poacher”, un bracconiere, poteva essere la morte ‎per impiccagione (vedi Geordie, resa celeberrima anche grazie alla versione di Fabrizio De André), ‎nei primi decenni dell’800 la giustizia preferiva non sprecare un paio di braccia e spediva i ‎condannati nelle colonie penali e nelle fattorie-prigioni della Terra di Van Diemen, Tasmania.‎
Un modo piuttosto spiccio per colonizzare nuove terre ed ampliare i confini dell’Impero a costo ‎zero o, meglio, facendo pagare il prezzo a poveracci, criminali comuni e prigionieri politici…‎
Al proposito si vedano anche Van Diemen's Land, Back Home In Derry e Bunch of Damned Whores.‎
Come all you gallant poachers,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/25 - 15:09
Downloadable!

Spence Broughton

‎[fine 700 / inizio 800]‎
Una “broadside ballad” di autore anonimo incisa da Ewan MacColl con Peggy Seeger nel ‎disco del 1957 intitolato “Bad Lads And Hard Cases - British ballads of crime and criminals”‎

Una canzone sulla ferocia della “giustizia”, tanto più cattiva quanto più sfigato è colui sul quale si ‎abbatte, così crudele da inseguire le proprie vittime anche dopo la morte per esecuzione…‎

Spence Broughton era un contadino del Lincolnshire, sposato con tre figli.‎
Ad un certo punto, intorno ai 40 anni, probabilmente decise che si era scassato le palle di quella vita ‎di stenti, mollò la famiglia e si trasferì a Sheffield vivendo di gioco d’azzardo e piccoli furti.‎
All’inizio del 1791 Spence Broughton decise che era venuto il momento di dare una svolta alla sua ‎meschina carriera criminale e con un complice progettò una rapina alla diligenza postale che serviva ‎tra Sheffield... (Continues)
To you my dear companions accept these lines I pray;
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/25 - 13:14
Video!

Canto della Russia Bianca

Franco .... Sono anche io della XII Leopardi... 2/96 Gessa...
samuele.gessa@virgilio.it .... Fatevi sentire
2013/7/25 - 10:27
Downloadable!

Enough Is Enough

‎[2004]‎
Parole e musica di Mike Marino
Nell’album intitolato “Another World”‎
There's a man in the desert
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/25 - 10:23
Downloadable!

Holy War

‎[2004]‎
Parole e musica di Mike Marino
Nell’album intitolato “Another World”‎
Have you looked around and found
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/25 - 10:19
Video!

The Wark O' The Weavers

David Shaw di Forfar, Scozia – autore pure di The Forfar Soldier già presente su questo sito – era un ‎‎“weaver”, un operaio tessile che amava comporre canzoni. Siccome pare sia morto intorno al 1856, ‎fu sicuramente testimone, se non protagonista, del grande sciopero armato che i lavoratori scozzesi, ‎i tessili in testa, proclamarono nel 1820 per protestare contro le condizioni di lavoro, le paghe da ‎fame e la disoccupazione galoppante dovuta alla crisi successiva alla fine delle guerre napoleoniche ‎e all’avvento dei primi telai meccanici. ‎

Più che uno sciopero fu proprio un’insurrezione in nome della fine dello sfruttamento e per ‎l’eguaglianza dei diritti, insomma una protesta armata ispirata ai valori della Rivoluzione francese. ‎Nei primi giorni di aprile del 1820 si verificarono parecchi scontri tra manifestanti ed esercito e ‎polizia. Le forze della repressione ebbero la meglio,... (Continues)
We're a' met thegither here tae sit an' tae crack,‎
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/24 - 15:11
Video!

Fourpence a Day

‎[inizio 900?]‎
Canzone che Ewan MacColl apprese da tal John Gowland, un minatore in pensione di Middleton-‎in-Teesdale, nella contea inglese di Durham.‎
Nel disco “Shuttle and Cage” pubblicato nel 1957.‎



Una volta estratto dalla miniera il carbone va “lavato” per separare la frazione combustibile dal ‎materiale sterile. Oggi l’operazione è automatica, attraverso macchinari che usano un processo ‎gravimetrico basato su di una miscela di acqua e magnetite, ma un tempo veniva svolta a mano, ed ‎erano i ragazzini dagli 8/9 anni in su a farlo, sottopagati e sfruttati peggio dei loro padri… Il ‎‎“washer boy” o “coal-breaker boy” arrivava a lavorare fino a 12 ore al giorno per 4 centesimi di ‎paga, o al massimo 9 per i ragazzi più grandi, quelli prossimi a scendere in miniera…‎
Ore's a-waiting in the tubs, snow's upon t'fell,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/24 - 14:35
Video!

The Blantyre Explosion

‎[1877]‎
Canzone di autore anonimo incisa per primo da Ewan MacColl nel suo disco “Shuttle and Cage” ‎pubblicato nel 1957.‎

Il 22 ottobre del 1877 si verificò una devastante esplosione in due pozzi della William Dixon's ‎Blantyre Colliery a Blantyre, Scozia. ‎
Morirono 207 minatori che lasciarono un centinaio di vedove e circa 250 orfani.‎

By Clyde’s bonny banks as I sadly did wander,‎
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/24 - 13:52
Video!

Walk Like a Giant

(2012)

Album: Psychedelic Pill (Neil Young & Crazy Horse)

Bellissima canzone sugli anni in cui la generazione di Neil Young pensava di poter cambiare il mondo. Con ancora la speranza di riuscirci in futuro.

Qui riportiamo le parole dell'extended version. La versione tagliata (radio edit) parte dalla seconda strofa ("The tracks ahead were long and straight...").
I used to walk like a giant on the land
(Continues)
Contributed by Lorenzo 2013/7/24 - 12:34
Video!

Stuck on the Treadmill

‎[2013]‎
Parole e musica di Richard Thompson
Nell’album “Electric”‎

Racconto di un destino comune a molti lavoratori: spremuti come limoni per anni, triturati nella ‎routine di un lavoro faticoso, e poi buttati sulla strada a 45/50 anni, troppo vecchi per un nuovo ‎lavoro, troppo giovani per non lavorare più…‎
The money goes out, the bills come in
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/24 - 11:32

Il canto dell'operaia

Romagnolo
[1891?]
A firma di "Romagnolo"
Musica sconosciuta

Il canto, firmato semplicemente "Romagnolo", fu pubblicato ne "La Rivendicazione", a. VI, n° 4, Forlì 24 gennaio 1891. Si trattava di un settimanale di tendenze socialiste stampato a Forlì dal 1886 al 1891, e diretto da Germanico Piselli (Catanuto/Schirone, ed. 2009, p. 68)
Vita più misera
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/7/24 - 10:45
Downloadable! Video!

Кони привередливые

O'er a sheer drop, up against the void, along the very border,
(Continues)
Contributed by Vyacheslav Chetin 2013/7/24 - 02:43

Appello alla riscossa

[1898]
Sull'aria dell'Inno di Garibaldi

Composto dall'anarchico sanremese Domenico Zavattero sull'aria dell'Inno di Garibaldi di Luigi Mercantini. La composizione dovrebbe essere del 1898, ma la prima pubblicazione a stampa proviene dal Canzoniere dei ribelli pubblicato a Barre (VT) dalle "Edizioni della Critica Sovversiva" nel 1903. Il testo proviene da Catanuto/Schirone, p. 132 (ed. 2009); contiene però parecchi refusi che qui sono stati corretti. Su Domenico Zavattero si veda anche l'assai dettagliato articolo di Anarcopedia.
Lavoratore oppresso, schiavo ed avvilito
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/7/24 - 00:35
Video!

Joan of Arc

Da uno spettacolo teatrale della televisione di stato del 1978 intitolato "Pieśni miłości i nienawiści" ("Songs of Love and Hate"). Con la partecipazione di John Porter. I testi sono tradotti da Maciej Zębaty e Maciej Karpiński.

Krzysiek Wrona 2013/7/23 - 23:00
Video!

ZOMO na Legnickiej

Musica: Miki Mousoleum
Testo: Krzysztof "Kaman" Kłosowicz

La versione originale di scarsissima qualità è illustrata dal documentario dell'epoca girato da Agenzia Fotografica Indipendente "Dementi". Nel video successivo vengono usati frammenti della stessa pelicola per un clip con il cover della canzone eseguito dal gruppo Big Cyc.

ZOMO - Motorized Reserves of the Citizens' Militia
ZOMO - Motorisierte Reserven der Bürgermiliz
ZOMO, ZOMO, ZOMO, ZOMO, ZOMO na Legnickiej
(Continues)
Contributed by Krzysiek Wrona 2013/7/23 - 19:28

Weevils in the Flour

‎[1963]‎
Parole di Dorothy Hewett (1923-2002), poetessa e scrittrice femminista e comunista.‎
Messa in musica da tal Mike Leyden (?) nel 1965.‎
Incisa dal grande musicista Declan Affley in un album postumo del 1987. Lui infatti morì ‎improvvisamente nel 1985 a soli 45 anni.‎



La multinzionale BHP Billiton è la più grande compagnia mineraria del mondo
Ha sede a Melbourne, in Australia, ma estrae ogni sorta di risorsa naturale dalle viscere della terra ‎in ogni angolo del mondo.‎
Nel 2012 ha registrato profitti per 15.532 miliardi di dollari…‎
Io invece l'anno scorso ne ho guadagnati 15.600, ma erano Euri, e non erano miliardi e nemmeno ‎milioni…‎
On an island in a river, how that bitter river ran
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/23 - 16:48

The Hem of Her Apron

‎[2008]‎
Versi di Zondrae Della Bona King
Musica di Raymond Crooke, musicista e folksinger ‎australiano

Poesia vincitrice del Mount Kembla Mining Heritage Festival che ‎annualmente si tiene in un villaggio sulle montagne del Nuovo Galles del Sud, nei pressi di ‎Wollongong, che fu teatro di un grande disastro minerario quando il 31 luglio del 1902 una terribile ‎esplosione in una miniera di carbone causò la morte di 96 minatori.‎
Like most girls of her generation she was clever with needle and thread,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/23 - 13:49
Video!

1968

bambini corrono dietro alle corriere
(Continues)
Contributed by adriana 2013/7/23 - 12:14
Video!

The Ballad of 1891‎

‎[1951]‎
Parole di Helen Palmer (1917-1979), militante socialista australiana, responsabile della rivista ‎politica “Outlook”.‎
Musica di Doreen Bridges.‎

Quella che molti ancora oggi considerano una ballata politica ottocentesca ‎‎fu in realtà scritta nel 1951 da due attiviste ‎e militanti socialiste australiane.‎

Nel 1891 il Queensland fu turbato da un violento scontro sociale che rischiò di degenerare in guerra ‎civile. Gli “Squatters” – così in Australia erano chiamati i grandi proprietari terrieri ed allevatori – ‎sobillarono uno scontro tra “Shearers” (gli operai tosatori di pecore), tra quelli non sindacalizzati e ‎quelli che invece si riconoscevano nell’Union di categoria. Quando gli operai portuali ‎solidarizzarono con gli unionisti rifiutandosi di caricare la lana prodotta senza il rispetto delle ‎condizioni sindacali, gli “Squatters” formarono una loro “confindustria” e dichiararono... (Continues)
The price of wool was falling in eighteen ninety one
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/23 - 11:55
Video!

I mercenari della pace

Sono soldati sdraiati su brande
(Continues)
Contributed by adriana 2013/7/23 - 10:04
Video!

Liberami

il mio posto è dare al mondo
(Continues)
Contributed by adriana 2013/7/23 - 10:02
Video!

Piazza Fratelli Bandiera

Una simpatica canzone dialettale milanese piena di sentimento con la base musicale molto francese! Questa per me e'indimenticabile e faceva parte degli altri brani molto piacevoli dei primi 45 giri de "I Gufi". Finalmente sono riuscito a trovarla su questo sito mentre le altre canzoni de "I Gufi" sono su You Tube! Grazie e cordiali saluti.
Angelo Zanolla 2013/7/23 - 04:08
Video!

Pelageja / Пелагея: Пташечка

У зялёному саду пташечкай пропела
(Continues)
Contributed by Krzysiek Wrona 2013/7/23 - 01:46
Video!

Never Really There

La canzone è preceduta dalla cover di Cat Stevens "Wild world".
I was never really there, I left before I awoke
(Continues)
Contributed by Krzysiek Wrona 2013/7/23 - 01:26
Downloadable! Video!

¿Which Side Are You On?

DA CHE PARTE STATE?
(Continues)
Contributed by Eleonora 2013/7/23 - 01:13
Video!

Idzie wojna

old polish punk style

http://www.siekiera.serpent.pl/
Gdy po schodach płynie sobie
(Continues)
Contributed by Krzysiek Wrona 2013/7/23 - 00:28
Downloadable! Video!

La guerra è finita

Chanson italienne - La guerra è finita - Sine Frontera – 2003
LA GUERRE EST FINIE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/7/22 - 22:05
Downloadable! Video!

Банька по-белому

Un'altra traduzione della canzone originale di Vladimir, di cui però, non riesco a trovare il testo. La canzone è interpretata da un attore polacco, Wiktor Zborowski.

Krzysiek Wrona 2013/7/22 - 20:38
Video!

A Song for Grace

‎[1985?]‎
Parole e musica di Ted Egan‎
Nell’album intitolato “The Anzacs”, dedicato ai ragazzi dell’Australian and New Zealand Army ‎Corps che morirono come mosche nel corso della terribile campagna di Gallipoli (1915-16).‎
Interpretata da Nerys Evans, moglie dell’autore.‎
Testo trovato su Mudcat Café.

I was a girl of thirteen when my three brothers went to the war;
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/22 - 16:30
Video!

The Drover’s Boy

‎[1982]
Parole e musica di Ted Egan.
Nel disco “The Drover's Boy - A Celebration of Australian Women” pubblicato nel 2002‎
Testo trovato su Mudcat Café.

‎"Up to around 1940 much of the work on frontier cattle stations in northern Australia was ‎performed by Aboriginal women. They did most of the domestic work, but many of them also ‎worked as "stockmen" as they called themselves, and they made a marvelous contribution to the ‎pastoral industry. Some worked as drovers, taking cattle on long trips interstate.‎
Because there had been so much ill-treatment and exploitation of Aboriginals, laws were passed ‎preventing non-Aboriginal men from 'being in the company of Aboriginal women'. Marriage or ‎association was only possible if permission was given by the Chief Protector of Aboriginals. Often ‎Aboriginal women were dressed as 'boys' to defy these laws. More often than not this was ‎implemented... (Continues)
They couldn't understand why the drover cried
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/22 - 16:07
Video!

Bunch of Damned Whores

‎[1993]‎
Parole e musica di Ted Egan
Nel disco “The Drover's Boy - A Celebration of Australian Women” pubblicato nel 2002‎
Interpretata da Nerys Evans, Margret Roadknight, Geraldine Doyle e Margot Moir.
Testo trovato su Mudcat Café.

Una canzone sull’ipocrisia del Potere inglese, tanto secolare quanto religioso, rispetto alle donne ‎delle classi popolari finite in galera per furto o meretricio (ossia per sopravvivenza) e poi spedite ‎nelle colonie penali e nelle fattorie prigione in Australia… “Un mucchio di maledette ‎puttane…”
Una canzone che per tema mi ha subito riportato alla mente la bellissima Katie Cruel interpretata da ‎Karen Dalton.‎
We're a bunch of damned whores and we never wear drawers,
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/22 - 15:20
Video!

Dall'ultima galleria

Dall'ultima galleria il 20 luglio 2013 in piazza Carlo Giuliani

CCG/AWS Staff 2013/7/22 - 14:59
Video!

West of the Wall

‎[1962]‎
Parole e musica di Wayne Shanklin (1916-1970), compositore, direttore d’orchestra, arrangiatore e ‎produttore statunitense.‎
Interpretata dalla cantante Toni Fisher con la Wayne Shanklin Orchestra.‎
Testo trovato su Atomic Platters



Una canzone d’amore con in mezzo un muro, quello di Berlino, eretto solo l’anno prima.‎
La donna, rimasta a Berlino ovest, trepida per l’amato oltre cortina (di ferro) e spera che il ‎maledetto Muro (“Schandmauer”, il muro della vergogna) che divide il loro amore possa cadere ‎presto… Passeranno – come sappiamo - quasi 30 anni.‎

West of the wall, I'll wait for you
(Continues)
Contributed by Bernart 2013/7/22 - 13:08




hosted by inventati.org