Language   

La fera ferotge

Ovidi Montllor
Language: Catalan

List of versions


Related Songs

Amico che voli
(Eduardo De Crescenzo)
Animals en Llibertat
(Toni Giménez)
Le cinque anatre
(Francesco Guccini)


[1968]
Parole e musica di Ovidi Montllor
Il brano che dà il titolo all’EP del 1968

La fera ferotge

La bestia feroce - scrive Cerdan Tato - è una favola deliziosa e compie la funzione didattica delle più antiche storie di animali. Qui il disordine e la dispersione caotica sono provocati dall'autorità - il sindaco - infondendo negli altri il terrore - mentre la bestia solo cerca il dialogo, solo vuole dire che ha fame e che ha bisogno di più spazio per vivere. Però è inutile. La bestia sarà ridotta all'impotenza, malmenata dalle guardie e ricondotta in gabbia. I buoni borghesi possono ritornare tranquilli alle loro case.

traduzione di un estratto da Fernando Lucini, ...Y la palabra se hizo musica - La canción de autor en España, 2006.
Per ordre de l'Alcalde
es fa saber a tothom
que una fera ferotge
del parc s'escaparà.

Es prega a les senyores
compren força aliments
i no surten de casa
fins que torne el "bon temps".

Tot el que tinga cotxe
que fota el camp corrent,
i se'n vaja a la platja,
a la torre o als hotels.

L'Alcalde s'encarrega,
fent ús dels seus poders,
de la fera ferotge
deixar-la sense dents.

El que això no acompleixca
que no es queixe després
si per culpa la fera
ell rep algun torment.

Jo que no tinc ni casa,
ni cotxe, ni un carret
em vaig trobar aquell dia
la fera en el carrer.

Tremolant i mig mort:
-Ai Déu, redéu, la fera!
I en veure'm tan fotut
em va dir molt planera:

-Xicot, per què tremoles?
Jo no te'n menjaré.
-I doncs, per què t'escapes
del lloc que tens marcat?

-Vull parlar amb l'Alcalde
i dir-li que tinc fam,
que la gàbia és petita,
jo necessite espai.

Els guàrdies que la veuen
la volen atacar,
la fera es defensa,
no la deixen parlar.

Com són molts i ella és sola,
no pot i me l'estoven.
I emprenyats per la feina,
a la gàbia me la tornen.

Per ordre de l'Alcalde
es fa saber tothom
que la fera ferotge
ja no ens traurà la son.

I gràcies a la força
no ha passat res de nou,
tot és normal i "maco"
i el poble resta en pau.

Contributed by Bernart Bartleby - 2018/4/4 - 13:35



Language: Italian

Traduzione italiana di Hampsicora da Lyrics Translate
LA BESTIA FEROCE

Per ordine del sindaco
si rende noto a tutti
che una bestia feroce
fuggirà dal parco.

Si pregano le signore
di comprare viveri in quantità
e di non uscire di casa
finché non tornerà il "bel tempo".

Chiunque abbia un'auto
liberi il campo di corsa
e se ne vada al mare
o sulla torre o in albergo.

Il sindaco si assume l'incarico,
in virtù dei suoi poteri,
di far sì che la bestia feroce
resti senza denti.

Chi non si adeguasse,
poi non si lamenti
se a causa della suddetta belva
dovesse subire danni.

Io che sono senza casa,
né macchina e neppure un carretto,
quel giorno mi sono trovato
la belva sulla mia strada.

Tremante e mezzo morto, faccio:
- Oddio, aiuto, la belva!
E vedendomi così alterato,
quella con calma mi fa:

- Giovanotto, perché tremi?
Non voglio mica mangiarti.
- E allora, perché te ne scappi
dal posto che ti è assegnato?

- Voglio parlare col sindaco
e dirgli che ho fame,
che la gabbia è piccola,
che ho bisogno di spazio.

Gli sbirri, come la vedono
le si gettano contro,
la belva si difende
ma non la lasciano parlare.

Quelli sono molti e lei è sola,
non ce la fa e la domano,
e irritati per quel compito,
la riportano in gabbia.

Per ordine del sindaco
si rende noto a tutti
che la bestia feroce
non ci toglierà più il sonno.

E grazie all'uso della forza
non è successo niente di nuovo,
è tutto in ordine e per "bene"
e il popolo riposa in pace.

2020/10/16 - 20:13



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org