Language   

Vola pensiero mio

Gabriella Ferri
Language: Italian (Romanesco)

List of versions


Related Songs

Clairvaux
(Anonymous)
Prete, croce, sedia e morte
(Franti)
Νὰ τὸ ποτίσεις
(Alexandros (Alekos) Panagoulis / Αλέξανδρος (Αλέκος) Παναγούλης)


Canzone scritta dal padre di Gabriella, Vittorio Ferri, commerciante ambulante di dolci ed amante della canzone in dialetto romanesco.
Arrangiamento musicale di Flavio Bocci e Gianni Oddi.
Nell’album di Gabriella Ferri intitolato “Mazzabubù”, pubblicato nel 1975.

mazzabubu
Qua drentro a ‘ste mura
m'assale er tormento
ma vi è er pentimento
ogni giorno de più

Tre passi de cella
tra mille pensieri
so solo che ‘sta vita
più niente me dà

Vola pensiero mio
fora a ‘ste mura
nun te fermà si puro
incontri er vento

Cori a rubaje er core
a chi nun m'ama
rubeje ‘n bacio e portelo
qua drentro

Je faccio ‘n quadro e me lo attacco ar muro
armeno so che quarche cosa tua
fino che moro me
fa compagnia

Da dietro le sbare
me guardo ‘sto sole
che nasce e arisplende
lontano da me

Er core ner petto
me batte e fà male
me batte e me preme
ma è tardi pe’ me

Vola pensiero mio
fora a ‘ste mura
nun te fermà si puro
incontri er vento

Cori a rubaje er core
a chi nun m'ama
rubeje ‘n bacio e portelo
qua drentro

Je faccio ‘n quadro e me lo attacco ar muro
armeno so che quarche cosa tua
fino che moro me
fa compagnia

Vola pensiero mio
fora a ‘ste mura
nun te fermà si puro
incontri er vento...

Contributed by Bernart Bartleby - 2016/4/3 - 18:13



Language: Italian (Romanesco)

Versione dei CoreAcore, tratta da "Lottoventisette" (2014)
Qua drentro a ‘ste mura
M'assale er tormento
Me vi è er pentimento
Ogni giorno de più
Tre passi de cella
Tra mille pensieri
So solo che ‘sta vita
Più niente me dà

Vola, pensiero mio
Fora a ‘ste mura
Nun te fermà, si puro
Incontri er vento
Cori a rubaje er core
A chi nun m'ama
Rubeje ‘n bacio e portelo
Qua drentro
Je faccio ‘n quadro e me lo attacco ar muro
Armeno so che quarche cosa tua
Fino che moro me fa compagnia

Da dietro ‘ste sbare
Me guardo ‘sto sole
Che nasce e arisplenne
Lontano da me
Er core ner petto
Me batte e fa male
Me batte e me preme
Ma è tardi pe’ me

Vola, pensiero mio
Fora a ‘ste mura
Nun te fermà, si puro
Incontri er vento
Cori a rubaje er core
A chi nun m'ama
Rubeje ‘n bacio e portelo
Qua drentro
Je faccio ‘n quadro e me lo attacco ar muro
Armeno so che quarche cosa tua
Fino che moro me fa compagnia

Vola, pensiero mio
Fora a ‘ste mura
Cori a rubaje er core
A chi nun m'ama
Rubeje ‘n bacio e portelo
Qua drentro
Je faccio ‘n quadro e me lo attacco ar muro
Armeno so che quarche cosa tua
Fino che moro me fa compagnia

Contributed by Alberto Scotti - 2021/3/31 - 16:44



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org