Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2012-10-20

Remove all filters
Freedom Flotilla
10 – 100 – 1000 ESTELLE!!!

"...Estelle carries 2 olive trees, 41 tons of concrete, wheelchairs, walking frames, crutches, obstetrician stethoscopes, children's books, toys, 300 footballs, musical instruments..."
Adriana Guazzoni 2012/10/20 - 18:52
Downloadable! Video!

Sparati

Version française – TIRE – Marco Valdo M.I. – 2102
Chanson italienne – Sparati – Luf
TIRE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2012/10/20 - 17:24
Downloadable! Video!

History of Violence

[2007]
Lyrics & Music by Ahmed Balshe (Belly)
Album: The Revolution

The Revolution is the debut studio album by Canadian rapper Belly which was released on June 5, 2007 in Canada on Capital Prophets Records Inc.. In this track he tries to explain his views about the Israeli-Palestinian conflict and the War in Iraq..
The Middle East
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/10/20 - 13:16
Song Itineraries: The Palestinian Holocaust

Divide and Conquer

[2002]
Lyrics by Kyle Symons
Music by Philip Fasciana
Album: The Will to Kill
Fulmination begins
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/10/20 - 12:22

Canto del bastone

Chanson italienne – Canto del bastone – Cantacronache – entre 1958 et 1962

Paroles de Franco Antonicelli
Musique de Fausto Amodei
Texte tiré de “Cantacronache – Un’avventura politico musicale degli anni 50”, a cura di Emilio Jona e Michele L. Straniero, CREL Scriptorium 1995.

Dédiée à Turi Vaccaro, Alberto Perino et aux centaines d'activistes NON TAV (contre la ligne TGV vers Lyon à travers le Val Susa – Val de Suse et sous les Alpes) qui ce matin ont tâché de résister à l'énième agression des sbires du Pouvoir qui, craintif de ne pas réussir à mettre ses griffes sur les centaines de millions d'Euros de l'Union Européenne, a résolu le problème à la manière habituelle, par la violence. Mais la lutte n'est pas finie encore « A SARÀ DÜRA! » - « Elle sera dure ! »

Cette canzone, vois-tu Lucien l'âne mon ami, me rappelle une chanson de Boris Vian... Une java qui avait elle-aussi pour thème... (Continues)
CHANT DES MATRAQUES
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2012/10/19 - 20:53
Downloadable!

Y’a trop de tout

‎[1934?]‎
Parole di Paul Vaillant-Couturier
Musica di Maurice Marc (Lemarque)‎
Testo trovato su La Revue Commune ‎n.52 del 2008

Una canzone interpretata dal duo noto come Les Frères Marc, i fratelli Maurice e Francis ‎Lemarque, giovanissimi, allora membri di uno dei gruppi della Fédération du théâtre ouvrier de ‎France (FTOF).‎
On n’entend plus parler que d’crise
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/10/19 - 13:10

L'avènement d'Hitler

‎[30 gennaio 1933]‎

A partire dal 1932 Prèvert cominciò a scrivere testi, poesie e canzoni per il Groupe Octobre della ‎Fédération du théâtre ouvrier de France (FTOF).‎

Questo è [credo solo un frammento, il più completo che sono riuscito a trovare, di] un ‎coro scritto e messo in scena il giorno stesso in cui Hitler, nominato da Hindenburg, prestò ‎giuramento come Cancelliere in quello stesso Reichstag che poi fece incendiare nemmeno un mese ‎più tardi, bruciando anche simbolicamente l’ultima parvenza di un’istituzione democratica sul suolo ‎tedesco e dando il via alla caccia agli oppositori e alla carneficina mondiale che sarebbe ‎ininterrottamente proseguita per i successivi 12 anni.‎



André Tardieu e Maxime Weygand citati nel testo sono stati militari e uomini politici francesi ai ‎tempi di Clemenceau, il secondo fu in seguito anche ai vertici del governo collaborazionista di ‎Vichy…‎
Braves gens, vous pouvez dormir sur vos deux oreilles‎
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/10/19 - 11:56
Video!

Noël des ramasseurs de neige

‎[1950?]‎
Versi di Jacques Prévert
Musica di Jean Wiener (1896-1982), pianista e compositore francese.‎
Interpretata da Catherine Sauvage (1929-1998), chanteuse e attrice francese, nel suo album ‎‎“Chansons d'amour et de tendresse, chansons des amours déchirantes” del 1964, poi anche da ‎‎Mouloudji nell’album “Jacques Prévert chanté par Mouloudji” del 1976.‎
Nos cheminées sont vides
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/10/19 - 10:48

Tell Me Why

[2005]
Lyrics & Music by Robert Matthew Van Winkle (Vanilla Ice)
Album: Platinum Underground
Tell my why we all live and die
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/10/19 - 09:24
Video!

Horse Soldier, Horse Soldier

[2007]
Lyrics & Music by Corb Lund
Album: Horse Soldier, Horse Soldier

Still about the Universal Soldier's Theme: the Cavalryman, in this case..

Correlated songs: Universal Soldier by Buffy Sainte-Marie
Tema del soldato eterno e degli aironi by Roberto Vecchioni
I'm a Hussar, I'm a Hun,
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/10/19 - 08:43
Downloadable! Video!

Lili Marleen [Lied eines jungen Wachtpostens]

E' una canzone semplicemente splendida....ogni volta che la sento in tv o alla radio ...mi vengono i brividi....(questa sera l'ho sentita in tv...ed ho voluto cercarla in internet... e mi sono imbattuta nel vostro blog. Stupendo!! Mi associo a Silvano per dirvi GRAZIE :-)...)
conosco il tedesco... ma credo che chiunque ascolti questa canzone... non ha bisogno di traduzioni .... perchè si avvertono chiaramente i sentimenti, le emozioni e gli stati d'animo dei protagonisti... e pensando al tempo in cui venne cantata dai soldati di questa o quella nazione... beh..davvero ognuno di noi potrebbe essere quel soldato o quella Lili Marlene...
Ricordo da bambina quando mio padre metteva il disco della versione cantata da Marlene Dietrich e insime la ascoltavamo in silenzio. Intensa e commovente!!!
Mi piacerebbe trovare un disco da ascoltare con il grammofono che ho in casa... sarebbe ancor più... (Continues)
BUSAN 74 2012/10/19 - 01:13
Video!

Angeli di neve

Brano realizzato dai Luf per Libera Valcamonica , in occasione del ventesimo anniversario delle stragi di Palermo e del ventennale di fondazione della Polisportiva Disabili Vallecamonica . Dal 6 al 21 Luglio 2012 6 atleti disabili percorrono tutta l'Italia in HandBike , dalla Val Camonica a Palermo e incontrano Libera e le associazioni del territorio
(DonQuijote82)
Se la carta tace allora noi dobbiam cantare
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2012/10/18 - 15:59
Song Itineraries: Mafia and Mafias
Video!

Compagnons des mauvais jours

‎[1950]‎
Versi di Jacques Prévert
Musica di Joseph Kosma (1905-1969), compositore francese di origine ungherese che mise in ‎musica molte delle poesie di Prévert.‎
Interpretata da Yves Montand nel film “Souvenirs perdus” di Christian-Jaque (1904-1994), ‎regista e sceneggiatore francese. Si tratta di un film ad episodi di cui due scritti dallo stesso Prévert.‎

Propongo questa canzone-manifesto per lo stesso motivo per cui ho recentemente proposto ‎‎El poeta (Te dicen poeta)‎ di Atahualpa Yupanqui, al cui commento rimando.‎
Compagnons des mauvais jours
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/10/18 - 13:13
Downloadable! Video!

Gracias a la vida

Gracias a la vida è stupendamente bella e profonda. Mi piace sentirla cantare da Mercedes Sosa (CD MERCEDES SOSA 30 AÑOS).
Lina
2012/10/18 - 13:06

Cavalese 1998

Riusciamo sempre a dimenticare tutto. E' incredibile come un popolo intero possa risultare - davanti al tempo e alla Storia - completamente rimbambito dalle trombe della televisione e dei giornali. Altri morti senza Giustizia, in questo povero Paese sempre più povero e sempre più putrido.
Quando impareremo a sollevare la testa e a cambiare davvwero tutto sarà sempre tardi.
Hasta siempre
Mario 2012/10/18 - 12:05
Video!

Violence and Bloodshed

VIOLENZA E SPARGIMENTO DI SANGUE ‎
(Continues)
Contributed by Conan the barbarian 2012/10/18 - 12:00
Video!

Killing Season

[2008]
Lyrics by Steve "Zetro" Souza and Chuck Billy
Music by Eric Peterson
Album: The Formation Of Damnation

Personnel: Chuck Billy (vocals), Alex Skolnick(lead and rhythm guitars), Eric Peterson (lead and rhythm guitars), Greg Christian (bass), Paul Bostaph (drums).
Asking for salvation at the stations of the cross..
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/10/18 - 09:27
Downloadable! Video!

La rosa bianca

Cultivo uma rosa branca
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2012/10/18 - 09:15
Video!

Architects of the Apocalypse

[2004]
Lyrics & Music by Maik Weichert
Album: Antigone
Architects - of the Apocalypse,
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/10/18 - 08:50
Video!

Cello Concerto in E Minor Op. 85

(1919)
Cello Concerto in E minor Op. 85
Concerto per violoncello in mi minore, Op. 85



Il Concerto per violoncello in mi minore op. 85 di Edward Elgar (1857 - 1934) venne eseguito per la prima volta a Londra nel 1919. Profondamente colpito dalle sofferenze provocate dalla Prima guerra mondiale, il musicista britannico rimase per parecchi mesi privo di stimoli compositivi. Per questo motivo, Elgar e la moglie Caroline decisero di trasferirsi, nel maggio 1918, nel ridente cottage di Brinkwells presso Fittleworth, un delizioso villaggio del West Sussex. In un contesto agreste più distensivo, Elgar iniziò a dedicarsi ad alcuni lavori cameristici, oltre a quello che sarebbe diventato il concerto per violoncello. Quest’ultimo lavoro progredì rapidamente e venne sottoposto anche all’attenzione dell’amico direttore Landon Ronald, in visita del compositore nel mese di giugno. Successivamente... (Continues)
(instrumental)
2012/10/17 - 23:27
Song Itineraries: Anti-war classical music
Downloadable! Video!

La libertat

Une autre version chantée par le groupe marseillais "Lo Còr de la Plana" pour l'émission "Le Pont des Artistes" d'Isabelle Dhordain (France Inter), enregistrée le 20 et diffusée 23 juin 2012.

Una autra version cantada e gravada lo 20 de junh de 2012 pel grop marsilhès "Lo Còr de la Plana" per l'emission "Le Pont des Artistes" d'Isabelle Dhordain (France Inter) del dissabte 23 de junh de 2012.

Nicolas Aurelhan 2012/10/17 - 21:31
Downloadable! Video!

Monte Pasubio

Sarebbe interessante capire se effettivamente la definizione di "Canto alpino della prima guerra mondiale" sia corretta.
Io non sono stato in grado di trovare nulla, ma forse qualcuno è a conoscenza del fatto che l'autore del testo e della musica, si siano effettivamente ispirati ad un qualche canto nato durante la prima guerra mondiale per comporre "Monte Pasubio"?

Ovunque viene definito "Canto della prima guerra mondiale", ma al di là del contesto, non sono stato in grado di trovare nessun altro indizio che possa far pensare che questo canto sia effettivamente nato durante la Prima Guerra Mondiale.

Sembrerebbe, essere una felice ed ispirata intuizione e nulla più, forse, a meno di successive smentite, sarebbe più corretto definirlo un "Canto d'autore" o semmai "Canto di ispirazione alpina" ma, assolutamente NON della Prima Guerra Mondiale.

Cosa ne pensate?
Ivan Fozzer 2012/10/17 - 15:53
Downloadable! Video!

Banner Year

[1997]
Album: Our Newest Album Ever!

In the spring of 1864 the Cheyenne and Arapaho were ready for peace. They met with US Officers, Evans and Chivington, at Camp Weld outside of Denver. No treaties were signed. The Indians were offered a sanctuary at Fort Lyon. Black Kettle and over 500 Cheyenne and Arapaho travelled south to set up camp on Sand Creek, near Eads, the town later built on top of the massacre site. Some dissenters headed north to join the Sioux.
General Samuel Curtis sent a telegram, "I want no peace till the Indians suffer more". 700 Cavalry volunteers called "100 Dazers", assembled in Denver. The camps of Chief Black Kettle, White Antelope, Left Hand and others, lay in the valley before them. Chivington, with mostly drunken troops, headed to Sand Creek with 4 Howitzers.

Black Kettle raised both flags of peace. Chivington raised his arm for attack. Cannon and rifles pounded... (Continues)
A banner year 1864, don't want the Redman anymore,
(Continues)
Contributed by giorgio 2012/10/17 - 08:10
Song Itineraries: Native American Genocide
Video!

Tropicana

Chanson italienne – Tropicana – Gruppo Italiano – 1983

Et les messages, que peut-on dire des messages des chansons? Qu'ils sont nombreux, différenciés, complexes et se cachent là où on les attend le moins ; c'est tellement vrai qu'un poète comme Roberto Roversi a pu présenter sur "Rinascità" du 25 novembre 1983 une analyse assez approfondie et riche de deux morceaux à l'apparence banale, « Vamos a la playa » de Righeira et « Tropicana » du Gruppo Italiano, qui sont sortis au cours de l'été 1983. La catastrophe atomique - dit Roversi - est déjà survenue, nous sommes les rescapés de cette catastrophe. Par suite, il n'y a plus la terreur de l'attente et l'engagement subséquent pour l'empêcher. Chaque action est terminée, chaque projet est anéanti, chaque mot brûlé. Il y n'a pas plus rien à raconter en ce que tout a déjà été vu. Pour cela, les deux chansons sont "terribles" par l'absence et... (Continues)
TROPICANA
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2012/10/16 - 21:30
Video!

Everybody Knows

TOUT LE MONDE LE SAIT
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/10/16 - 21:26




hosted by inventati.org