Language   

Come un cammello in una grondaia

Franco Battiato
Language: Italian

List of versions


Related Songs

Il cuoco di Salò
(Francesco De Gregori)
Strani giorni / Strange Days
(Franco Battiato)
Aria di rivoluzione
(Franco Battiato)


[1991]
Testo e musica di Franco Battiato
Dall'album omonimo

cammellobig


Vi invio questa canzone di Battiato (dall'album omonimo del 1991) e anche una domanda (rivolta a voi e a chi vorrà rispondere): perchè Battiato non dice sempre le cose con semplicità, ma a volte fa l'intellettuale da strapazzo? Anche in questa canzone non sembra anche a voi che l'efficacia del testo sia compromessa da quel primo verso astruso? O sono io che non capisco certe cose del nostro?
Vivo come un cammello in una grondaia
in questa illustre e onorata società!
E ancora, sto aspettando, un'ottima occasione
per acquistare un paio d'ali, e abbandonare il pianeta.

E cosa devono vedere ancora gli occhi e sopportare?
I demoni feroci della guerra, che fingono di pregare!
Eppure, lo so bene che dietro a ogni violenza esiste il male...
Se fossi un po' più furbo, non mi lascerei tentare.

Come piombo pesa il cielo questa notte.
Quante pene e inutili dolori.

Contributed by Renato Stecca - 2007/8/13 - 22:11




Language: French

Versione francese di Daniel Bellucci
Nice 19.08.2007 forse per oggi mi fermo con questa. ciao
COMME UN CHAMEAU DANS UN CHENEAU

Je vis comme un chameau dans un chéneau
dans cette illustre et honorable société!
Et je suis toujours en train d'attendre une excellente occasion
pour acquérir une paire d'ailes, et abandonner cette planète.

Et que doit encore voir et supporter mon regard ?
Les féroces démons de la guerre, qui feignent de prier!
Et pourtant, je sais bien que derrière toute violence se cache le mal...
Si j'étais un peu plus rusé, je ne me laisserais pas tenter.

cette nuit le ciel est aussi lourd que le plomb.
Que de peines et de douleurs inutiles.

2007/8/19 - 16:54




Language: Spanish

La versione spagnola proveniente da www.elyrics.net
COMO UN CAMELLO EN UN CANALON

Vivo como un camello en un canalón,
en esta ilustre y honorable sociedad.
Y espero todavía una ocasión idónea
para comprar un par de alas y abandonar el planeta.

Qué tienen que mirar y soportar aún los ojos?
Los bárbaros demonios de la guerra que fingen sus plegarias!
Ya sé desde hace tiempo que, tras cualquier violencia,
el mal existe...
Si yo fuera más listo, en su trampa no caería.

Esta noche el cielo pesa como plomo.
Cuántas penas e inútiles dolores!

Contributed by Marcia - 2009/2/25 - 18:50


il cammello in una grondai: inadatto. io la vedo così: la gobba forse rappresenta quella sporgenza verso l'alto che fa attrito con la vita "intubata" dell'uomo comuneche che invece scorre "liscia e piatta" come l'acqua.......la gobba infatti incastra perfettamente con le tegole e procedere è estremamente faticoso..quasi impossibile! grande Franco

2014/8/24 - 12:16


Come vivere in una condizione impossibile e scomoda. Tant'è che poi cerca un paio d'ali per abbandonare il pianeta. Battiato non può dire le cose semplicemente perché, come anche in questa canzone, riesce a racchiudere in 3 strofe tutto il disagio di un mondo impazzito, di sentirsi al di fuori, di vedere solo male intorno a noi. Genio. Maestro.

Valeria - 2015/4/12 - 15:20


Il titolo del brano è una citazione di Al-Biruni, scienziato persiano vissuto nel XII secolo, che era solito pronunciare tale frase per indicare l'inadeguatezza della propria lingua nel descrivere argomenti di carattere scientifico.
Mentre il "paio d'ali" per "abbandonare il pianeta" è un'altro preciso riferimento che vi lascio il piacere di ricercare e cogliere da voi stessi.

Dunque, per chi ne sa cogliere il significato, ciò che si ammira in questo testo è proprio LA SEMPLICITÀ con cui il Maestro è riuscito a racchiudere in poche CHIARISSIME righe alcuni profondissimi concetti filosofici.
Uno per ogni riga, in effetti. Tutti distinti, ma tutti concatenati.
in questo bellissimo testo la Sapienza si trasforma in Poesia!!!

In epoche diverse da questa la Cultura era il più prezioso degli ornamenti, perché si poteva sfoggiarlo sempre e ovunque, senza tema che si sporcasse, che si rovinasse o che si venisse derubati.
E sempre suscitava ammirazione. Mentre chi non aveva Cultura, proprio per questo e di questo si vergognava profondamente.
Oggi invece chi di Cultura ne ha poca o nulla si preoccupa di tacciare come "complicate" quelle persone che, per sua propria ignoranza, non riesce a comprendere. Come se fosse chi è più istruito a doversi scusare con chi è più ignorante, anziché il contrario!!!

Invece di andare a cercare, tra gli intellettuali, chi potrebbe essere "da strapazzo", il mio consiglio è di strapazzare prima un po' di INCOLTI affinché, se proprio non vogliono saperne di arricchire il proprio spirito, imparino almeno a rispettare di più chi invece ha deciso di farlo!!!

Francesco - 2015/7/31 - 00:49


E' un detto arabo.

2018/2/23 - 02:36



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org