Language   

Deutschland

Rammstein
Language: German

List of versions


Related Songs

Moskau
(Rammstein)
Ich will
(Rammstein)
Donaukinder
(Rammstein)


Deutschland
[2019]

Text und Musik / Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel :
Rammstein

Album:
Rammstein



Untitled ,1984 -  Zdzislaw  Beksinski  - Muzeum Historyczne w Sanoku
Untitled ,1984 - Zdzislaw Beksinski - Muzeum Historyczne w Sanoku





A mio avviso è un brano denso con piani interpretativi intersecantisi, oltre che un’opera multimediale formalmente interessante e complessa anche per chi non predilige il genere. Perciò trascrivo la guida di SteamSaviour per l’ascolto che, sono convinto, non lascerà indifferente nessuno per un verso o per l’altro.

Guida all’ascolto

Deutschland è la canzone di apertura del settimo album dei Rammstein, che tornano dopo dieci anni dall’ultimo. Si tratta di un pezzo molto elaborato, non tanto dalla parte della canzone in sé, ma del video ufficiale, il quale ripercorre in nove minuti la storia della Germania tramite diverse scene ognuna piena di significati ed elementi che richiamano a concetti chiave.

Ma andiamo per ordine. La canzone inizia con una tastiera dal suono veloce e particolare, quasi a dare un bentornato alla band in grande stile. Si aggiungeranno poi chitarre e batteria per riaprire le danze un’altra volta. La voce di Till è sempre profonda ed espressiva, come se fosse lui a rappresentare la Germania e tutto ciò che si è succeduto su quel suolo.

Il testo è una lode alla terra della band, poeticamente semplice si può definire. Ma non per questo da prendere superficialmente, in quanto la loro è una lode di amore e odio.

Il video, però, è la vera opera d’arte, in cui ne mostrano tutta la storia tramite gli eventi maggiori e non solo. Possiamo distinguere le scene in due categorie, ovvero quelle appartenenti al passato che raccontano eventi accaduti con l’aggiunta di elementi dai significati particolari, e quelle relative a un ipotetico futuro tutte da interpretare. E, premessa importante, la Germania è interpretata da una donna di colore: pura provocazione nei confronti del passato.

La storia inizia in un’ambiente selvaggio, esattamente nella Germania Magna nel 16 a.D. ovvero l’inizio dell’occupazione romana sotto Augusto. Qui interpretano sei legionari della Legio I Germanica impegnati nella lotta contro la barbarica e selvaggia Germania, la quale sta decapitando Till morto.

Poi, cronologicamente, vanno a trattare una delle battaglie del Sacro Romano Impero contro i popoli stranieri, interpretati dalla band con armature blande mentre Lei ne indossa una dorata. Dopo li mostra in vesti clericali, qui monaci di Cluny, che mangiano avidamente sulla povera Germania dolorante. Poi ancora, Repubblica Democratica Tedesca o Germania Est.

Affrontano il tema del nazismo, in cui quattro di loro sono i detenuti in un campo di concentramento sul patibolo; l’elemento nascosto qui è rappresentato dalla benda sull’occhio sul viso di Lei e dai razzi che si alzano sullo sfondo. La benda indica che la fantasia si sostituisce alla realtà.

Passiamo alle scene sul futuro, in cui loro vestiti da astronauti viaggiano su un’astronave con statue di epoche passate, e la Germania incinta. Tutto ciò per comunicare i seguenti significati: c’è una “rottura temporale” in cui ogni evento è collegato con quello passato e futuro, ed infine una delle ultime scene in cui la Germania del futuro partorisce. Si, ma sono animali, in quanto “La Germania partorisce bestie”.

[ SteamSaviour ]


[Riccardo Gullotta]
Du (du hast, du hast, du hast, du hast)
Hast viel geweint (geweint, geweint, geweint, geweint)
Im Geist getrennt (getrennt, getrennt, getrennt, getrennt)
Im Herz vereint (vereint, vereint, vereint, vereint)
Wir (wir sind, wir sind, wir sind, wir sind)
Sind schon sehr lang zusammen (ihr seid, ihr seid, ihr seid, ihr seid)
Dein Atem kalt (so kalt, so kalt, so kalt, so kalt)
Das Herz in Flammen (so heiß, so heiß, so heiß, so heiß)
Du (du kannst, du kannst, du kannst, du kannst)
Ich (ich weiß, ich weiß, ich weiß, ich weiß)
Wir (wir sind, wir sind, wir sind, wir sind)
Ihr (ihr bleibt, ihr bleibt, ihr bleibt, ihr bleibt)

Deutschland! Mein Herz in Flammen
Will dich lieben und verdammen
Deutschland! Dein Atem kalt
So jung, und doch so alt
Deutschland!

Ich (du hast, du hast, du hast, du hast)
Ich will dich nie verlassen
(du weinst, du weinst, du weinst, du weinst)
Man kann dich lieben
(du liebst, du liebst, du liebst, du liebst)
Und will dich hassen
(du hasst, du hasst, du hasst, du hasst)

Überheblich, überlegen
Übernehmen, übergeben
Überraschen, überfallen
Deutschland, Deutschland über allen

Deutschland! Mein Herz in Flammen
Will dich lieben und verdammen
Deutschland! Dein Atem kalt
So jung, und doch so alt
Deutschland! Deine Liebe
Ist Fluch und Segen
Deutschland! Meine Liebe
Kann ich dir nicht geben
Deutschland! Deutschland!

Deutschland!

(Du. Ich. Wir. Ihr.)
(Du) Übermächtig, überflüssig
(Ich) Übermenschen, überdrüssig
(Wir) Wer hoch steigt, der wird tief fallen
(Ihr) Deutschland, Deutschland über allen

Deutschland! Dein Herz in Flammen
Will dich lieben und verdammen
Deutschland! Mein Atem kalt
So jung, und doch so alt
Deutschland! Deine Liebe
Ist Fluch und Segen
Deutschland! Meine Liebe
Kann ich dir nicht geben
Deutschland!

Contributed by Riccardo Gullotta - 2020/5/14 - 22:25



Language: Italian

Traduzione italiana / Italienische Übersetzung / Italian translation / Traduction italienne /
Italiankielinen käännös :
Daniele Benedetti
GERMANIA

Tu (tu hai, tu hai, tu hai, tu hai)
Hai pianto molto (pianto, pianto, pianto, pianto)
Separata nello spirito (separata, separata, separata, separata)
Unita nel cuore (unita, unita, unita, unita)
Noi (noi siamo, noi siamo, noi siamo, noi siamo)
Siamo già da molto tempo insieme (voi siete, voi siete, voi siete, voi siete)
Il tuo respiro freddo (così freddo, così freddo, così freddo, così freddo)
Il cuore in fiamme (così caldo, così caldo, così caldo, così caldo)
Tu (tu puoi, tu puoi, tu puoi, tu puoi)
Io (io so, io so, io so, io so)
Noi (noi siamo, noi siamo, noi siamo, noi siamo)
Voi (rimanete, rimanete, rimanete, rimanete)

Germania! Il mio cuore in fiamme
Voglio amarti e maledirti
Germania! Il tuo respiro freddo
Così giovane, e tuttavia così vecchia
Germania!

Io (tu hai, tu hai, tu hai, tu hai)
Non voglio mai abbandonarti
(tu piangi, tu piangi, tu piangi, tu piangi)
Ti si può amare
(tu ami, tu ami, tu ami, tu ami)
E voglio odiarti
(tu odii, tu odii, tu odii, tu odii)

Arrogante, superiore
Addossarsi un compito, cedere
Sorprendere, assalire
Germania, Germania sopra tutti

Germania! Il mio cuore in fiamme
Voglio amarti e maledirti
Germania! Il tuo respiro freddo
Così giovane, e tuttavia così vecchia
Germania! Il tuo amore
È maledizione e benedizione
Germania! Non posso darti
Il mio amore
Germania! Germania!

Germania!

(Tu. Io. Noi. Voi)
(Tu) potente, ridondante
(Io) superuomini, annoiati
(Noi) Chi raggiunge le vette, ricadrà in abissi profondi
(Voi) Germania, Germania sopra a tutti

Germania! Il tuo cuore in fiamme
Voglio amarti e maledirti
Germania! Il mio respiro freddo
Così giovane, e tuttavia così vecchia
Germania! Il tuo amore
È maledizione e benedizione
Germania! Non posso darti
Il mio amore.

Contributed by Riccardo Gullotta - 2020/5/14 - 22:28



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org