Language   

El Pepe

Gang
Language: Italian


Related Songs

My New Generals
(Gang)
La Banda Bellini
(Gang)
L'armadio della vergogna
(Daniele Biacchessi)



2020
Ritorno al fuoco
fuoco




Io credo che la prima cosa che un vero leader deve avere è ...LO STILE !!! ( ve lo dice uno che è Figlio della "Rivolta dello Stile " !
PEPE MUJICA ha Stile da vendere, credo di non aver mai visrto un leader con cosi' tanto...STILE ! E in piu' ha tutti i fiori della Parola..

El Pepe


La canzone è una sorta di “inno alla gioia”, alla coralità, alla condivisione, all’Unita’ ritrovata nella profezia “politica”di José Alberto Mujica Cordano, uno degli ultimi Giganti che camminano sulla Terra. “ El Pepe parla / e Tutto torna / il Pane il Sole la Vita e LA SPERANZA “..Ecco, io credo di aver detto tutto quello che c’è da dire su Pepe Mujica in questi pochi versi di una canzone…almeno per quello che mi riguarda.
El Pepe negli ultimi anni è stato e resta la Viva Voce dell’UTOPIA, quella , che in sintesi , viene espressa in “ Tutto il potere alla Felicita’ “o meglio “Il Potere della Felicita’ “
Voi saprete già tutto e di piu’ su Pepe Mujica quindi non c’è bisogno di stare qui a raccontare tutta la sua storia , dalla militanza nelle file dei Tupamaros fino alla presidenza dell’Uruguay, a me interessa soprattutto sottolineare come sia lui oggi l’ultimo “apostolo” dell’Utopia.

E quando dico Utopia mi viene , da sempre , quasi per istinto , il collegamento con l’America Latina, la culla dell’Utopia. Non è un caso che Thomas More ( italianizzato Tommaso Moro ) autore de “L’Utopia , colloca la societa’ ideale di Utopia in un’isola d’oltre Atlantico e che a scoprirla, nella finzione letteraria, fu Itlodeo, un marinaio di Vespucci.
Un’Utopia che ha radici ben piu’ profonde delle tante esperienze e profezie Rivoluzionarie che conosciamo, da Marcos a Sandino a Che Guevara , Castro, Chavez, , Bolivar, Allende, e tanti tanti altri…Un’Utopia che è fiorita stagione dopo stagione grazie anche alle “nostre” radici..

La conquista dell’America che diede avvio allo sterminio delle popolazioni indigene , in Europa provoco’ una coraggiosa affermazione dei diritti umani a favore delle vittime , per opera di pionieri come Bartolomeo de Las Casas e Francisco de Vitoria. Mentre si inaugurava il sistema coloniale si ponevano, dall’Altra Parte, le basi del cosiddetto diritto internazionale…E non è un caso che il primo vescovo del Messico, il francescano Juan de Zumarraga avesse fra i suoi libri una copia de L’Utopia. Non solo, ma come ricorda Ernesto Balducci ne “ La Terra del Tramonto” ( che fra l’altro è un libro che ormai ho imparato a memoria..), gran parte dei missionari dei due ordini mendicanti, erano seguaci di Erasmo da Rotterdam : nel recarsi oltre l’Atlantico essi inseguivano il sogno di poter dar vita tra gli indigeni( cosi’ miti e plasmabili ) a nuove comunità cristiane capaci di produrre una riforma della chiesa universale. Furono loro insieme ai Gesuiti a tentare la coraggiosa esperienza delle Reducciones, che potremmo considerare come i primi esperimenti di mutua fecondazione tra due culture. Essi furono ben presto sopraffatti e distrutti dalla strategia congiunta degli stati assoluti dell’Europa Illuministica e della chiesa di Roma in fase di omologozione eurocentrica….Ma questa Utopia non è morta li’, perche’ sempre nel continente latino-americano alla teologia del dominio si è poi contrapposta quella della Liberazione, dove torna alla luce quella dei missionari erasmiani di cinquecento anni fa….

Tutto questo per dire che EL PEPE è oggi la sintesi delle “storie” e del Cammino dell’Utopia latino-americana e la canzone quindi non nasce soltanto da una innamoramento per Mujica e per la sua “ Vita Suprema”, per il suo “stile” che lo rende leggendario al pari di tanti altri eroi latino-americani, ma è frutto di un AMORE ( che non muore ) per L’Utopia che oggi ri- vive nelle sue parole , nelle sue opere, nel suo saper tradurre tutto cio’ in POLITICA.
C’è comunque un aspetto che oggi vorrei sottolineare a proposito delle Radici di Mujica , ma che sono anche Radici dell’Utopia dell’Uruguay, quelle che provengono dal nostro Paese, dall’Italia.

Il padre di Mujica è Demetrio Mujica, discendente da antenati baschi, e la madre è Lucia Cordano, originaria della Liguria. La famiglia di sua madre era molto modesta ed aveva origini nel paesino di Favale di Malvaro[ in Val Fontanabuona, in provincia di Genova .
Vorrei anche segnalarvi un libro di Leonardo Martinelli “ Il Paese dell’utopia” , utile per chi volesse conoscere l’importanza degli italiani nella costruzione dell’utopia uruguayana, degli italiani che emigrarono in questo paese , ancora prima di Garibaldi….

Marino Severini


Si torna ancora verso il Sud del Mondo con El Pepe, ritratto pressoché perfetto sia nel testo che nell’arrangiamento dell’ormai ex presidente uruguaiano Josè Mujica, detto per l’appunto “El Pepe”. Per tutto quello che ha incarnato Mujica – dal suo essere “ambasciatore e messaggero dell’utopia del potere alla felicità”, oltre che un presidente povero e sempre tra la sua gente – non poteva non finire nel canzoniere dei Gang, che per l’occasione rispolverano il sound che a suo tempo costituì l’ossatura di Chico Mendes, altra figura di enorme rilevanza per tutto il Sudamerica. Il testo è un elogio delle qualità di El Pepe, con un ritornello trascinante e veramente riuscito
Radio Flâneur
Sono di zucchero i suoi pensieri
conosce il nome di tutti i fiori
El Pepe parla e tutto torna,
il Pane, il Sole, la Vita e la Speranza

Pepe, il presidente ha un cane con tre zampe,
Pepe quando cammina, il passo di un gigante,
Pepe la Vittoria, Pepe l’Unità,
Pepe la Bandiera e Terra e Libertà, Terra e Libertà!

El Fusco corre lungo la pampa
la luna ride, el Pepe canta
el Pepe canta le sue battaglie
il cielo accende tutte le stelle

Pepe, il presidente ha un cane con tre zampe,
Pepe quando cammina, il passo di un gigante,
Pepe la Vittoria, Pepe l’Unità,
Pepe la Bandiera e Terra e Libertà, Terra e Libertà!

afferra il fulmine e mani nude
el Pepe vive sotto il vulcano
tutta la terra diventa un sogno
quando alza il pugno sopra il grano

Pepe, il presidente ha un cane con tre zampe,
Pepe quando cammina, il passo di un gigante,
Pepe la Vittoria, Pepe l’Unità,
Pepe la Bandiera e Terra e Libertà, Terra e Libertà!

Pepe, il presidente ha un cane con tre zampe,
Pepe quando cammina, il passo di un gigante,
Pepe la Vittoria, Pepe l’Unità,
Pepe la Bandiera e Terra e Libertà, Terra e Libertà!

Contributed by Dq82 - 2021/3/4 - 19:21



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org