Language   

Etiuda rewolucyjna (op.10 nr 12)

Fryderyk Chopin
Language: Instrumental

List of versions



Lo Studio op. 10 n. 12 (Étude op. 10 n. 12), conosciuto anche con i titoli apocrifi "La caduta di Varsavia" e "Rivoluzionario", è una composizione musicale per pianoforte scritta da Fryderyk Chopin nel 1831. Pare che Fryderyk Chopin l'abbia composto di getto a Stoccarda quando seppe del fallimento dell'insurrezione polacca.
Chopin ritratto da Delacroix
Chopin ritratto da Delacroix


Contributed by Krzysiek Wrona - 2014/8/18 - 02:12


Da Wikiquote:
[Se lo Zar di Russia sapesse] Come nelle opere di Chopin, nelle semplici melodie delle sue marzurke, lo minacci un pericoloso nemico, egli ne proibirebbe la musica. Le opere di Chopin sono cannoni sepolti sotto i fiori. (Robert Schumann)

Oppure, detto in un'altra maniera:
La musica di Chopin fa pensare a dei cannoni nascosti sotto i fiori.


http://www.ziemianiczyja.pl/wp-content...

Krzysiek Wrona - 2014/8/20 - 10:18


Si potrebbe di':
Ma metteteci cannoni mezza i vostri fiori : D
Saludamos!
(E sotto, sotto ci vanno. Verso Iraq, verso Kurdistan. C'è un ravvivamento del marcato delle armi che non si è visto da tantissimo tempo. Saldi di stagione, forse?)

krzyś - 2014/8/20 - 23:07


Propongo le bombe da una tonnellata, ripiene di mele, albicocche, carote e cipolle, da lanciare su Iraq, Sudan, Pachistano o altrove. Non credo, però, che la mia modesta richiesta sarà accolta. E una spremuta d'arancia, bella fresca, anzi, gelida... al posto di napalm.
Ma se vi volete ammazzare tutti, fate pure.

krzyś - 2014/8/21 - 01:12


Ok per le bombe all'albicocca e alla mela, ma una bomba alla cipolla potrebbe essere un'arma chimica. Quanto a me, se mi buttassero addosso una bomba ai fagiolini lessi, morirei all'istante. Prefiero el napalm, madre de Dios!

Riccardo Venturi - 2014/8/21 - 08:50



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org