Language   

Boia

Giuseppe Anastasi
Language: Italian



Condannato, si incammini, che il patibolo è vicino
E non fa pena a nessuno il suo pianto da bambino
Si ricorda quel bel giorno che fu emessa la sentenza?
Son passati già tre anni e adesso siamo qua

Finalmente oggi, finalmente oggi è il suo giorno
In cui sarò io l'esecutore del suo non ritorno
Come è strana poi la vita, ne ho ammazzati più di lei
Ma ho mia moglie che mi aspetta per le sei

Boia, è uno strano lavoro
E qualcuno al mondo lo deve fare
E non serve che lei dica una parola
A me basta guardare
Boia, ma che strano lavoro
Per mia moglie sono uno statale
A lei basta che le metta i soldi in tasca
Non ha altro a cui pensare

Condannato, dica un poco se è la stessa sensazione
Quando lei spara a qualcuno ed io premo quel bottone
Solo che non c'è compendio, perché lei ci muore
Mentre io ci prendo lo stipendio e siamo ancora qua

Boia, ma che strano lavoro
E qualcuno al mondo lo deve fare
E non serve che lei dica una parola
A me basta guardare
Boia, ma che strano lavoro
Per mia moglie sono uno statale
A lei basta che le metta i soldi in tasca
Non ha figli a cui pensare

Condannato, si incammini, che il patibolo è vicino


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org