Language   

Murder Most Foul

Bob Dylan
Language: English

List of versions


Related Songs

Hurricane
(Bob Dylan)
Union Sundown
(Bob Dylan)
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)
(Bob Dylan)


[2020]
Lyrics and Music / Testo e musica / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Bob Dylan

All'improvviso torna Bob Dylan con un brano su JFK di 17 minuti. E un appello: "State a casa e che Dio sia con voi"
Il cantautore pubblica 'Murder Most Foul', la canzone più lunga della sua carriera, a distanza di otto anni dall'ultimo album di inediti, 'Tempest'. Un brano "composto qualche tempo fa" sull'assassinio dell'amato presidente. Dove, cantando il passato, ci ricorda la fragilità del presente

 Bob Dylan


di VALERIA RUSCONI

"Saluti ai miei fan e follower con gratitudine per tutto il vostro supporto e lealtà nel corso degli anni. Questa è una canzone inedita che abbiamo registrato qualche tempo fa che potreste trovare interessante. State al sicuro, state attenti e che Dio sia con voi. Bob Dylan". Il messaggio arriva all'improvviso con un post su Twitter, inatteso probabilmente anche dal management di Dylan: impossibile gestire fino in fondo un uomo e un artista come lui, sorprendente, in ogni cosa che ha fatto e continua a fare, sempre pronto a scombinare le carte, da quasi sessant'anni a questa parte. Isolato eppure una presenza costante. Incapace di stare fermo, di venire a patti persino con se stesso.

Così, come un fulmine nel cielo più buio che l'umanità abbia scrutato da molto tempo a questa parte, appare Murder Most Foul, 'L'assassinio più disgustoso', una monumentale storia musicata lunga quasi 17 minuti - 16 minuti e 56 secondi per la precisione - che racconta dell'uccisione, il 22 novembre 1963, di uno dei presidenti americani più amati, John Fitzgerald Kennedy.

JFK


È un pezzo inedito che arriva a otto anni dall'ultimo disco di brani originali di Dylan, Tempest, del 2012 ed è, per quanto si sappia, la canzone più lunga di sempre del suo repertorio: Highlands, da Time Out of Mind del 1997, il capolavoro prodotto da Daniel Lanois, durava 16 minuti e 31 secondi.

Tempest era un disco bellissimo e potente, con un Dylan - ancora una volta a rimescolare le carte - che si mostrava prima ironico e spavaldo (guardate il video della traccia di apertura, Duquesne Whistle) per poi chiudere con Roll on John, racconto crudo degli ultimi istanti di vita di John Lennon. Curioso come, anche in questo nuovo brano, Murder Most Foul, una sorta di opera shakespeariana musicata in cui la musica è solo un accompagnamento o un mezzo - ci sono un piano delicato, un violino, i piatti della batteria appena carezzati - si citino anche i Beatles.

La voce di Dylan è roca ma non ancora al punto in cui la conosciamo oggi: temporalmente, questo pezzo potrebbe avere anche più di qualche anno, come con disarmante sincerità ha ammesso, in una nota, un rappresentante dell'artista spiegando che 'un po' di tempo fa' per Dylan potrebbe voler dire mesi fa o addirittura anni addietro.

"Era un giorno buio a Dallas, novembre del '63, un giorno che vivrà nell'infamia, il presidente Kennedy andava a gonfie vele, era un bel giorno per vivere e un bel giorno per morire": così si apre la maestosa traccia che, nella struttura del testo, rimanda ai pezzi più complessi della produzione di Dylan, come Highway 61 Revisited, e musicalmente può ricordare le atmosfere dolcemente sospese nella loro tragicità create da Nick Cave più recentemente.

Il pezzo è calato profondamente negli anni Sessanta, con le sue innumerevoli citazioni: non solo i Fab Four che "stanno arrivando" (la 'presa' degli Usa di Paul McCartney e compagni risale al 1964) ma anche "l'era dell'Acquario" menzionata nel musical Hair o l'imminente festival di Woodstock, il sogno spezzato dell'Estate dell'Amore con il dramma di Altamont e poi di nuovo dentro al dolore con la Grassy knoll, la collinetta a Dealey Plaza, Dallas, da dove presumibilmente il cecchino sparò a Kennedy. Kennedy nel "giorno in cui fecero saltare le cervella al re", lo dice così Dylan, su quella musica forte e fragile al tempo stesso, tanto da creare un contrappasso lacerante in chi è all'ascolto. Si arriva alla fine degli Sessanta - è il 1969 - con l'altro incubo musicale scritto dagli Who, l'opera rock Tommy, quando Dylan cita Tommy, Can You Hear Me?, una traccia del disco, e canta "Tommy, mi puoi sentire? Sono la Regina dell'Acido" per poi sussurrare "cavalco in una lunga, nera limousine, cavalco sul sedile posteriore accanto a mia moglie, andando dritto verso l'aldilà, mi chino a sinistra e ho la testa sul suo grembo".

I riferimenti si affollano, compaiono come lampi - ci sono anche Marilyn Monroe, Buster Keaton e Houdini - poi arriva l'inizio della fine: un finale che è come un mantra, in cui Dylan ripete titoli di canzoni e intona "suona Etta James", "suona John Lee Hooker", "suona Don Henley", "suona Glenn Frey", "suona Thelonious Monk, Charlie Parker e tutta quella spazzatura", "suona Stevie Nicks", "suona Nat King Cole". È una coda lunghissima, un elenco di visioni, tasselli di storia, ricordi. Cosa vorrà dirci Bob Dylan con questa traccia tirata fuori solo oggi, in cui la morte che per sessant'anni lui ha cantato in modo così vivo, è una presenza costante?
Questa volta non serve chiederselo, non serve il rumore degli interrogativi nella tua testa. Questa volta bisogna solo fare silenzio. E ascoltare.

Repubblica
Murder Most Foul (1)

Twas a dark day in Dallas, November '63
A day that will live on in infamy
President Kennedy was a-ridin’ high
Good day to be livin' and a good day to die
Being led to the slaughter like a sacrificial lamb
He said, "Wait a minute, boys, you know who I am?"
"Of course we do. We know who you are."
Then they blew off his head while he was still in the car
Shot down like a dog in broad daylight
Was a matter of timing and the timing was right
You got unpaid debts; we've come to collect
We're gonna kill you with hatred; without any respect
We'll mock you and shock you and we'll put it in your face
We've already got someone here to take your place

The day they blew out the brains of the king
Thousands were watching; no one saw a thing
It happened so quickly, so quick, by surprise
Right there in front of everyone's eyes
Greatest magic trick ever under the sun
Perfectly executed, skillfully done
Wolfman, oh wolfman, oh wolfman howl
Rub-a-dub-dub, it's a murder most foul

Hush, little children. You'll understand
The Beatles are comin'; they're gonna hold your hand
Slide down the banister, go get your coat
Ferry 'cross the Mersey and go for the throat
There's three bums comin' all dressed in rags
Pick up the pieces and lower the flags
I'm going to Woodstock; it's the Aquarian Age
Then I'll go to Altamont and sit near the stage
Put your head out the window; let the good times roll
There's a party going on behind the Grassy Knoll

Stack up the bricks, pour the cement
Don't say Dallas don't love you, Mr. President
Put your foot in the tank and step on the gas
Try to make it to the triple underpass
Blackface singer, whiteface clown
Better not show your faces after the sun goes down
Up in the red light district, they've got cop on the beat
Living in a nightmare on Elm Street

When you're down in Deep Ellum, put your money in your shoe
Don't ask what your country can do for you
Cash on the ballot, money to burn
Dealey Plaza, make left-hand turn
I'm going down to the crossroads; gonna flag a ride
The place where faith, hope, and charity died
Shoot him while he runs, boy. Shoot him while you can
See if you can shoot the invisible man
Goodbye, Charlie. Goodbye, Uncle Sam
Frankly, my Scarlet, I don't give a damn

What is the truth, and where did it go?
Ask Oswald and Ruby; they oughta know
"Shut your mouth," said the wise old owl
Business is business, and it's a murder most foul

Tommy, can you hear me? I'm the Acid Queen
I'm riding in a long, black limousine
Riding in the backseat next to my wife
Heading straight on in to the afterlife
I'm leaning to the left; got my head in her lap
Hold on, I've been led into some kind of a trap
Where we ask no quarter, and no quarter do we give
We're right down the street from the street where you live
They mutilated his body, and they took out his brain
What more could they do? They piled on the pain
But his soul's not there where it was supposed to be at
For the last fifty years they've been searchin' for that

Freedom, oh freedom. Freedom over me
I hate to tell you, mister, but only dead men are free
Send me some lovin'; tell me no lies
Throw the gun in the gutter and walk on by
Wake up, little Suzie (2); let's go for a drive
Cross the Trinity River; let's keep hope alive
Turn the radio on; don't touch the dials
Parkland hospital, only six more miles

You got me dizzy, Miss Lizzy (3). You filled me with lead
That magic bullet of yours has gone to my head
I'm just a patsy like Patsy Cline
Never shot anyone from in front or behind
I've blood in my eye, got blood in my ear
I'm never gonna make it to the new frontier
Zapruder's film I seen night before
Seen it 33 times, maybe more
It's vile and deceitful. It's cruel and it's mean
Ugliest thing that you ever have seen
They killed him once and they killed him twice
Killed him like a human sacrifice

The day that they killed him, someone said to me, "Son
The age of the Antichrist has only begun."
Air Force One coming in through the gate
Johnson sworn in at 2:38
Let me know when you decide to throw in the towel
It is what it is, and it's murder most foul

What's new, pussycat? What'd I say?
I said the soul of a nation been torn away
And it's beginning to go into a slow decay
And that it's 36 hours past Judgment Day

Wolfman Jack, speaking in tongues
He's going on and on at the top of his lungs
Play me a song, Mr. Wolfman Jack (4)
Play it for me in my long Cadillac
Play me that "Only the Good Die Young"(5)
Take me to the place Tom Dooley (6) was hung
St. James Infirmary and the Port of King James
If you want to remember, you better write down the names
Play Etta James, too. Play "I'd Rather Go Blind"(7)
Play it for the man with the telepathic mind
Play John Lee Hooker(8). Play "Scratch My Back."(9)
Play it for that strip club owner named Jack
Guitar Slim(10) going down slow
Play it for me and for Marilyn Monroe(11)

Play "Please Don't Let Me Be Misunderstood" (12)
Play it for the First Lady, she ain't feeling any good
Play Don Henley(13), play Glenn Frey (14)
Take it to the limit and let it go by
Play it for Karl Wirsum (15), too
Looking far, far away at Down Gallow Avenue
Play tragedy, play "Twilight Time"(16)
Take me back to Tulsa to the scene of the crime
Play another one and "Another One Bites the Dust"(17)
Play "The Old Rugged Cross" (18) and "In God We Trust"(19)
Ride the pink horse down the long, lonesome road
Stand there and wait for his head to explode
Play "Mystery Train" (20) for Mr. Mystery
The man who fell down dead like a rootless tree
Play it for the Reverend; play it for the Pastor
Play it for the dog that got no master
Play Oscar Peterson (21). Play Stan Getz (22)
Play "Blue Sky" (23); play Dickey Betts (24)
Play Hot Pepper (25), Thelonious Monk (26)
Charlie Parker(27) and all that junk
All that junk and "All That Jazz" (28)
Play something for the Birdman of Alcatraz (29)
Play Buster Keaton(30), play Harold Lloyd (31)
Play Bugsy Siegel(32), play Pretty Boy Floyd (33)
Play the numbers, play the odds
Play "Cry Me A River"(34) for the Lord of the gods
Play Number 9, play Number 6
Play it for Lindsey(35) and Stevie Nicks(36)
Play Nat King Cole(37), play "Nature Boy"(38)
Play "Down In The Boondocks"(39) for Terry Malloy(40)
Play "It Happened One Night" (41) and "One Night of Sin" (42)
There's 12 Million souls that are listening in
Play "Merchant of Venice", play "Merchants of Death"
Play "Stella by Starlight" (43) for Lady Macbeth (44)

Don't worry, Mr. President. Help's on the way
Your brothers are coming; there'll be hell to pay
Brothers? What brothers? What's this about hell?
Tell them, "We're waiting. Keep coming." We'll get them as well

The field is where his plane touched down
But it never did get back up off the ground
Was a hard act to follow, second to none
They killed him on the altar of the rising sun
Play "Misty" (45) for me and "That Old Devil Moon" (46)
Play "Anything Goes" (47) and "Memphis in June" (48)
Play "Lonely At the Top" (49) and "Lonely Are the Brave" (50)
Play it for Houdini spinning around his grave
Play Jelly Roll Morton (51), play "Lucille" (52)
Play "Deep In a Dream" (53), and play "Driving Wheel" (54)
Play "Moonlight Sonata" in F-sharp (55)
And "A Key to the Highway" (56) for the king on the harp
Play "Marching Through Georgia" (57) and "Dumbarton's Drums" (58)
Play darkness and death will come when it comes
Play "Love Me Or Leave Me" (59) by the great Bud Powell
Play "The Blood-stained Banner" (60), play "Murder Most Foul".
Note / Notes
by Dq82


(1) Assassinio sul palcoscenico (Murder Most Foul) è un film del 1964 diretto da George Pollock, terzo capitolo di una serie inglese di quattro film su Miss Marple interpretati da Margaret Rutherford. Il film è tratto dal romanzo di Agatha Christie Fermate il boia; nel romanzo il protagonista è Hercule Poirot e non Miss Marple, cosa già avvenuta nel secondo film, Assassinio al galoppatoio. Nel film cambiano molti personaggi e le loro azioni.

(2) Wake Up Little Susie. is a popular song written by Felice and Boudleaux Bryant and published in 1957.



The song is best known in a recording by the Everly Brothers. Simon and Garfunkel have cited the Everly Brothers as strong influences on their own music. Their live version of "Wake Up Little Susie," recorded in the duo's concert in New York's Central Park on September 19, 1981, reached #27 on the Billboard Hot 100 in 1982,

(3) "Dizzy, Miss Lizzy" is a rock and roll song written and recorded by Larry Williams in 1958. Although identified as a "genuine rock & roll classic",[1] it had limited success on the record charts. Seven years later, the Beatles recorded the song, and John Lennon performed it with the Plastic Ono Band in 1969.



(4) Robert Weston Smith, known as Wolfman Jack (January 21, 1938 – July 1, 1995), was an American disc jockey. Famous for his gravelly voice, he credited it for his success, saying, "It's kept meat and potatoes on the table for years for Wolfman and Wolfwoman. A couple of shots of whiskey helps it. I've got that nice raspy sound.

(5) Only the Good Die Young, Billy Joel, The Stranger (1977)



(6) Tom Dooley



(7) I'd Rather Go Blind, Etta James, Tell Mama/I'd Rather Go Blind (1967)



(8) John Lee Hooker

(9) Baby Scratch My Back, Slim Harpo Baby, Baby Scratch My Back/I'm Gonna Miss You (Like The Devil) (1965)



(10) Eddie Jones (December 10, 1926 – February 7, 1959), better known as Guitar Slim, was a New Orleans blues guitarist in the 1940s and 1950s

(11) Marilyn Monroe

(12) Don't Let Me Be Misunderstood, Nina Simone, Don't Let Me Be Misunderstood/A Monster (1964)



(13) Donald Hugh Henley (born July 22, 1947) is an American musician, singer, songwriter, record producer and founding member of the Eagles. He was the drummer and co-lead vocalist for the Eagles from 1971 until the band broke up in 1980, and has reprised those duties for the group's reunions since 1994.

(14) Glenn Lewis Frey (/fraɪ/; November 6, 1948 – January 18, 2016) was an American singer, songwriter, actor and founding member of the rock band the Eagles. Frey was the co-lead singer and frontman for the Eagles, roles he came to share with fellow member Don Henley, with whom he wrote most of the Eagles' material.

(15) Karl Wirsum (born 1939 in Chicago, Illinois) is an American artist. A member of the notorious Chicago artistic group The Hairy Who, he helped set the foundation for Chicago's art scene in the 1970s. Wirsum is primarily a painter, though he has worked with prints, sculpture and even digital art.

(16) Twilight Time, The Platters, The Great pretender (1965)



(17) Another One Bites the Dust, Queen, The Game (1980)



(18) The Old Rugged Cross is a popular hymn written in 1912 by evangelist and song-leader George Bennard (1873–1958)



(19)


(20) Mystery Train, Junior Parker, Mystery Train/Love me Baby (1965)



(21) Oscar Emmanuel Peterson, (August 15, 1925 – December 23, 2007) was a Canadian jazz pianist and composer. He was called the "Maharaja of the keyboard" by Duke Ellington, but simply "O.P." by his friends.

(22) Stan Getz (born Stanley Gayetski; February 2, 1927 – June 6, 1991) was an American jazz saxophonist. Playing primarily the tenor saxophone, Getz was known as "The Sound" because of his warm, lyrical tone

(23) Blue Sky, The Allman Brothers Band, Eat a Peach (1972)



(24) Forrest Richard Betts (born December 12, 1943), known as Dickey Betts, is an American guitarist, singer, songwriter, and composer best known as a founding member of The Allman Brothers Band.

(25)

(26) Thelonious Sphere Monk (/θəˈloʊniəs/, October 10, 1917[3] – February 17, 1982) was an American jazz pianist and composer. He had a unique improvisational style and made numerous contributions to the standard jazz repertoire

(27) Charles Parker Jr. (August 29, 1920 – March 12, 1955), also known as Yardbird and Bird, was an American jazz saxophonist and composer.

(28) All That Jazz, from Musical Chicago (1965)
Liza Minnelli, All that Jazz/My Own Best Friend (1975)



(29) Robert Franklin Stroud (January 28, 1890 – November 21, 1963), known as the "Birdman of Alcatraz", was a convicted murderer, American federal prisoner and author who has been cited as one of the most notorious criminals in the United States.

(30) Joseph Frank Keaton (October 4, 1895 – February 1, 1966), known professionally as Buster Keaton, was an American actor, comedian, film director, producer, screenwriter, and stunt performer.

(31) Harold Clayton Lloyd Sr. (April 20, 1893 – March 8, 1971) was an American actor, comedian, and stunt performer who appeared in many silent comedy films.

(32) Benjamin "Bugsy" Siegel (February 28, 1906 – June 20, 1947) was an American mobster. Siegel was known as one of the most

(33) Charles Arthur Floyd (February 3, 1904 – October 22, 1934), nicknamed Pretty Boy Floyd, was an American bank robber. "infamous and feared gangsters of his day".

(34) Cry Me a River, Ella Fitzgerald, Clap Hands, Here Comes Charlie! (1961)



(35) Lindsey Adams Buckingham (born October 3, 1949) is an American musician, singer, songwriter and producer, best known as lead guitarist and one of the vocalists of the music group Fleetwood Mac from 1975 to 1987 and 1997 to 2018.

(36) Stephanie Lynn Nicks (born May 26, 1948) is an American singer and songwriter. Nicks is best known for her work as a songwriter and vocalist with Fleetwood Mac, and her chart-topping solo career.

(37) Nat King Cole

(38) Nature Boy, Nat King Cole, Nature Boy/Lost April (1948)



(39) Down in the Boondocks, Billy Joe Royal, Down in the Boondocks/Oh, What a Night (1965)



(40) Terry Malloy is Marlon Brando in the movie "On the waterfront" (1954)
waterfront

(41) It Happened One Night is a 1934 pre-Code American romantic comedy film with elements of screwball comedy directed and co-produced by Frank Capra

(42) One Night of Sin, Smiley Lewis (1956)


(43) Stella by Starlight is a standard jazz (1944)


(44) Lady Macbeth is a leading character in William Shakespeare's tragedy Macbeth (c.1603–1607). 

(45) Misty, Errol Garner, (1954)


(46) Old Devil Moon, Ella Logan (1947)



(47) Anything Goes, Cole Porter, Anything Goes (1934)


(48) Memphis in June, Nina Simone, Forbidden Fruit (1961)



(49) Lonely At the Top, Randy Newman, Sail Away (1972)



(50) Lonely are the Brave is a western movie directed by David Miller, with Kirk Douglas
lonely

(51) Ferdinand Joseph LaMothe (October 20, 1890 – July 10, 1941), known professionally as Jelly Roll Morton, was an American ragtime and early jazz pianist, bandleader and composer who started his career in New Orleans, Louisiana.

(52) Lucille, Little Richard (1957)


(53) Deep in a Dream, Al Caiola, Deep in a Dream (1955)


(54) Driving wheel, David Wiffen, David Wiffen (1971)


(55) Piano sonata No. 14 in c-sharp minor popularly known as Moonlight Sonata, Beethoven, (1801)


(56) Key to the Highway is a blues standard 
Charlie Segar (1940)


(57) Marching Through Georgia, Henry Clay Work, (1865)


(58) Dumbarton's Drums  is a traditional Scottish song.


(59) Bud Powell covered the song “Love me or leave me” by Walter Donaldson (1928) in his song Get it (1957)


(60) The Blood-stained Banner is the Confederate banner

Contributed by CCG/AWS Staff - 2020/3/27 - 15:51




Language: Italian

Traduzione italiana / Italian translation / Traduction italienne / Italiankielinen käännös:
Riccardo Venturi, 28-03-2020 04.49 -> 10:56

Stanotte mia madre, che oramai sta sulla Luna e che non capisce più nemmeno se è giorno o se è notte, si è attaccata al telefono e mi ha fatto sei o sette chiamate a vuoto tutte in fila, circa verso le quattro. Non so nemmeno se mi riuscirà mai di rivederla, viste le sue condizioni e le attuali contingenze. Allora mi sono alzato, mi sono sciacquato la faccia, ho spalancato la porta, mi sono fatto una pinta di caffè e mi sono messo a tradurre l'ultima composizione di un Premio Nobel per la Letteratura. Può darsi anche, chissà, che sia la prima traduzione al mondo che ne viene fatta in una qualsiasi lingua, visto che Murder Most Foul è stata pubblicata ieri. Le note sono tante, ma selettive (più complete, sul testo originale, le ha fatte anche l'admin DQ82). Nel senso: non le ho messe per tutti i brani musicali e/o riferimenti culturali presenti nello sterminato testo dylaniano, ed alcune sono interpretative più che illustrative. Le ho messe solo dove mi andava di metterle, e più brutalmente sincero e onesto di così non posso essere. Ovviamente, chiunque può intervenire sulla mia traduzione (e anche sulle note). [RV]
L'ASSASSINIO PIU' DISGUSTOSO [1]

Fu un giorno buio a Dallas, novembre '63
Un giorno che perdurerà nell'infamia
Al presidente Kennedy stava andando a gonfie vele
Un buon giorno per vivere e un buon giorno per morire
Mentre era portato al macello come un agnello sacrificale
Disse, “Ragazzi, aspettate un minuto, lo sapete chi sono?”
“Certo che lo sappiamo. Sappiamo chi sei.”
Poi gli fecero saltar via la testa mentre era ancora nell'auto
Ammazzato in pieno giorno come un cane
Era questione di calcolare il tempo, e il tempo fu calcolato bene
Non avevi pagato dei debiti; siamo venuti a riscuotere
Ti ammazzeremo con odio, senza nessun rispetto
Rideremo di te ti colpiremo e ti spareremo in faccia
Ci abbiamo già qualcuno che prenderà il tuo posto

Il giorno che fecero saltare le cervella del re
In migliaia stavano guardando; nessuno vide niente
Successe così rapidamente, veloce, all'improvviso
Proprio davanti agli occhi di tutti
Il più grande gioco di prestigio mai visto sotto il sole
Eseguito in modo perfetto, con grande abilità
Wolfman, oh Wolfman, ulula, uomo-lupo [2]
Rub-a-dub-dub [3], è l'assassinio più disgustoso

Zitti, bambini. [4] Capirete,
I Beatles stanno arrivando; [5] vi terranno la mano
Scivolate giù per la ringhiera delle scale, prendete il giubbotto
Attraversate la Mersey [6] e andate all'attacco senza pietà [7]
Ci sono tre vagabondi straccioni che arrivano
Raccattate i pezzetti e ammainate le bandiere
Sto andando a Woodstock; è l'Età dell'Acquario
E poi andrò a Altamont e starò vicino al palco
Metti il capo fuori dalla finestra; fai scorrere i bei tempi
C'è una festa in corso dietro la Grassy Knoll [8]

Impila i mattoni, versa il cemento
Non dire che Dallas non ti ama, sig. Presidente
Entra nel carrarmato e pigia l'acceleratore
Cerca di farlo passare nel sottopasso a tre corsie
Cantante con la faccia pitturata di nero, [9]
Pagliaccio con la faccia pitturata di bianco,
Meglio non mostri le tue facce dopo il tramonto
Là nel quartiere a luci rosse hanno messo uno sbirro di ronda
Vivendo un incubo in Elm Street dal profondo della notte [10]

Quando sei lì a Deep Ellum [11], infìlati i soldi in una scarpa
Non chiedere che cosa il tuo paese può fare per te
Frodi elettorali, denaro da bruciare
Dealey Plaza [12], svolta a sinistra
Sto andando giù all'incrocio
Farò segno a qualcuno di fermarsi per uno strappo
Il posto dove la fede, la speranza e la carità sono morte
Sparagli mentre corre, ragazzo. Sparagli quando puoi
Guarda se puoi sparare all'uomo invisibile
Addio, Charlie. Addio, Zio Sam
Francamente, Scarlet, me ne infischio [13]

Qual è la verità, e dov'è andata?
Chiedetelo a Oswald e Ruby; dovrebbero saperla
“Chiudi il becco”, disse il vecchio gufo saggio
Gli affari sono affari, ed è l'assassinio più disgustoso

Tommy, mi senti? [14] Sono la Regina dell'Acido
Sono sopra [15] una lunga, nera limousine
Sto sul sedile posteriore accanto a mia moglie
E sto andando dritto dritto nell'Aldilà
Cado inclinandomi a sinistra, la mia testa nel suo grembo
Aspetta, mi hanno teso una specie di trappola
Dove non chiediamo grazia e nessuna grazia diamo
Siamo proprio nella strada giù da quella dove abiti
Gli mutilarono il corpo, gli cavarono il cervello
Che potevano fare di più? Aggiunsero dolore a dolore
Ma la sua anima non stava dove si credeva che stesse
Sono andati cercandola per tutti questi ultimi cinquant'anni [16]

Libertà, oh, libertà. Libertà sopra di me,
Detesto dirtelo, signore, ma solo i morti sono liberi
Mandami un po' d'amore; non mi dire bugie
Butta il fucile nella fogna e passa oltre
Svegliati, piccola Suzie; facciamo un giro
Attraversiamo il Trinity River; teniamo viva la speranza
Accendi la radio, non toccare le manopole
Ospedale di Parkland, mancano solo sei miglia

Mi dai le vertigini, miss Lizzy. Mi hai riempito di piombo
Quella tua magica pallottola mi è entrata nella testa
Io sono solo una vittima designata, come Patsy Cline [17]
Non sparare mai a nessuno da davanti o da dietro
Ho sangue in un occhio, ho sangue in un orecchio
Non mi riuscirà mai arrivare alla nuova frontiera
Il filmato di Zapruder l'ho visto ieri sera [18]
L'ho visto 33 volte, forse di più
È spregevole, abietto. È crudele, squallido
Le cose più brutte che si siano mai viste
Lo hanno ammazzato una volta e poi un'altra volta
Lo hanno ammazzato come in un sacrificio umano

Il giorno che lo hanno ammazzato, qualcuno mi disse,
“Figlio mio, l'era dell'Anticristo è appena cominciata.”
L'Air Force One [19] entrò per il cancello d'imbarco
Johnson giurò alle ore 2,38
Fammi sapere quando decidi di gettare la spugna
È quel che è, è l'assassinio più disgustoso

Ciao Pussycat! [20] Che dovrei dire?
Ho detto che l'anima di una nazione è stata lacerata
E che sta cominciando un lento declino
E che sono passate 36 ore dal Giorno del Giudizio

Wolfman Jack [21] che blatera cose incomprensibili [22]
Sta continuando e continuando a perdifiato
Suonami una canzone, sig. Wolfman Jack
Suonamela per me nella mia Cadillaccona
Suonami “Only the Good Die Young”
Portami dove fu impiccato Tom Dooley [23]
St. James Infirmary [24] e The Port of King James
Se vuoi ricordare, meglio che scrivi i nomi
Suona pure Etta James. Suona “I'd Rather Go Blind”
Suonala per quello con la telepatia
Suona John Lee Hooker. Suona “Scratch My Back”.
Suonala per quel proprietario di un locale di spogliarello,
Di nome Jack, per Guitar Slim che sta lentamente crollando [25]
Suonala per me e per Marilyn Monroe

Suona “Please Don't Let Me Be Misunderstood"
Suonala per la First Lady ché non sta per nulla bene
Suona Don Henley, suona Glenn Frey
Fino allo stremo e falla andare
Suonala pure per Karl Wirsum
Che guarda lontano, lontano in Down Gallow Avenue [26]
Fai il tragico, suona “Twilight Time”
Riportami a Tulsa sulla scena del crimine
Suonane un'altra e “Another One Bites the Dust”
Suona “The Old Rugged Cross” e “In God We Trust” [27]
Fiesta e Sangue [28] lungo la lunga strada solitaria
Stai qui e aspetta che gli scoppi la testa
Suona “Mystery Train” per Mr Mistery
Quello che cadde morto come un albero sradicato
Suonala per il Reverendo; suonala per il Pastore
Suonala per il cane sciolto
Suona Oscar Paterson. Suona Stan Getz
Suona “Blue Sky”; suona Dickey Betts
Suona Hot Pepper, Thelonious Monk
Charlie Parker, tutto quanto è spazzatura,
Tutto quanto è spazzatura e Tutto Quanto è Jazz [29]
Suona qualcosa per L'uomo degli Uccelli di Alcatraz
Suona Buster Keaton, suona Harold Lloyd
Suona Bugsy Siegel, suona Pretty Boy Floyd
Suona pari, suona dispari
Suona “Cry Me A River” per il Signore degli dèi
Suona il 9 e suona il 6
Suonala per Lindsey e Stevie Nicks
Suona Nat King Cole, suona “Nature Boy”
Suona “Down In The Boondocks” per Terry Malloy
Suona “It Happened One Night” e “One Night of Sin”
Ci sono dodici milioni di anime in ascolto
Recita il "Mercante di Venezia", suona “Merchants of Death”
Suona “Stella by Starlight” per Lady Macbeth [30]

Non ti preoccupare, sig. Presidente. Stanno arrivando aiuti,
Stanno arrivando i tuoi fratelli; ci sarà da pagare un fottìo d'inferno
Fratelli? Quali fratelli? E che è 'sto inferno...?
Digli, a loro: “Stiamo aspettando. Su, arrivate.” Insomma, li avremo.

Il campo è quello dove atterrò il suo aereo
Però non ridecollò mai
Fu duro seguire quel fatto, secondo a nessuno,
Lo uccisero sull'altare del sole nascente [31]
Per me suona “Misty” e “That Old Devil Moon”
Suona “Anything Goes” e “Memphis in June”
Suona “Lonely At the Top” e “Lonely Are the Brave”
Suonala per Houdini che fa il contorsionista nella tomba
Suona Jelly Roll Morton, suona “Lucille”
Suona "Deep In a Dream", suona "Driving Wheel"
Suona la “Sonata al Chiaro di Luna” in fa diesis
E "A Key to the Highway" sull'arpa per il re
Suona “Marching Through Georgia” e “Dunbarton's Drums”
Suona che le tenebre e la morte arriveranno quando gli andrà
Suona “Love Me Or Leave Me” del grande Bud Powell
Suona “The Blood-stained Banner”, suona “Murder Most Foul”.
[1] Nell'introduzione ripresa dall'articolo di “Repubblica” si parla a ragione di “opera shakespeariana”: il titolo, infatti, è ripreso direttamente dall'Amleto, Atto I, Scena V: [GHOST]: Murder most foul, as in the best it is; / But this most foul, strange and unnatural. Da tenere comunque presente anche la nota [1] al testo originale di DQ82.

[2] Riferimento allo storico dj Wolfman Jack, al secolo Robert Weston Smith (1938-1995). Come si vedrà, Wolfman Jack ha un ruolo decisivo nella canzone: è colui che “suona”, ovvero manda in onda, trasmette, tutta la cultura popolare americana.

[3] Rub-a-dub-dub è una celebre e antica nursery rhyme inglese pubblicata per la prima volta nel XVIII secolo nel 2° volume dello Hook's Christmas Box (RFSI 3101):

Rub-a-dub-dub,
Three men in a tub,
And who do you think they be?
The butcher, the baker, the candlestick maker,
And all of them out to sea.

[4] Nell'inizio della 3a strofa c'è il perché la 2a si chiuda con una filastrocca per bambini. Dylan si rivolge all'uditorio come a dei bambini, con quest'attacco peraltro più che classico: lo “zitti bambini” di chi intrattiene un gruppo di piccoli ascoltatori. Lo “Hush little baby” è anche un attacco di molte ninne-nanne, penso ad esempio allo “Hush little baby, don't you cry” di All my Trials soon be over interpretata, ad esempio, da Joan Baez.



[5] In questa canzone basata quasi interamente sulla cultura pop del periodo, sta arrivando per prima cosa la British invasion (i Beatles).

[6] La Mersey è il fiume di Liverpool. Si veda al riguardo la seguente nota di alexan wolf.

[7] L'espressione idiomatica trae origine dalla lotta corpo a corpo all'ultimo sangue, in cui si puntava a sgozzare il nemico.

[8] La Grassy Knoll (lett. “Poggio Erboso”) è una collinetta situata nella Dealey Plaza di Dallas. E' esattamente il luogo da dove fu assassinato Kennedy.

Dallas, 22 novembre 1963. JFK è stato appena ammazzato e un agente corre verso la Grassy Knoll.
Dallas, 22 novembre 1963. JFK è stato appena ammazzato e un agente corre verso la Grassy Knoll.


[9] Prob. riferimento a cantanti bianchi degli “Anni del Jazz”, che si dipingevano la faccia di nero per apparire negri. L'esempio classico è Al Jolson, che fu interprete del Cantante di Jazz (The Jazz Singer, 1927), il primo film sonoro della storia.
Al Jolson con la faccia dipinta di nero nel Cantante di jazz.
Al Jolson con la faccia dipinta di nero nel Cantante di jazz.


[10] Poiché il riferimento è al famoso film horror di Wes Craven del 1984, A Nightmare on Elm Street, mi sono nella traduzione attenuto al suo titolo italiano: Nightmare – Dal profondo della notte. Kennedy fu assassinato mentre percorreva Elm Street, appena passata la Dealey Plaza.

[11] Deep Ellum è il “quartiere dei divertimenti” di Dallas (il “quartiere a luci rosse” di qualche verso prima).

[12] V. nota 8

[13] La celebre frase finale di Via col vento pronunciata da Rhett Butler a Scarlet O'Hara.



La frase suona decisamente più "forte" in inglese; ma nel 1939 non si poteva tradurre "m'importa una sega" o cose del genere.

[14] V. introduzione. Si tenga anche presente che Tommy degli Who è del 1969.

[15] L'articolista di “Repubblica” traduce “cavalco”. L'uso del verboride per qualsiasi tipo di locomozione a motore è chiaramente un'estensione di quando la locomozione era animale. E la “limousine” era, in origine, una carrozza di lusso.

[16] Prob. i versi che racchiudono il significato profondo di tutto il brano. Si descrive l'autopsia di Kennedy: ma se il presidente stava andando “dritto dritto nell'Aldilà”, come mai si credeva che la sua anima si trovasse nella scatola cranica (“they took out his brain”)? Non era lì dov'è stata cercata per cinquantasette anni, ma in tutte le “cose americane” (non solo l'interminabile lista di brani musicali) che Dylan elenca nella sua sterminata canzone e, in particolare, nella sua cultura popolare (il vero significato di “pop”). E' del resto proprio per questo che a Dylan è stato assegnato il Nobel; sembra quasi voler dire che l'anima di Kennedy è trasmigrata anche in lui e, conoscendo un po' Dylan, soprattutto in lui che ne è l'interprete, il mediatore, il simbolo.

[17] Patsy Cline, la grande cantante country, fu tra le prime a passare, nell'ultima fase della sua carriera, alla musica pop. Dylan la considera qui quasi come una “vittima designata” di questa sua scelta: morì all'età di trent'anni pochi mesi prima di Kennedy, il 5 marzo 1963, in un incidente aereo a Camden, nel Tennessee, assieme al pilota Randy Hughes e agli altri due cantanti Cowboy Copas e Hawkshaw Hawkins, al ritorno da un concerto a Kansas City. Il piccolo Piper PA-24 Comanche, probabilmente per un grave errore del pilota, precipitò in un bosco. “Patsy” significa in inglese “bersaglio facile”; “vittima designata” e anche “zimbello”.

[18] Il filmato dell'assassinio di Kennedy girato da sarto ebreo di origine ucraina Abraham Zapruder, che si trovava a Dallas il 22 novembre 1963. Con la sua piccola cinepresa Bell & Howell stava girando un filmino-ricordo del passaggio del presidente, quando avvenne l'assassinio in Elm Street. Non è l'unico filmato dell'assassinio, ma è considerato il più completo ed è quello che fu più utilizzato dalla Commissione Warren. Si tratta probabilmente di uno dei filmati più studiati e analizzati della storia.


Il filmato di Zapruder nel film JFK


[19] L'aereo presidenziale statunitense.

[20] Scegliere qui se il riferimento sia al film di Clive Donner del 1965 (What's new Pussycat?, scritto da Woody Allen), all'eponima canzone di Tom Jones che ne è la sigla (scritta da Burt Bacharach e Hal David), o a tutt'e due.

[21] V. nota [2]

[22] L'espressione speaking in tongues “parlando in lingue” è, assai dylanianamente, biblica: “parlare in lingue”, caratteristica dell'estasi mistica (quella che va anche sotto il nome scientifico di glossolalia). Nella sua estasi, ad esempio, “parlava in lingue” la famosa Santa Teresa d'Avila.

[23] Sull'assassinio di Laura Foster (1866) da parte del soldato confederato Tom Dula (poi impiccato a Statesville, North Carolina, il 1° maggio 1868 dopo due processi in cui si era sempre proclamato innocente) sono nate leggende popolari a profusione, rendendolo un personaggio della cultura popolare americana e oggetto di una celeberrima murder ballad (che nel 1958 divenne un hit grazie alla versione del Kingston Trio)

[24] Blues di origine incerta. Registrato da Louis Armstrong nel 1928.

[25] Guitar Slim, pseudonimo di Eddie Jones (1926-1959) è stato un grande chitarrista blues di New Orleans. Ebbe grande influenza sul rock&roll, anticipando Jimi Hendrix di un decennio nell'uso della chitarra distorta. Cosa da notare in questo periodo, morì alcolizzato, di polmonite, a soli 32 anni.

[26] Confesso che qui non ho colto proprio il riferimento. “Down Gallow Avenue” significherebbe comunque “Viale sotto la Forca”.

[27] Che è anche, come è noto, la frase scritta sui dollari: “In Dio abbiamo fiducia”.

[28] Titolo italiano del film noir Ride the Pink Horse (Robert Montgomery, 1947)

[29] Dubito qui di essere riuscito a rendere la sfumatura del gioco di parole: la cultura popolare in blocco (jazz compreso) era da molti vista come spazzatura (all that junk), con un incrocio con il famoso film del 1979 di Bob Fosse (che in italiano si chiama Lo spettacolo comincia). Può essere che Dylan abbia fatto anche un riferimento, colto e sottile, all'origine del termine jazz. E' tuttora molto dibattuta, ma l'ipotesi più probabile è che derivi da jasm, termine slang comparso a Nawlinz attorno al 1860, dal significato di “vigore, energia” (“tutto quanto è spazzatura” contrapposto a “tutto quanto è energia”). Il termine comparve per la prima volta nel 1912 in un articolo del Los Angeles Times che descriveva una partita di baseball di una serie minore: vi si parlava di un lancio descritto come una jazz ball, una palla talmente forte che non si capiva nemmeno dove andasse. In ambito musicale fu usato per la prima volta nel 1915 nel Chicago Daily Tribune; il 14 novembre 1916 il giornale Times-Picayune di New Orleans ne parlò per la prima volta in riferimento a una band musicale, definita una jas-band. Il compositore e pianista Eubie Blake ne ricostruì la storia in un'intervista radiofonica alla NPR, specificando che lo spelling “jazz” era nato a Broadway, ma che quello originale era “jass”. Il “vigore” e l' “energia” del termine erano, secondo Blake, di connotazione specialmente sessuale, e si trattava di un termine volgare, quasi fosse “musica da scópo”.

[30] E' il sublime delirio finale di questa canzone shakespeariana. Contiene l'identificazione tra Shakespeare e Bob Dylan: prima c'è il “Mercante di Venezia”, con l'avvertenza che, qui, ho dovuto tradurre "play" con "recita" (in inglese, play ha il doppio significato di "suonare" e "recitare", ma in italiano non si può dire certamente "suonare" per una rappresentazione teatrale). Merchants of Death è, secondo me, la parafrasi di Masters of War. Per Lady Macbeth viene suonata “Stella by Starlight”, brano su cui è inutile soffermarsi e che fu, tra le tante e i tanti, interpretato da Ella Fitzgerald (1961).

[31] Ovvio riferimento a The House of the Rising Sun.

2020/3/28 - 10:57




Language: Italian

Traduzione italiana e note / Italian translation and notes / Traduction italienne et notes / Italiankielinen käännös ja huomautuksia:
Michele Murino

Traduzione e note di Michele Murino
MURDER MOST FOUL
di Bob Dylan
L'ASSASSINIO PIÙ NEFANDO [1]

Fu un giorno oscuro a Dallas, nel novembre del '63
Il giorno che sarà ricordato per sempre con vergogna [2]
Il presidente Kennedy era entusiasta
Un bel giorno per vivere ed un bel giorno per morire [3]
Condotto al massacro quale agnello sacrificale
Il presidente disse 'aspettate un momento ragazzi, lo sapete chi sono?'
Lo sappiamo sì, lo sappiamo chi sei
E gli fecero saltare le cervella che era ancora sull'auto
Abbattuto come un cane alla luce del sole
Questione di un momento e al momento giusto
Hai lasciato debiti insoluti che noi siamo venuti a riscuotere
Ti uccideremo con odio, senza rispetto alcuno
Ti derideremo e ti sorprenderemo e te lo faremo dritto in faccia
Abbiamo già qualcuno pronto a prendere il tuo posto

Il giorno in cui hanno fatto saltare le cervella del re [4]
Migliaia guardavano e nessuno vide nulla
Successe così velocemente e di sorpresa
Proprio sotto gli occhi di tutti
Il più grande gioco di prestigio di sempre alla luce del sole
Esecuzione perfetta, gioco di destrezza
Wolfman oh Wolfman oh Wolfman sta ululando
Trallallero Trallalla' è l'assassinio più nefando

Fate i bravi, bambini, e vedrete [5]
Stanno arrivando i Beatles, vi terranno per mano [6]
Scivolate giù lungo la ringhiera delle scale [7], andate a prendere il cappotto
Il traghetto attraversa il Mersey [8] e va all'attacco
Stanno arrivando tre vagabondi vestiti di stracci
Raccogliete i cocci e ammainate le bandiere
Me ne vado a Woodstock, è l'Età dell Acquario [9]
Poi me ne andrò ad Altamont e mi siederò vicino al palco [10]

Metti la testa fuori dal finestrino, che inizi lo spasso [11]
Sta iniziando la festa dietro la collinetta erbosa [12]

Impila i mattoni, impasta il cemento
Non dire che Dallas non ti ama, signor presidente
Sali sull'auto blindata, schiaccia l'acceleratore
Cerca di raggiungere il sottopasso [13]
Cantante dal viso nero, pagliaccio dal viso bianco [14]
Meglio che non vi facciate vedere in giro dopo il tramonto
Nel quartiere a luci rosse come un poliziotto di ronda
A vivere un incubo ad Elm Street [15]

Quando sei dalle parti di Deep Ellum nasconditi i soldi nelle scarpe [16]
Non chiederti cosa può fare il tuo Paese per te [17]
Metti il denaro contante sulla testa del barile, soldi da buttare [18]
Quando arrivi a Dealey Plaza svolta a sinistra
Vado all'incrocio, chiederò un passaggio
Per il posto dove son morte fede, speranza e carità
Sparagli mentre corre, sparagli finché puoi
Vedi se riesci a sparare all'uomo invisibile
Addio Charlie, addio Zio Sam [19]
Francamente, miss Rossella, me ne infischio [20]

Qual è la verità? Dov'è finita?
Chiedetelo ad Oswald e a Ruby, dovrebbero saperlo [21]
"Chiudi il becco" disse il vecchio gufo sapiente [22]
Gli affari sono affari e questo è l'assassinio più nefando

Tommy riesci ad ascoltarmi? Sono la Acid Queen [23]
Sto viaggiando su una lunga limousine Lincoln nera
Sul sedile di dietro accanto a mia moglie
Sto andando dritto verso l'Aldilà
Pendo a sinistra [24], ho la testa nel suo grembo [25]
Oh Dio, sono finito in una trappola
Ebbene non chiediamo pietà e nemmeno ne concediamo [26]
Siamo proprio in fondo alla via dove vivi tu
Hanno mutilato il suo corpo, gli hanno cavato il cervello
Cosa potevano fare ancora? Hanno infierito sul dolore
Ma la sua anima non era lì, dove si pensava che fosse
Negli ultimi cinquant'anni hanno continuato a cercarla

Libertà, oh libertà, libertà per me [27]
Detesto dirtelo mister ma solo i morti sono liberi
Mandami un po' d'amore, non dirmi bugie [28]
Getta il fucile nella fogna e passa oltre
Svegliati piccola Susie, andiamo a farci un giro [29]
Sul Trinity River teniamo gli occhi aperti [30]
Accendi la radio, non cambiare stazione
L'Heartland Hospital dista ancora soltanto sei miglia
Mi fai girare la testa Miss Lizzy [31], mi hai riempito di piombo
La tua pallottola magica sta penetrando [32]
Sono solo un capro espiatorio come Patsy Cline [33]
Non ho mai sparato a nessuno né di fronte né alle spalle
Ho sangue negli occhi, ho sangue nelle orecchie
Non ce la farò mai a raggiungere la Nuova Frontiera [34]

Ho visto il filmato di Zapruder, l'altra notte [35]
L'ho visto 33 volte, o forse più
È orribile e ingannevole, perfido e crudele
La cosa più brutta che tu abbia mai visto
L'hanno ucciso una volta e lo hanno ucciso una seconda
L'hanno ucciso come in un sacrificio umano
Il giorno in cui lo hanno ucciso qualcuno mi disse, figliolo
L'avvento dell'Anticristo è appena cominciato
Air Force One sta passando il varco
Johnson ha giurato alle 2,38 [36]
Fammi sapere quando decidi di gettare la spugna
È così e basta, ed è l'assassinio più nefando

Cosa c'è di nuovo, Pussycat? Che dovrei dire? [37]
Dico che l'anima di una nazione è stata lacerata
E sta cominciando ad andare verso una lenta decadenza
E sono passate 36 ore dal Giorno del Giudizio
Wolfman Jack [38] parla per bocca di Dio [39]
E lo sta facendo a pieni polmoni
Suonami una canzone, Mr Wolfman Jack
Suonala per me, nella mia lunga Cadillac
Suonami "Only the good die young"
Portami nel posto dove Tom Dooley è stato impiccato
Suona "St. James Infirmary" è "The Court of King James"
Se te le vuoi ricordare tutte sarà meglio che ti scrivi i titoli
Suona anche Etta James, suona "I'd rather go blind"
Suonala per l'uomo con i poteri telepatici
Suona John Lee Hooker, suona "Scratch my back"
Suonala per il proprietario di quel locale di striptease di nome Jack
Guitar Slim e "Going down slow"
Suonala per me e per Marilyn Monroe

Suona "Please don't let me be misunderstood"
Suonala per la First Lady che non sta molto bene
Suona Don Henley, suona Glenn Frey
Spingi fino al limite e superalo
Suonala anche per Carl Wilson
Guarda lontano, lontano verso Gower Avenue
Suona "Tragedy" e "Twilight time"
Riportami a Tulsa, sulla scena del crimine [40]
Suona "Another one" e "Another one bites the dust" [41]
Suona "The old rugged cross" e "In God we trust"
"Fiesta e sangue" [42], "Down that long lonesome road"
Resta lì e aspetta che gli esploda la testa
Suona "Mistery train" per Mr Mistery
L'uomo caduto giù morto come un albero senza radici
Suonala per il reverendo, suonala per il pastore
Suonala per il cane senza padrone
Suona Oscar Peterson, suona Stan Getz
Suona "Blue sky", suona Dickey Betts
Suona Art Pepper e Thelonious Monk
Charlie Parker e tutta quella robaccia
Tutta quella robaccia e "All that jazz"
Suona qualcosa per l'Uomo di Alcatraz
Suona Buster Keaton, ed Harold Lloyd
Suona Bugsy Siegel, suona "Pretty Boy Floyd"
Gioca alla lotteria, gioca le quote
Suona "Cry me a river" per il Signore degli dei
Giocati il 9, giocati il 6
Suona per Lindsey e Stevie Nicks
Suona Nat King Cole, suona "Nature boy"
Suona "Down in the boondocks" per Terry Malloy [43]
Suona "It happened one night" e "One night of sin"
Ci sono dodici milioni di anime in ascolto
Suona "Il mercante di Venezia", suona "Merchant of death"
Suona "Stella by Starlight" per Lady Macbeth

Non si preoccupi Presidente, arrivano i soccorsi
I suoi fratelli stanno arrivando, si scatenerà l'inferno
Fratelli? Quali fratelli? Che vuol dire inferno?
Di' loro che stiamo aspettando, continuano ad arrivare, li prenderemo anche noi

Il suo aereo è atterrato all'aeroporto Love Field di Dallas
Ma non si è mai più rialzato in volo
È stato qualcosa difficile da eguagliare, seconda a nessuno
Lo hanno ucciso sull'altare del sole nascente
Suonami "Misty" e "That old devil moon"
Suona "Anything goes" e "Memphis in june"
Suona "Lonely at the top" e "Lonely are the brave"
Suonala per Houdini che si rivolta nella tomba
Suona Jelly Roll Morton, suona "Lucille"
Suona "Deep in a dream" e "Driving wheel"
Suona "Sonata al chiaro di luna" in fa diesis
E "A key to the highway" per il re dell'armonica
Suona "Marching through Georgia" e "Dumberton's drums"
Suona che oscurità e morte verranno quando verranno
Suona "Love me or leave me" del grande Bud Powell
Suona "The blood-stained banner", suona "Murder most foul"
Note di Michele Murino

[1] Murder most foul è in Hamlet di William Shakespeare, atto I, scena 5, nel dialogo tra Amleto e lo spettro (Amleto: Oh, Dio! - Spettro: Turpissimo assassinio, qual è in ogni caso anche il più giusto? Ma questo fu di tutti il più nefando, il più mostruoso e innaturale)
Murder most foul è anche il titolo originale di Assassinio sul palcoscenico, film di George Pollock del 1964 tratto dal romanzo di Agatha Christie, Mrs. Ginty's dead.

[2] Citazione dal discorso di Franklin Delano Roosevelt dell'8 dicembre 1941, tenuto dopo l'attacco giapponese a Pearl Harbor (il discorso è conosciuto come Infamy Speech)

[3] Imbastardimento anglosassone del grido di battaglia con cui i guerrieri Sioux andavano in guerra, ma anche frase presente nelle preghiere degli indiani Lakota

[4] Qui "the king" (il re), oltre che naturalmente a Kennedy, potrebbe forse anche intendersi - in una doppia citazione - come un rimando a King, ovvero Martin Luther King, pastore protestante, politico e attivista statunitense, leader del movimento per i diritti Civili degli afroamericani, ucciso con un colpo di fucile alla testa sul balcone del motel di Memphis dove soggiornava, il 4 aprile del 1968

[5] Nel testo originale "hush little children". Riferimento alla ninna nanna tradizionale "Hush little child" originaria degli stati del Sud degli Stati Uniti. Il testo promette ogni tipo di ricompensa per i bambini buoni. È stata eseguita da numerosi artisti tra cui Joan Baez e Nina Simone. Letteralmente "hush little children" è "state zitti, bambini"

[6] Nel testo originale "they're gonna hold your hand", riferimento al brano dei Beatles "I wanna hold your hand"

[7] Forse un riferimento al film "Mary Poppins" in una celebre scena del quale i bambini Jane e Michael scivolano lungo la ringhiera delle scale insieme alla Tata Mary Poppins

[8] Nel testo originale "ferry across the Mersey". Il Mersey è il fiume che attraversa Liverpool, città natale dei Beatles citati da Dylan in questa strofa e "Ferry 'cross the Mersey" è anche un brano di Gerry Marsden portato al successo da Gerry and the Peacemakers, gruppo beat inglese (anch'esso di Liverpool) in attività nei primi anni '60

[9] Nel testo originale "it's the Aquarian age". Qui Dylan fa riferimento all'Età dell'Acquario (Age of Aquarius). Con tale espressione negli anni '60 si faceva riferimento ai movimenti giovanili come quello degli hippie che propugnavano un cambiamento dei valori nella vita degli uomini che sarebbe arrivato con l'avvento astrologico dell'Età dell'Acquario, tramite la congiunzione di Urano e Plutone. Il teologo Gioacchino da Fiore parlava di una divisione della Storia in Ere. Era del Padre (Ebraismo e Antico Testamento), Era del Figlio (Gesù, il Cristianesimo ed il Nuovo Testamento), Era dello Spitito. Facendo proprie le concezioni gioachimite, il movimento New Age parla di passaggio dall'Era del Figlio (l'Era dei Pesci, che simboleggiano Gesù) all'Era dell'Acquario, ovvero l'Era dello Spirito. "Age of Aquarius" è anche il titolo di un brano del musical off-Broadway "Hair" nonché singolo del gruppo statunitense The Fifth Dimension, pubblicato nel 1969. "Hair" è uno dei prodotti più significativi della controcultura hippie degli anni '60

[10] L'Altamont Free Concert fu un celebre Festival rock tenutosi in California il 6 dicembre del 1969, quattro mesi dopo il Festival di Woodstock citato da Dylan in questa strofa. Il Festival fu organizzato dai Rolling Stones e vide tra i partecipanti, oltre alla band inglese, anche i Jefferson Airplane, Crosby Stills Nash & Young, i Flying Burrito Brothers e i Santana. Il Festival di Altamont è tragicamente noto per i disordini e i violenti scontri che si verificarono tra gli Hell's Angels (incaricati incautamente dall'organizzazione di mantenere l'ordine) ed il pubblico, che portarono al bilancio di quattro morti ed innumerevoli feriti

[11] "Let the good times roll" è un blues del 1946 dei Tympany Five di Louis Jordan. Divenne uno standard di B.B.King, tra gli altri. L'espressione può essere resa con "che inizi lo spasso" o con "goditi la festa"

[12] La collinetta erbosa cui fa riferimento Dylan in questa strofa è quella della Dealey Plaza di Dallas. Da tale collinetta, secondo molte teorie, sarebbe stato sparato un secondo colpo di fucile verso Kennedy, colpo che mancò il bersaglio

[13] Il triple underpass di cui parla Dylan è il sottopasso che imbocco' la Lincoln Continental presidenziale a tutta velocità per trasportare Kennedy morente all'Ospedale di Dallas

[14] I blackface singers cui fa riferimento Dylan, noti anche come blackface minstrels, erano attori e cantanti bianchi che si truccavano il viso di nero utilizzando sughero bruciato e successivamente cerone o lucido per scarpe di colore nero per parodiare i neri e si esibivano soprattutto a partire dal 1830 e fino alla metà del '900 in spettacoli di ogni tipo (detti il più delle volte Minstrels Show), anche in teatro. L'utilizzo della tecnica del "blackface" andò gradualmente a scomparire dopo che il Movimento per i diritti civili degli afroamericani, capeggiato da Martin Luther King, ne denunciò le peculiarità razziste

[15] Qui Dylan fa una doppia citazione. Quella del film "Nightmare - Dal profondo della notte" (regia di Wes Craven, 1984), il cui titolo originale è "A nightmare on Elm Street", e quella della strada di Dallas in cui avvenne l'attentato a Kennedy che si verificò in prossimità della curva tra Houston Street ed Elm Street

[16] Qui Dylan cita un vecchio brano interpretato anche da lui (reperibile in "Hard times in New York City) dal titolo Deep Ellum Blues (a volte anche con differente grafia Deep Ellem Blues). Tutto il primo verso di questa strofa di Murder most foul è esattamente il primo verso di Deep Ellum Blues. Il gioco di parole di Dylan in questo caso consiste nel fatto che, nel succitato blues, Deep Ellum è una cittadina del Texas a cinque miglia da Aberdeen, ma Deep Ellum è anche il quartiere di Dallas dove venne ucciso Kennedy

[17] Qui Dylan canta "don't ask what your Country can do for you" citando esattamente una frase pronunciata da John Fitzgerald Kennedy nel suo discorso inaugurale nel 1961: "E quindi, miei amici americani, non chiedetevi cosa può fare il vostro Paese per voi. Chiedetevi cosa potete fare voi per il vostro Paese"

[18] "Cash on the barrelhead" è un brano dei Louvin Brothers del 1956. Mettere contanti sulla testa del barile è un'espressione che sembra derivare dalla consuetudine dei saloon del West di usare coperchi di barili sui quali gli avventori mettevano il denaro

[19] "Goodbye Charlie" è un film di Vincente Minnelli del 1964. Associato in questo verso ad Uncle Sam potrebbe riferirsi anche ai Viet Cong. Durante la guerra del Vietnam infatti il nome in codice usato dai soldati americani per definire il nemico era "Charlie"

[20] Qui Dylan cita il film "Gone with the wind" ("Via col vento") ed in particolare la frase finale del film pronunciata da Rhett Butler rivolto a Rossella O'Hara (Scarlett O'Hara, nell'originale): "Francamente me ne infischio"

[21] Lee Harvey Oswald, militare statunitense che dopo tre inchieste ufficiali dell'FBI nel 1963 ed una della cosiddetta Commissione Warren nel 1964, venne ritenuto responsabile dell'assassinio di John Fitzgerald Kennedy ed arrestato.
Jacob Leon Ruby uccise Lee Harvey Oswald il 24 novembre del 1963 nei sotterranei della centrale di Polizia di Dallas

[22] Riferimento a "A wise old owl", una delle English language nursery rhymes (poesie, filastrocche o canzoni in rima per bambini, di origine britannica) nate a partire dal 1600. Durante la Seconda guerra mondiale la canzoncina del vecchio gufo sapiente che viveva in una quercia e che "più vedeva e meno parlava e meno parlava e più sentiva" venne stampata dall'esercito su manifesti con l'aggiunta "soldato... sii come quel vecchio gufo!" ad indicare che era meglio non parlare. L'equivalente dell'italico slogan del Fascismo "taci, il nemico ti ascolta"

[23] Qui Dylan cita il disco degli Who, "Tommy". La Acid Queen (Regina degli acidi) è una prostituta zingara che i genitori di Tommy tentano di usare per curare il loro figlio vittima di una sorta di autismo che lo rende avulso dalla realtà. La strana zingara dà a Tommy droghe allucinogene come l'LSD e cerca di farlo uscire dal suo isolamento. L'intera frase cantata da Dylan è composta da canzoni degli Who di quel disco essendo l'unione del titolo del brano "Tommy can you hear me?" (sedicesima traccia del disco) con il titolo "(The) Acid Queen", nona traccia dell'album

[24] Qui Dylan fa probabilmente un gioco di parole tra la posizione di Kennedy sul sedile e le sue posizioni politiche liberal e progressiste. "Leaning to the left" infatti vuol dire anche "tendere verso la sinistra" in politica

[25] Colpito, Kennedy cadde riverso con la testa aperta nel grembo della moglie che strinse il capo del marito quasi nel tentativo di tenere insieme la testa da cui fuoriusciva materia cerebrale

[26] Probabile citazione del brano dei Led Zeppelin "No quarter" del 1973 che recita "They hold no quarter, they ask no quarter"

[27] Oh freedom è una canzone di libertà degli afroamericani scritta da autore ignoto alla fine della guerra di secessione americana. Qui Dylan canta esattamente l'intero primo verso: freedom oh freedom oh freedom over me

[28] Send me some lovin' è una canzone standard rock and roll incisa da Little Richard nel 1956

[29] Wake up little Susie è un brano di Felice e Boudleaux Bryant pubblicato nel 1957 e registrato dagli Everly Brothers. Famosa anche una cover del brano di Simon & Garfunkel

[30] Il Trinity River è un fiume del Texas che attraversa anche Dallas

[31] Dizzy miss Lizzy è una canzone di Larry Williams del 1958, celebre nella versione dei Beatles dell'album Help

[32] "Magic Bullet" equivale a "rimedio infallibile". Qui Dylan probabilmente fa un gioco di parole tra "rimedio infallibile" e "bullet" intesa come la pallottola che uccide Kennedy

[33] Patsy Cline è stata una cantante statunitense tra le più famose del genere country. Qui Dylan fa un gioco di parole tra il termine "patsy" (capro espiatorio, in riferimento all'assassinio di Kennedy. Oswald si definì infatti "patsy", un capro espiatorio) ed il nome della Cline

[34] New Frontier (la Nuova Frontiera) era il motto politico di John Fitzgerald Kennedy. Lo lanciò alla convention democratica di Los Angeles il 14 luglio del 1960. Indicava fondamentalmente le frontiere della scienza e dello spazio ma da quel momento servì a sintetizzare più in generale l'azione politica rinnovatrice dell'amministrazione Kennedy

[35] Abraham Zapruder, sarto ucraino naturalizzato statunitense, divenne celebre per aver ripreso l'omicidio Kennedy con una cinepresa 8 millimetri. La ripresa divenne nota come "Filmato di Zapruder"

[36] Lyndon Baines Johnson divenne presidente degli Stati Uniti d'America dopo la morte di Kennedy, il 22 novembre 1963

[37] What's new, Pussycat è il titolo originale di Ciao Pussycat, film con Peter Sellers e Peter O'Toole su soggetto di Woody Allen con la colonna sonora di Burt Bacharach e Hal David. La canzone omonima, cantata da Tom Jones, fu candidata all'Oscar

[38] Wolfman Jack (al secolo Robert Weston Smith) è stato un famoso disc jockey americano. Iniziò la sua carriera nelle radio di Minneapolis, nello stato natale di Bob Dylan. È apparso anche nel film American Graffiti.

[40] Nel testo originale "speaking in tongues". Con tale espressione si indica la glossolalia, ovvero la capacità di parlare in lingue ignote o con un linguaggio mistico simile a quello di un rito religioso. Nel Cristianesimo la glossolalia veniva considerato un dono di Dio per mezzo dello Spirito Santo

[41] Probabile riferimento al massacro razziale di Tulsa (Oklahoma) che avvenne tra il 3 maggio ed il primo giugno del 1921 e che vide la comunità bianca attaccare la comunità afroamericana

[42] Brano dei Queen dall'album The game

[43] "Ride the pink horse" è sia un romanzo di Dorothy B. Hugues del 1946 che un film del 1947 di Robert Montgomery, "Fiesta e sangue"

[44] Terry Malloy è il personaggio interpretato da Marlon Brando nel film "Fronte del porto"

Contributed by Michele Murino - 2020/4/4 - 16:39


Veramente le note al testo originali sono di DonQuijote82. Io vedrò se posso aggiungere qualcosa dopo. Complimenti a tutti e due comunque!

Lorenzo - 2020/3/28 - 11:49


Mi scuso con DQ82, non lo sapevo e correggo immediatamente...davvero sono mortificato.

Riccardo Venturi - 2020/3/28 - 11:57


Non ti preoccupare, credo che per trovare tutti i riferimenti in questa canzone ci sia bisogno di un lavoro di squadra. Ora aggiungo qualche altra nota anch'io.

Lorenzo - 2020/3/28 - 12:00


Assolutamente vero. Naturalmente, e lo ripeto, vale anche per la traduzione: chiunque abbia qualcosa da dire, lo faccia ora o taccia per sempre! (Scherzo, ma erano secoli che lo volevo dire...^^)

Riccardo Venturi - 2020/3/28 - 12:01


Murder Most Foul, in realtà, parla di come la musica può darci conforto durante un trauma collettivo. Quando tutto nel mondo sembra sbagliato, una canzone può essere l’unica cosa che ha senso. La persona che canta questo pezzo vuole solo ascoltare qualcosa che parli al dolore e alla confusione del suo cuore.


thumb

‘Murder Most Foul’ è la canzone di Bob Dylan di cui avevamo bisogno

Il primo brano del cantautore dal 2012 arriva al momento giusto e ci spiega che la musica può darci conforto durante un trauma collettivo

Lorenzo - 2020/3/29 - 15:51


2020/3/29 - 16:56


grazie per le ottime note sia della traduzione che del testo originale

REDBEPPEULISSE - 2020/3/29 - 16:58


Nel compilare le note ho notato un'incongruenza: Dylan canta :
Play "Moonlight Sonata" in F-sharp
La sonata no. 14 detta "Moonlight Sonata" è in Do diesis minore, cioè in C-sharp

Dq82 - 2020/3/30 - 07:16


In onda ora su Fahrenheit Radio Tre:

E' una ballata di congedo di un mondo che non esiste più? Una celebrazione della musica? Fahrenheit trasmette integralmente il brano diffuso poche ora fa da Dylan, comunque sia (e vale la pena, eh).

Alle 15: Ascoltiamo e commentiamo Murder Most Foul con Alessandro Portelli e Maurizio Bettelli.

Lorenzo - 2020/3/30 - 15:22


da Fahrenheit, programma Rai Radio 3 la puntata di oggi con il Podcast da ascoltare

“Murder most foul”, l'inedito di Bob Dylan dedicato all'omicidio di Kennedy. La discussione con Sandro Portelli, docente di letteratura americana all’Università La Sapienza e con Maurizio Bettelli, musicologo e studioso di culture angloamericane e l'ascolto del brano, lungo quasi 17 minuti


thumb

FAHRENHEIT | Bob Dylan: Murder most foul - Rai Radio 3 - RaiPlay Radio

L'omicidio più disgustoso. Il brano inedito di Bob Dylan


Nel sito di Fahrhenheit anche un'altra traduzione della canzone

CCG Staff - 2020/3/30 - 18:50


Ottimo lavoro ma non dice "Merchant to Venice", è semplicemente la T sonora di Merchant e la F di of che cade nell'incontro con la V di Venice, dice "Merchant of Venice", confermo dopo ripetuti ascolti in cuffia.

Michele Ulysse - 2020/4/2 - 03:43


@ Michele Ulysse

Effettivamente ho riascoltato anch'io e hai pienamente ragione. Da notare che, nel testo pubblicato il primo giorno su "Repubblica", questo non è l'unico errore; ma gli altri li avevo corretti senza segnalarli, essendo nota da anni l'estrema sciatteria ortografica del giornalone in questione (sia della sua edizione cartacea che di quella in Rete) e i suoi sfondoni spesso clamorosi (anche e soprattutto in italiano). Ad ogni modo ho corretto sia il testo, sia la traduzione, sia la relativa nota [30] alla traduzione; come si può vedere, non di rado un semplice errore ortografico può indurre a un'interpretazione sbagliata e senza senso. Grazie ancora Michele!

Riccardo Venturi - 2020/4/2 - 06:00


sì, purtroppo non solo Repubblica, i siti dei quotidiani fanno schifo a dir poco, probabilmente hanno una redazione congiunta con un singolo stagista che fa tutto, dormendo 4 ore a settimana... e glisserò sulle castronerie su Bob, si sprecano, come quando la Venegoni fece la recensione di un concerto di Bob vaneggiando di un assolo di "arpa" (harp > armonica)... c'è anche "libertà dal bisogno", in realtà non dice "from need", bensì "over me", citando la celeberrima canzone del periodo, Oh Freedom!

thumb

Oh Freedom! - The Golden Gospel Singers (Lyrics in Description)

One of the best Civil Rights songs Featured recently in an episode of American Horror Story: Coven Lyrics: Oh, freedom, Oh, freedom, Oh freedom over me. And ...

2020/4/3 - 14:42


E naturalmente vado ulteriormente a correggere testo originale e traduzione...senza parole.

Riccardo Venturi - 2020/4/3 - 18:37


Nota interpretativa e non illustrativa, perché frutto di un legame che è nella mia testa, ma dubito lo fosse in quella di Dylan quando ha scritto la canzone. A meno che non l'abbia scritta nell'ultimo mese, cosa della quale dubito.

"Ferry 'cross the Mersey" era una canzone di Gerry and the Pacemakers, gruppo del Merseyside, i primi "rivali" dei Beatles, molto prima dei Rolling Stones.
Sono stati anche gli autori di una cover di "You'll never walk alone" (Rodgers/Hammerstein). Questa song ha avuto un infinità di cover tra cui quelle Di Billy Eckstine, Elvis Presley e Frank Sinatra per citare quelle di interpreti dell'universo dylaniano) e la versione di Gerry and the Pacemakers fu subito adottata dai tifosi del Liverpool come loro inno.
Attualmente in Inghilterra, per via del testo, "You'll never walk alone" è diventata anche un inno a unirsi per superare la tempesta del coronavirus.

Questo è proprio il tipo di cose che avevano guadagnato a Dylan l'etichetta di "profeta" negli anni sessanta.

alexan wolf - 2020/4/3 - 23:46


@ alexan wolf

Grazie per questa tua nota interpretativa, che è stata immediatamente integrata con un link alla nota [6] alla traduzione (q.v.)

Riccardo Venturi - 2020/4/4 - 08:22


grazie per il vostro lavoro. solo una nota per quanto riguarda gli strumenti presenti nella canzone: con il piano e le percussioni non è un violino, ma quasi certamente un contrabbasso suonato con l'archetto, che ha una funzione di basso continuo

pierluigi - 2020/4/8 - 23:19


Dq82 - 2020/4/16 - 17:20


Questa chilometrica canzone, oltre a "I Contain Multitudes" e "False Prophet" (che già si possono ascoltare) sarà contenuta nel doppio disco di inediti di Dylan in uscita tra poco più di mese dal titolo "Rough and Rowdy Ways"

Flavio Poltronieri - 2020/5/8 - 19:40



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org