Language   

Canto il coprifuoco dalle 22 alle 5

Francesco Vaccini
Language: Italian


Related Songs

Canto le foibe, e le foibe
(Francesco Vaccini)
Canto quei larghi governi
(Francesco Vaccini)
Canto la dismissione degli abiti
(Francesco Vaccini)


[2021]
Feat. Scialpi, Rocking Rolling, Migliacci/Tamborrelli/Goldsand, 1983
Album / Albumi: Canto le donne di destra

In questa canzone, arricchita dalla collaborazione di un noto artista degli anni '80, l'autore descrive quel che accade ogni notte di coprifuoco nel cortile dove si affaccia casa sua, a Belluno presso l'Isolotto. [Luca M.]


FRANCESCO VACCINI
CANTO LE DONNE DI DESTRA

2021

dondes


1. Canto le donne di destra
2. Canto le foibe, e le foibe
3. Canto le fermate della tranvia T1
4. Canto quei larghi governi
5. Canto il coprifuoco dalle 22 alle 5
6. Canto la dismissione degli abiti
7. Canto il giornalismo italiano
8. Canto gli Idioti in Marcia

Canto il coprifuoco dalle 22 alle 5
Cioè canto la notte scura
Cioè canto la notte chiara
La notte lunata e la notte slunata
E la notte di regime

Alle 22,43 litigano al terzo piano
Forse però è il quarto
Si sentono urla, volan due piatti
Forse però sono quattro
Piatti e bestemmie in famiglia

Alle 23,02 passa il gatto Nicco
Maestoso, saggio, indolente
Annusa i croccantini
Decide se mangiare o no
E va in perlustrazione

A mezzanotte in punto vola una strega
Ma la vedo soltanto io,
Vola a zig-zag, avrà perso la rotta
O forse è solo briaca,
La scopa non è interconnessa

Alle 1,12 arriva l'altro gatto
Nero, vagolante, arruffato
Spazzola tutto e “sen va”
O forse resta e non vedo
Rimetto i croccantini

Perché alle 2,19 arriva
La coppia di porcospini
S'immergono nella ciotola
Come fosse un resort balneare
Dopo un pochetto è vuota

Alle 3,09 scoppia
La primavera e d'intorno
Rimane solo una luce
È un'esplosione soffusa
Con quel profumo di fiori e di merda

Alle 3,58 c'è aria di golpe,
Carri armati per la Alameda,
Il generale Figliuolchet
Le sirene che sirenan nel nulla
La giunta dei congiunti

Alle 4,03 arriva un Coronavirus
Si chiama Piero, e ci faccio
Certe chiacchierate...
Lui gira sempre di notte, è simpatico,
E mi dice che siam tutti un po' bischeri

Alle 4,28 accendo la TV
Mi guardo il ventesimo Barnaby
Che mi concilia il sonno
Con i campanari e i druidi
Delle campagne inglesi

Alle 4,59 finisce il coprifuoco
Scontri tra partigiani e tedeschi
Alle cinque in punto apre il bar
E vado a asportare un caffè
Come si asporta una milza

S'ode a destra un catarro di tosse
Da sinistra risponde un catarro
Anche stanotte io e la vicina
S'è fumato come ciminiere
E' l'alba e si canta così:



Canto il coprifuoco dalle 22 alle 5
Cioè canto la notte scura
Cioè canto la notte chiara
La notte lunata e la notte slunata
E la notte di regime.

Contributed by Luca M. - 2021/3/31 - 21:19



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org