Language   

Quanta terra nelle mani

Banda Bassotti
Language: Italian (Laziale Romanesco)

List of versions


Related Songs

Crociere
(Vento dall'Est)
La ballata della mietitura
(Lucina Lanzara)
Povera mamma
(Gabriella Ferri)


(2005)
Amore e Odio

(Musica: Angelo "Sigaro" Conti - Testo: Angelo "Sigaro" Conti e Valerio Mastandrea)

Amore e Odio. Banda Bassotti, 2005.
La città è una miniera.. pala e picco 
Minatori all'aria aperta.. monnezzari 
Chiedo scusa a chi m'aspetta chi nun sona me sta a rispettà 
Grazie signori 
M'arimbarza er contenuto... butta butta 

 Io rovescio e me ne vado... tutto er monno 
Tanto ar monno j'arimbarzo sai da quando me sta a scarica... 

'Na discarica pe l'ipocrisia... non l'ho vista mai... nella vita mia... 

La monnezza che raccolgo... quanto puzza 
Quella vera puzza poco.. quasi niente
Vado a chiede 'n fido in banca e de sicuro me lo stanno a da... ce devi crede! 
Solo er freddo è amico mio... quanno spingo 
'Ndo va lui vado pur'io... tutto er giorno 
Chi l'amici li sa sceje de sicuro nun li perde mai... 

La discarica della fantasia.. lo sai dove sta .. nella testa tua 

Giornalisti, banche, calendari e auto blu... 
Bancarotta fraudolenta e supereroi... 
Io stacco alle 8 nun ce casco la monnezza sete voi... 

La città è una miniera.. pala e picco 
Minatori all'aria aperta.. monnezzari 
Fate finta che er lavoro mio è er peggio che c'è sta... senti chi parla! 
Portaborse e belatori... commercianti 
Maghi e investigatori... bei mestieri 
In mezzo a tutti sti signori i più puliti semo noi 
La discarica... per voi.. la discarica per voi.. la discarica

Contributed by Dq82 - 2017/9/21 - 15:30


Come siete arrivati a scrivere una canzone con Valerio Mastandrea?

Picchio: Vuoi sapere la verità?! Sigaro gliela dettava e Valerio scriveva, ecco svelato il mistero! (ride)

Sigaro: “Quanta terra nelle mani” è nata dal fatto che in televisione ci sta solo il Maresciallo Rocca che parla dei Carabinieri, Il Distretto di Polizia dei poliziotti, Medico in Famiglia che parla dei medico…

Picchio: Ammazza te lamenti tanto però me pare che nun te ne perdi neanche uno, li conosci tutti porca miseria…ti sei dimenticato solo E.R. e Don Matteo poi sono finiti mi sà(ride)

Sigaro: Sta zitto, la sera chi ce la fà a vedere la televisione! Tornando al discorso di prima la abbiamo scritta per ricordare tutte quelle classi di lavoratori che si trovano nelle miniere sottoterra oppure dei “munnezzari” che lavorano la notte e che non vedi mai in giro e tanto meno mai in televisione. Per quanto riguarda Valerio ci siamo trovati un pomeriggio e abbiamo fatto una full-immersion ed è uscita fuori questa canzone. Però ti dò una dritta, Valerio quando era ragazzo suonava la batteria in un gruppo punk quindi di musica non è l’ultimo degli scemi. Mi piacerebbe che un giorno salisse sul palco con noi a cantarla.

punkadeca.it

Dq82 - 2017/9/21 - 18:25



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org