Language   

La madre del soldato

Enrico Nascimbeni
Language: Italian



[2006]

Da/From: "Male di amare"

Per il mondo era un soldato
Per me era il mondo
me l'hanno ammazzato
in un bosco di betulle
ed e' caduto come stesse facendo un girotondo...tutti giu' per terra

È caduto come da bambino
Si gettava in mezzo al fango
Cosi' gli facevo il bagno
col sapone che fa schiuma
e lui rideva e mi spruzzava, la sua pelle era di seta,
era liscia come una stella cometa

Dormi dormi dormi
Fiocco di neve lieve lieve
Come la neve scendi ancora
Giu' dalle scale che ti aspetto
Dormi dormi dormi
Chicco di riso il tuo sorriso
Adesso e' un volo di gabbiani
È una tua foto nelle mie mani

Per il mondo era un soldato
Per me era il mondo
Io cucino ancora torte
Perche' a lui piaceva il dolce
Faccio ancora il suo letto e sono qui che aspetto
Qui seduta e guardo il cielo

La sua roba da stirare
Sa di vento, sa di mare
I suoi giochi di bambino
Li conservo in una serra
Dove i fiori sono secchi e sanno di memoria
Ora dormi, che ti racconto una storia...

Dormi dormi dormi
Fiocco di neve lieve lieve
Fa che sia azzurro il tuo dormire
Come una foglia da sfiorare
Dormi dormi dormi
Chicco di riso il tuo bel viso
Ora e' in un bosco di betulle
E io lo confondo con le stelle...

Contributed by Silva - 2007/9/17 - 11:56



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org