Language   

Uppgång och fall

Ebba Grön
Language: Swedish

List of versions


Related Songs

Vi lever ännu
(Björn Afzelius)
800° [Åttahundra grader]
(Ebba Grön)
Totalvägra
(Ebba Grön)


[1982]
Nell'album "Ebba Grön"
Testo da LyricWiki

Ebba Grön


"... På TV ser jag barn / Med uppsvällda magar."
"In TV vedo bambini / con gli stomaci gonfi."

Jag har allt jag behöver,
Tar en kölapp & väntar
På sådant som blir över.
Jag har dom rätta tabletterna.
Min mamma är snäll,
Hon har alla receptena.

Jag lever i en kuvös, ni vet.
Mitt liv är en skyddad verkstad
För meningslöshet.
Mitt liv är en välfärdsvals.
Jag har allt men
Jag har ingenting alls.

Jag vill se,
Jag vill se,
Jag vill se,
Jag vill se
Ert uppgång & fall.

Jag var så tom & konstig förr.
Det är borta med vinden sen
Jag låste min dörr.
Här har jag allt som behagar,
På TV ser jag barn
Med uppsvällda magar.

Jag vill se, jag vill se
Ert uppgång & fall.

Jag ska skratta när det faller sönder,
Inga tårar ska fukta mina torra kinder.
Inga svarta kläder, inget flor,
Jag ska inte bära svart slips
& svarta skor.

Jag vill se, jag vill se,
Jag vill se, jag vill se
Ert uppgång & fall...

Contributed by Bernart Bartleby - 2020/4/18 - 20:34



Language: Italian

Traduzione italiana / Italiensk översättning / Italian translation / Traduction italienne / Italiankielinen käännös:
Riccardo Venturi, 19-04-2020 20:04
ASCESA E CADUTA

Io ho tutto ciò che mi serve,
prendo un bigliettino e sto in coda
aspettando quel che rimane.
Ho le pasticche giuste.
Mia mamma è brava,
ha tutte le ricette.

Vivo in un'incubatrice, sapete.
La mia vita è un laboratorio protetto
Di assurdità.
La mia vita è un walzer di welfare,
Ho tutto, però
Non ho un bel niente.

Voglio vedere,
Voglio vedere,
Voglio vedere,
Voglio vedere,
La vostra ascesa e caduta.

Ero così vuoto e strano, prima.
Non c'è più vento da quando
Ho chiuso la porta a chiave.
Qui ho tutti i comfort,
Alla TV vedo bambini
Con gli stomaci gonfi.

Voglio vedere, voglio vedere
La vostra ascesa e caduta.

Riderò quando ci sarà il crollo,
Nessuna lacrima mi bagnerà le guance asciutte.
Non vestirò a lutto, niente veli neri,
Non porterò una cravatta nera
Né scarpe nere.

Voglio vedere, voglio vedere,
Voglio vedere, voglio vedere
La vostra ascesa e caduta...

2020/4/19 - 20:05


La traduzione dell'ultima strofa mi suona un po' strana...

Perchè dovrebbe portare solo le mutande e le scarpe nere?
Forse c'è qualche errore nel testo originale che ho riportato...
Magari non è flor ma flora...
Magari dice che non metterà nemmeno la cravatta e le scarpe nere...

Non so, neh, io non parlo il svedeso, scusami, pardon...

B.B. - 2020/4/19 - 20:22


@ B.B.

Ciao BB. "Flor", in svedese, è propriamente è la "veletta", non so se hai presente il velo a lutto che pende di solito da un cappello femminile... Per quanto riguarda questo termine, si usa anche (ma esclusivamente) nell'espressione "stå i flor", che vuol dire: essere nel fiore degli anni. Ma al di fuori di questa espressione, non vuol dire mai "fiore" (svedese: blomma). Per "slips", invece avevi ragione: mi sono lasciato fuorviare, vuol dire "cravatta" e correggo la traduzione. E avevi ragione anche sull'interpretazione della strofa ("NON porterò" ecc.). Non hai proprio di che scusarti: di solenni cantonate, a volte, ne piglio anche io!

Riccardo Venturi - 2020/4/19 - 21:20



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org