Language   

Il postino

Luis Bacalov
Language: Instrumental


Related Songs

Us Poor Fellows
(Peter Bellamy)
Xileko langileria
(Errobi)
El detenido
(Los Bunkers)


1995
Colonna sonora de "Il postino"
Musica di Luis Bacalov, Sergio Endrigo, Riccardo Del Turco, Paolo Margheri
Premio Oscar 1995 come miglior colonna sonora.
postino

Questo inserimento racconta alcune storie, tutte meritevoli di essere raccontate.
Innanzitutto è il primo inserimento a nome di Luis Bacalov, scomparso ieri, che comunque era già presente nelle CCG come autore delle musiche e degli arrangiamenti di Endrigo. E proprio questo brano è stato fonte di scontro dopo anni di (sofferta?) collaborazione: Endrigo, Riccardo Del Turco e Paolo Margheri fecero causa per plagio a Bacalov del brano Nelle mie notti, arriverà il riconoscimento ad Endrigo solo postumo.


Poi il film "Il postino" ultimo film di Massimo Troisi che morirà a fine riprese (o prima di girare l'ultima scena in cui muore durante degli scontri di piazza a Napoli, e dove infatti Troisi non si vede chiaramente, non saprei neanche dire se il finale del film, opposto a quello del libro, sia dovuto alla prematura scomparsa di Troisi, o se fosse già previsto così).


È la storia dell'amicizia tra un postino e Pablo Neruda (nel film Philip Noiret) in esilio in un isola del Sud Italia nel 1952. Neruda visse effettivamente a Capri in esilio dal Cile per la dichiarata fede comunista e l'opposizione al governo autoritario di Videla (anche in Italia era comunque considerato ospite non gradito, era al governo la DC, ministro degli interni era Scelba, erano gli anni della guerra fredda); il film fu girato però a Pantelleria, Salina, Procida.

Skarmeta
Il libro cui invece si ispira il film, scritto dal Cileno Antonio Skarmeta, libretto che tra l'altro si legge in un paio d'ore, è ambientato in Cile a Isla Negra tra il 1969 e il 1973, a morire è invece Neruda, la dittatura è quella di Pinochet (Neruda muore il 23 settembre, appena 12 giorni dopo il golpe) e il postino lo assiste fino alla fine.

Sulla morte di Neruda infine, ci sono sempre stati dei dubbi, il giorno prima di morire uno sconosciuto avrebbe fatto una puntura sulla pancia al poeta (riferito dal poeta stesso al suo autista) e questa ne avrebbe causata la morte.


Gli ultimi studi sostengono che non sarebbe stato il tumore, ma un'infezione, forse causata dal sicario, che avrebbe mascherato un omicidio politico con una morte naturale. Omicidio ordinato da Pinochet, prima che Neruda, malato di cancro alla prostata, ma non moribondo, potesse riparare di nuovo in esilio, e l'autore sarebbe stato un agente segreto della CIA collegato anche ad ambienti del neofascismo, Michael Townley.

Buon ascolto:

Strumentale

Contributed by Dq82 - 2017/11/16 - 10:06



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org