Language   

Precario

Bestierare
Language: Italian


Related Songs

626
(TĂȘtes de Bois)
Per altri cent'anni
(Bestierare)


2011
Precario
Precario
Che sara' chi lo sa
aggrappati a qualche chance
di arrivare nel futuro
oltre il muro della realta'

Non sanno chi tu sia
ovunque tu sia nato
ti porteranno via soltanto se sei laureato
sei mesi dopo e puoi ritenerti fortunato
se ce sei annato a paro perche' t'hanno pure pagato
cos'e' ti affanni ti vedo preoccupato
aspetti ancora i soldi che non t'hanno rimborsato
ce sei annato sotto per colpa del boom
le tasse non le paghi con i punti del rum che ti bevi
l'uomo delle nevi dice vieni a riscaldarti
tu faresti meglio a non fidarti
guardati attorno rubano alla luce del giorno pronti ad incularti
patti chiari non esiste in italia
si fa a gara su al potere per vedere chi e' il primo che si sbaja
votano girando la bottiglia
il messaggio e' no se pensavi di mantenerti una famiglia

Che sara' chi lo sa
aggrappati a qualche chance
di arrivare nel futuro
oltre il muro della realta'

E nun ce vonno sta nun me le vonno fa fa
ma come mai il mio corpo non va se non le faccio
un giorno compro quello dopo spaccio
prendo sto paesaggio lo smonto e me lo mangio
saggio per capire che in palio
ce so pure io come premio e tu sei il destinatario
uso la testa ma solo come cranio
piu' sono contrario piu' sono precario
sbajo dimme se questo e' un guaio o se e' un pregio
mo me tajo e domani sara' mejo
du long island qui davanti
me li sturo e dopo prendo per il culo tutti quanti
passano gli anni coi danni
panni da lava' e pure tanti ma lo faro' piu' avanti
lascia perdere pensare che puoi farlo
il sogno nel cassetto non esiste realizzarlo

Che sara' chi lo sa
aggrappati a qualche chance
di arrivare nel futuro
oltre il muro della realta'

Devi conoscere qualcuno che ti presenta qualcun altro
devi leccare il culo di chi sta seduto in alto
arrampicarti fottere chi ti sta accanto
se ti fa male comprare un medicinale adatto
chiedi e non ti sara' dato
pigliatelo e basta sarai sempre stimato e rispettato
batti cassa a chiunque ti chieda un favore
senza guardare in faccia neanche il tuo amico migliore
gli ideali lasciali perdere sono trent'anni che non fanno piu' vendere
usa il prossimo tuo come tuo mezzo
tanto il valore delle cose sta nel prezzo
e' una stagione dove il cuore non serve
tra i corpi in decomposizione campa chi e' piu' verme
ma siamo figli dei consigli per gli acquisti
dobbiamo fare finta di essere ottimisti

Che sara' chi lo sa
aggrappati a qualche chance
di arrivare nel futuro
oltre il muro della realta'

Contributed by dq82 - 2016/3/10 - 10:33



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org