Language   

Vittorio Merlo: La Chiesa ti uccide coll'onda

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG
Language: Italian

List of versions

Watch Video


Vittorio Merlo, La Chiesa ti uccide con l'onda


Search more videos on Youtube

Related Songs

La Ballata del Sindaco Pescatore
(Vittorio Merlo)
Dopo la retata del velodromo d'inverno
(Vittorio Merlo)
Giorno dopo giorno
(Vittorio Merlo)


[2009]
Testo e musica di Vittorio Merlo
Lyrics and music by Vittorio Merlo

ct


C.T., l'uomo delle onde
da it:wikipedia

Carlo Torrighelli, meglio noto come C.T. (Laveno 1909 - Milano 4 novembre 1983), è stato un noto writer ante-litteram, attivo a Milano, soprattutto nella zona del Castello Sforzesco e della Stazione di Milano Porta Garibaldi, alla fine degli anni '70.

Ex-marmista in pensione, Torrighelli visse per molti anni da senzatetto, fino a quando il Comune di Milano non gli procurò un'abitazione in via Pinamonte da Vimercate, dopo una celebre protesta dello stesso C.T. che passò diversi giorni di fronte a Palazzo Marino a urlare: non ho una casa!.

Torrighelli era noto alla popolazione milanese sia per gli slogan che dipingeva con vernice bianca, sui muri e sull'asfalto, che per la sua attività di predicatore. Si aggirava per Milano con un triciclo e un carretto, tre cani (che chiamava La Bella, L'Umanità e L'Amore), la vernice e un megafono con il quale declamava gli stessi concetti che esprimeva con i suoi graffiti.

Morì nel novembre del 1983, si ritiene in seguito a un arresto cardiaco.

Gli slogan

Fra gli slogan più noti di C.T. si ricordano quelli su presunti "impianti a onde" installati nei sotterranei del Vaticano e capaci di uccidere a distanza. Sebbene queste frasi siano talvolta lette come un attacco a Radio Vaticana, negli anni in cui C.T. era attivo la questione dell'inquinamento elettromagnetico provocato dalle emittenti della Santa Sede non era ancora stata sollevata. Agli impianti a onde si riferivano frasi come: "Popolo bue, ti uccidono con l'onda!", (nel clero) "...esistono impianti a onde che torturano rovinano e uccidono da lontano milioni di morti in Italia e chiesa assassina che uccidi con l'onda." Oltre al Vaticano anche USA e URSS erano accusati dello stesso crimine: "Ti uccidono con l'onda! Con l'onda ti uccidono! I russi, gli americani, il Vaticano!"

Altri slogan erano in difesa della cultura e contro i mass media: "Radio e televisione: basta versi da gorilla, ma cultura!"

Alcune delle frasi di C.T., tradotte in tedesco, furono scritte anche sul muro di Berlino.
“Popolo bue!
Ti uccidono coll’onda”


Tre cani che abbaiano sopra un triciclo
sospinto da un uomo
arrabbiato coll’onda assassina

Per le vie di Milano
da Brera al Castello
ogni passo carraio vernice e pennello
contro l’onda che uccide

“È la Chiesa che li fa abbaiare,
è la Chiesa che li fa abbaiare,
è la Chiesa che li fa abbaiare”


La Chiesa ti uccide coll’onda,
La Chiesa ti uccide coll’onda
La Chiesa ti uccide coll’onda
La Chiesa ti uccide coll’onda

”È la Chiesa che li fa abbaiare”

Tre cani e quest’uomo lasciano il segno
scrivono profezie
come carta le nostre vie

Tre cani e C.T. intorno al Castello
avvisano i nostri cervelli
solo con vernice e pennelli

“È la Chiesa che li fa abbaiare,
è la Chiesa che li fa abbaiare,
è la Chiesa che li fa abbaiare”


La Chiesa ti uccide coll’onda,
La Chiesa ti uccide coll’onda
La Chiesa ti uccide coll’onda,
La Chiesa ti uccide coll’onda

”È la Chiesa che li fa abbaiare”

“Esistono impianti a onde che torturano,
rovinano e uccidono da lontano.”

“Radio e televisione, basta versi da gorilla, ma cultura!”

“Popolo bue!
Ti uccidono coll’onda”


La Chiesa ti uccide coll’onda,
La Chiesa ti uccide coll’onda
La Chiesa ti uccide coll’onda,
La Chiesa ti uccide coll’onda

La Chiesa ti uccide coll’onda,
La Chiesa ti uccide coll’onda
La Chiesa ti uccide coll’onda,
La Chiesa ti uccide coll’onda

“È la chiesa che li fa abbaiare.”

Contributed by CCG/AWS Staff - 2009/6/20 - 19:03




Language: Italian (Lombardo Milanese)

Visto che non è propriamente in tema e abbiamo già un EXTRA dedicato a C.T. riportiamo qui anche la canzone dedicatagli dai Teka P nell'album “Caragna no” del 2005.


“C.T.”, al secolo Carlo Torrighelli, nato a Laveno nel 1909 e morto a Milano il 4 novembre 1983, era uno che lavorava il marmo. Era anche una testa matta: tre volte fu spedito in manicomio e per un po’ fece anche il barbone per le strade di Milano. E le strade di Milano le girò su e giù per tanti anni con un triciclo e un cane bastardo. Portava in giro per Parco Sempione, l'Arena e il Castello Sforzesco il suo allarme e la sua protesta: “Il clero vi uccide con l’onda!”, urlava a squarciagola… “Nel clero esistono impianti a onde che torturano rovinano e uccidono da lontano. Milioni di morti in Italia”, scriveva sui cartelli che tappezzavano il suo trabiccolo.
C.T. fu quindi il primo (inascoltato, perché matto) a denunciare pubblicamente gli effetti nocivi sulla salute delle emissioni prodotte da quelle 30 antenne alte un centinaio di metri poste nei pressi di Cesano, nel Comune di Roma, che costituiscono l’imponente armamentario comunicativo della Radio Vaticana. Tutt’intorno a quelle antenne l’incidenza di leucemie è molto più alta che altrove, e ciò ha dato vita ad una controversia legale che si trascina ancora oggi irrisolta, vista l’extraterritorialità di quegli impianti e la compiacenza dei vari governi succedutisi, che hanno sempre modificato con decreto i parametri di tolleranza in modo da far figurare entro la norma le emissioni della radio del papa. Recentemente, però, un annullamento della Corte di Cassazione ha riaperto il processo contro i vertici della radio con l’imputazione originaria per “getto pericoloso di cose” (art. 674 del codice penale).
Speriamo che li stanghino prima che ci uccidano tutti con l’onda…


C.T.

La Bella, l'Amòr e l'Umanità
tri can bastàrd fioeù de Milàn
cont el C. T. sù on carrètt a motòr
in gir per i straad a informà el mond

Biànch i barbìs, lòngh i cavèi
e tropp i pensèr per staa lì a cuntai
vosava nel ciél, dentr'al castèll
quell ch'el scriveva sui soeu cartèll

“Còme a l'è... che podi pù parlà?”
“Còme a l'è... che podi pù parlà?”

On temp quand l'era non anmò on desperàa
l'era vùn ch'el ghe savèva fà
condìva i discòrs ch'eren faa de niènt
el savèva incantà, incantà la gent

La gent che la và, la gent che la vègn
che la te dà a trà per on moment
la gent che la voeur minga capì
che chi chi inscì sèmm adrèe a morì

Gh'era on tal cont on carr e tri can:
la Bella, l'Umanità e l'Amòr
parlava e vosava dentr'al castèll
parlava e vosava di ond in del ciel…

L'hann trovaa
cont i can da fà pissà
disèn ch'el coeùr l'è s'cioppàa
ma l'è l'onda che se l'è ciappàa…

“Il clero ti uccide con l'onda”…

Contributed by Alessandro & CCG Staff - 2009/8/11 - 14:17




Language: Italian

Traduzione in italiano di "C.T." dal sito dei Teka P
C.T.

La Bella, l'Amore e l'Umanità
tre cani bastardi figli di Milano
insieme al C. T. su un carretto a motore
in giro per le strade a informare il mondo

La barba bianca e i capelli lunghi
e troppi i pensieri per stare lì a contarli
gridava al cielo dentro al castello
quello che scriveva sui suoi cartelli

“Com'è… che non mi fanno più parlare?”
“Com'è… che non mi fanno più parlare?”

Un tempo quando non era ancora un disperato
era uno che ci sapeva fare
condiva i discorsi che erano fatti di niente
lui sapeva incantare, incantare la gente

La gente che và, la gente che viene
che ti dà ascolto per un momento
la gente che non vuole capire
che qui stiamo morendo

C'era un tale con un carretto e tre cani:
la Bella, l'Umanità e l'Amore
parlava e gridava dentro al castello
parlava e gridava di onde nel cielo…

L'hanno trovato, con i cani da far pisciare
dicono che il cuore sia scoppiato
ma è l'onda che se l'è preso…

“Il clero ti uccide con l'onda”…

2009/8/11 - 14:20


NUOVO APPUNTAMENTO IN RICORDO DEL C.T.

8-9-10 Novembre 2013
Il circolo Arci Scighera e il Centro Studi Canaja presentano:
C.T. 1909 -1983
Popolo Bue ti uccidono con l'onda... 30 anni dopo.

Ricordo-omaggio ad uno dei principali personaggi della cultura popolare metropolitana.

Un uomo, un triciclo, tre cani, un barattolo di vernice bianca.
Una missione: FERMARE L'ONDA.

Martedì 5 Novembre h 18.30
Apertura della mostra: C.T. - L'ONDA ASSASSINA, che resterà esposta per tutta la durata dell'evento.

Venerdì 8 Novembre h 21.30
Incontro - Radiospettacolo: C.T. RACCONTATO
Il racconto della vita e missione del CT in 12 quadri accompagnato dei musici della banda POPOLO BUE; conduzione a cura del CENTRO STUDI CANAJA e RADIO BANDITA.

Sabato 9 Novembre
h 10.00: Viaggi nei paraggi presenta: visita guidata ai luoghi del CT
(info e adesioni: viaggineiparaggi@scighera.org).
h 20.00: Cena citiniana a cura della Locanda dell'Assurdo (prenotazioni a info@assurda.org).
h 22.00: CT CELEBRATO, un CONCERTO per Carlo Torrighelli:
Con Paolo Ciarchi, Brigata Corbari, Budavari, Stefano Covri, Fabio Wolf, Popolo Bue e altri ospiti a sorpresa...

Domenica 10 Novembre
h 19.30: Aperitivo acustico con i Teka P.
h 21.00: Proiezione di "Intervista" (1973), "Il vaticano ti uccide con l'onda" (1990), "CT delle Onde" (2007). Saranno presenti il regista Sandro Baldoni e l'antropologo Giulio Callegari.

Vi Aspettiamo.

https://www.facebook.com/carlotorrighelli
http://www.lascighera.org/rassegne/ct-...

Popolo Bue - 2013/10/14 - 19:20


Questa sì, ch'è carina :=)

krzyś - 2013/10/14 - 23:54



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org