Language   

Venga il tuo regno

Dimartino
Language: Italian


Related Songs

Niente da dichiarare
(Dimartino)
Povera patria
(Franco Battiato)
Giovà
(Famelika)


[2012]
Album «Sarebbe bello non lasciarsi mai, ma abbandonarsi ogni tanto è utile»

DiMartino

Il SS Natale è alle porte, e allora...
I generali hanno tutti un figlio alcolizzato
Che fino a tardi aspettano seduti al buio
I figli dei cantanti degli anni sessanta
Hanno almeno un albergo in centro
Con trenta cieli in ogni stanza
I laureati aspettano di lavorare
I lavoratori aspettano di morire
La meraviglia che avevo da bambino
La nascondo sotto al cuscino

Venga il tuo regno, venga pure Babbo Natale
Vengano gli uomini neri pescati morti dal mare
Venga mio padre a prendermi a scuola
Venga Gesù con la sua pistola

I magistrati hanno almeno un figlio delinquente
Che prima o poi sotterrano nelle campagne
La polizia controlla che tutto va bene
Tra i ragazzi dell'oratorio
E i criminali dormono dentro gli armadi
Crescono i figli solo per corrispondenza
I kamikaze dicono alle loro nonne
Che per il pranzo non torneranno

Venga il tuo regno, venga pure Babbo Natale
Vengano gli uomini neri pescati morti dal mare
Venga mio padre a prendermi a scuola
Venga Gesù con la sua pistola, con la sua pistola

E ci sarà un nuovo temporale
Senti come canta il vento
E come cambiamo noi
che abbiamo visto tutto o forse niente

Contributed by Dead End - 2012/12/7 - 21:22



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org