Language   

Chao, miamor [La Muchacha para Breiner]

La Muchacha
Language: Spanish (Colombiano)

List of versions


Related Songs

Maria coraggio
(Litfiba)
Che je fa
(Verbamanent)
Lora proletaria
(Jorge Velosa)


[2021]
Letras y música / Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique /Sanat ja sävel:
La Muchacha [ Isabel Ramírez Ocampo]




Breiner David Cucuñame López, 14 anni, indigeno Nasa ambientalista, è stato ucciso nella terra che difendeva, il Cauca, il 14 Gennaio 2022. I vigliacchi che lo hanno ucciso non hanno risparmiato neanche un adolescente disarmato. Pattugliava la sua terra, faceva parte della Guardia indigena. Aveva con sé soltanto un baston de mando , un segno di autorità dell’etnia Nasa. Era orgoglioso di essere un “Defensor de la Madre Tierra “.

El Cauca

È un territorio montuoso situato nella parte sud-occidentale della Colombia, abitato da popolazioni indigene. La comunità indigena principale è quella Nasa, 240mila membri. Nel Cauca abbondano le coltivazioni di coca e marijuana.Inoltre la sua posizione strategica di corridoio grazie al fiume Naya che lo attraversa ne fanno un territorio conteso da diversi gruppi armati contrapposti: dissidenti guerriglieri del disciolto movimento Farc [Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia], l’ELN [Ejército de Liberación Nacional], gruppi paramilitari e i guerriglieri dei cartelli dei narcos. Anche i primi, frange sedicenti rivoluzionarie, collaborano con i narcos o gestiscono un cartello autonomo. Gli indigeni cercano di resistere senza armi alla perdita di controllo del loro territorio , ai taglieggiamenti e imposizioni dei vari gruppi armati. Alcune caratteristiche socio-ambientali del narcotraffico nel Cauca rispetto ad altri cartelli si possono leggere in Antropologia culturale dei narcos latinoamericani

Così lo ha ricordato la Guardia Indigena
Llanto por Breiner

Cuidador de la Madre Tierra
Guardián del Territorio
Guardia indígena estudiantil
Kiwe Thegna del resguardo de Las Delicias
Niño protector de la vida
Nasa de acciones colectivas y sueños grandes
Sí, ese niño era Breiner. A él lo asesinaron ayer.
También asesinaron a Guillermo Chicame Ipia, quién cuidaba a Fabián Camayo, coordinador de la Guardia Indígena de Las Delicias. Fabián y otra mujer fueron heridos y son atendidos en Santander de Quilichao.
Sí, a este niño los armados ayer le cortaron las alas en nuestra Madre de los Bosques (Kauka)
Sí, él es uno más de muchísimos que siguen siendo asesinados por la disputa territorial mafiosa que se incrustó en nuestros territorios
Duele profundamente el desangre de la Madre de los Bosques en todas partes
Duele ver los territorios invadidos de coca y marihuana
Duele ver la mercantilización de las plantas sagradas
Duele ver a las juventudes Nasa en las filas de los grupos armados que nos están matando
Duele ver cotidianamente a decenas de jóvenes asesinados y tirados como basura
Duele la zona norte convertida en campo de muerte
Duele la niñez y la juventud reclutada, cooptada, asesinada…
Duele la inercia disfrazada de diálogo
Duele la guerra camuflada en la paz
Duele la vida y también la muerte cuándo nos la siguen imponiendo


Pianto per Breiner

Custode di Madre Terra
Guardiano del territorio
Guardia indigena studentesca
Kiwe Thegna della riserva Las Delicias
Ragazzo protettore della vita
Nasa di azioni collettive e grandi sogni
Sì, quel bambino era Breiner. Lo hanno assassinato ieri.
Hanno anche ucciso Guillermo Chicame Ipia, che si prendeva cura di Fabián Camayo, coordinatore della Guardia Indigena di Las Delicias. Fabián e un'altra donna sono rimaste ferite e sono in cura a Santander de Quilichao.
Sì, ieri gli uomini armati hanno tagliato le ali a questo bambino nella nostra Madre delle Foreste (Kauka)
Sì, è uno dei tanti che continuano ad essere uccisi dalla contesa territoriale mafiosa che si è conficcata nei nostri territori
Addolora profondamente il sangue della Madre delle Foreste dappertutto
Addolora vedere i territori invasi da coca e marijuana
Addolora vedere la mercificazione delle piante sacre
Addolora vedere giovani Nasa nelle file dei gruppi armati che ci stanno uccidendo
Addolora vedere ogni giorno decine di giovani uccisi e gettati via come rifiuti.
Addolora che la zona settentrionale si sia trasformata in un campo di morte
Addolora l'infanzia e la gioventù reclutate, cooptate, assassinate...
Addolora l'inerzia con la maschera del dialogo
Addolora la guerra camuffata di pace
Addolora la vita e anche la morte quando continuano a imporcela
[Traduzione: Riccardo Gullotta]


Siamo certi che anche la Muchacha dedica la sua canzone a Breiner baciandolo con passione per dirgli che lo attende. Lo attendiamo in tanti, tornerà quando nella sua Madre Tierra non scorrerà più sangue.
[Riccardo Gullotta] 
Chao, miamor
Y que vuelva pronto
Que cuando regrese y le brillen esos ojos
Que le brillen esos ojos
Al filo e la tarde de su bienvenida
No se le olvide
Empacar mecato
Pa tan largo viaje que sumercé emprende
En esta noche de domingo
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la

Venga pa acá
Le beso esa boca
Pa coser los rotos antes de la partida
Ay! Antes de que se vaya
Y lleguen los pesares de la carretera
Y si en el bus
No puede dormir
Llámeme al celuco
Que yo le contesto así sea muy tarde
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la
Chao miamor!

Contributed by Riccardo Gullotta - 2022/1/21 - 19:12



Language: Italian

Traduzione italiana / Traducción iItaliana / Italian translation / Traduction italienne / Italiankielinen käännös:
Riccardo Gullotta

CIAO AMORE MIO

Ciao amore mio
e torna presto
e quando tornerai ti brillino quegli occhi
Che quegli occhi brillino
Del tuo benvenuto a fine pomeriggio
Non dimenticare
Di mettere nel bagaglio uno spuntino [1]
Per un viaggio così lungo che tu, tesoro, [2] stai intraprendendo
In questa domenica sera
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la

Vieni qui
Che ti bacio questa bocca
Per cucire gli strappi prima dell’addio
Oh! Prima di andar via
E che arrivino i rimpianti lungo la strada
E se sull'autobus
Non riesci a dormire
Chiamami sul cellulare
che ti rispondo allora si è fatto molto tardi
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la
Lara-lay-la, lara-lay-la-la-la
Ciao amore mio!
[1] mecato: nel dialetto colombiano sta per spuntino, snack

[2] sumercé : nella forma originale "su merced" era un modo di rivolgersi ai colonizzatori Spagnoli con deferenza, “Vostra Grazia”. Oggi é un modo per indica affabilità, tenerezza.

Contributed by Riccardo Gullotta - 2022/1/21 - 19:16



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org