Language   

E subito ci hanno detto

Leoncarlo Settimelli
Language: Italian



[1968]
Scritta da Leoncarlo Settimelli
Dal disco "Ogni giorno in piazza"
(con la collaborazione di Francesco De Gregori e Antonello Venditti)

"Nel disco c'era anche una dolente riflessione sulla violenza che in quegli anni continuava a fare vittime tra gli operai. Ero stato ad Avola, in Sicilia, dove la polizia aveva ancora una volta sparato, uccidendo."


Leoncarlo Settimelli, Il '68 cantato (e altre stagioni), edizioni Zona, 2008, p. 40. Il testo è stato ricopiato direttamente dal libro.
Ne hanno ammazzati due
ad Avola in dicembre
e subito ci hanno detto
che non accadrà mai più

E due sono anche quelli
crepati a Battipaglia
e subito ci hanno detto
che non accadrà mai più

Ma più di cento morti
e Scelba Tambroni e Restivo
vent'anni di mitra e bastone
che fanno da scudo al padrone

Poi a Milano un giorno
un poliziotto è a terra
adesso è subito chiaro,
la guerra chiama guerra.

Contributed by Riccardo Venturi - 2008/4/22 - 18:32



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org