Language   

L'altru mondu

Fratelli Vincenti
Language: Corsican



À l'altru mondu, u tempu hè longu, ci stà l'eternità.
È m'hà pigliatu à tempu natu ; di mè, chì n'hà da fà ?
O cara mamma, u paradisu hè grande cume tè,
È s'e ti chjamu à l'improvisu s'arricummanda à mè
Santa Marìa a to sumiglia ùn nu mi lascia più,
È mi cuntentu è mi ramentu, cume s'ell'era tù.

Ti mandu un fiore, u so culore, u sceglierai tù.
Hè ind'u pratu di u Muratu ch'ellu face u più.
S'e fussi eiu frà i più belli u cuglierebbi à tè,
Ma stocu in celu, è i to capelli sò luntanu da mè,
Ma i t'allisciu cù Ghjesù Cristu chì sà quale tù sì,
È mi cuntentu è mi ramentu, è megliu ùn possu dì.

Ùn piglià dolu, u to figliolu cù l'ànghjuli stà bè.
È ciò ch'e vogliu, u mio custodiu a sà prima cà mè.
Quì l'aria fine cume puntine cosge senza piantà,
Ore tranquille, à mille à mille, senza calamità.
À l'altru mondu, canta un culombu è paura ùn hà,
Per cacciadore ci hè u Signore, O mà ùn ti ne fà


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org