Language   

Mãe Preta

Caco Velho
Language: Portuguese

List of versions


Related Songs

Libertação
(Amália Rodrigues)
Abandono (Fado Peniche)
(Amália Rodrigues)
Nothing Man
(Bruce Springsteen)


[193?]
Parole e musica di Caco Velho, nome d’arte di Mateus Nunes (1920-1971), cantante, compositore e musicista brasiliano
Arrangiamento di Piratini, nome d’arte di António Amabile

 Maria da Conceição - Mãe Preta

Un brano assai famoso che ha una storia del tutto particolare.

Nacque come canzone sulla condizione degli schiavi di origine africana nel Brasile prima della cosiddetta “Lei Áurea” che nel 1888 abolì (ma solo ufficialmente) la schiavitù.
Con la voce della fadista Maria da Conceição nei primi anni 40 approdò poi in Portogallo, dove il suo successo fu rinnovato e moltiplicato. Tutte le radio trasmettevano ininterrottamente il motivo e la gente la cantava per le strade fino al giorno in cui, di punto in bianco, “Mãe Preta” semplicemente scomparve. La censura salazarista si era finalmente accorta della valenza del testo e l’aveva vietata: “Mentre la frusta colpisce il suo amore / Madre Nera culla il figlio bianco del padrone.” Anche i portoghesi avevano i loro problemi coi negri, soprattutto dalle parti di Angola e Mozambico…

Amália Rodrigues - Barco negro


Ma nel 1955 la canzone risorse con un nuovo titolo – “Barco negro” - ed un nuovo significato – la morte di un lavoratore del mare e la disperazione e la nostalgia della sua donna che non ne accetta la scomparsa - nelle parole datele da David de Jesus Mourão-Ferreira (1927-1996), scrittore e poeta portoghese, ed ebbe un nuovo travolgente successo, anche perché interpretata dall’immortale Amália Rodrigues nella colonna sonora del film francese, ma ambientato a Lisbona, “Les Amants du Tage” del regista Henri Verneuil, da un romanzo di Joseph Kessel.

Ritengo quindi di proporre entrambe le versioni, inserendole nei percorsi sulla dittatura salazarista, sulle canzoni d’amore contro la guerra e sulla guerra del lavoro.
Pele encarquilhada carapinha branca
Gandôla de renda caindo na anca
Embalando o berço do filho do sinhô
Que há pouco tempo a sinhá ganhou

Era assim que Mãe Preta fazia
criava todo o branco com muita alegria
Porém lá na sanzala o seu pretinho apanhava
Mãe Preta mais uma lágrima enxugava

Mãe Preta, Mãe Preta

Enquanto a chibata batia no seu amor
Mãe Preta embalava o filho branco do sinhô

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/9/22 - 16:13




Language: Portuguese

La versione di David de Jesus Mourão-Ferreira cantata da Amália Rodrigues.
BARCO NEGRO

De manhã, que medo, que me achasses feia!
Acordei, tremendo, deitada n’areia
Mas logo os teus olhos disseram que não,
E o sol penetrou no meu coração
Mas logo os teus olhos disseram que não,
E o sol penetrou no meu coração.

Vi depois, numa rocha, uma cruz,
E o teu Barco Negro dançava na luz
Vi teu braço acenando, entre as velas já soltas
Dizem as velhas da praia, que não voltas:

São loucas! São loucas!

Eu sei, meu amor,
Que nem chegaste a partir,
Pois tudo, em meu redor,
Me diz qu’estás sempre comigo
Pois tudo, em meu redor,
Me diz qu’estás sempre comigo.

No vento que lança areia nos vidros;
Na água que canta, no fogo mortiço;
No calor do leito, nos bancos vazios;
Dentro do meu peito, estás sempre comigo.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/9/22 - 16:14




Language: Italian

Traduzione italiana di “Barco negro”, da Fado – Traduzioni in italiano

BARCA SCURA

La mattina, col timore di sembrarti brutta,
mi svegliai, tremando, sdraiata sulla sabbia,
ma subito il tuo sguardo mi disse di no,
e il sole penetrò nel mio cuore.

Ho visto, poi, sulla roccia una croce,
la tua barca scura che danzava nella luce,
Ti ho visto fare cenni col braccio, tra le vele agitate…
Le donne anziane sulla spiaggia dicono che non tornerai.

Sono pazze! Sono pazze!

Io so, mio amore,
che non sei partito,
E poi tutto, intorno a me,
dice che sarai con me sempre.

Nel vento che sbatte la sabbia sui vetri,
nell'acqua che canta, nel fuoco che muore,
nel calore del letto, nelle sedie vuote,
dentro al mio cuore, sei con me sempre.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/9/23 - 10:39



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org