Language   

Cambodia

Kim Wilde
Language: English

List of versions



Kim Wilde.
Kim Wilde.


Cambodia uscì nel 1981 come singolo, poi l'anno seguente fu inclusa nell'album dal titolo "Select". Da questo articolo di en.wikipedia (Alessandro)
Well he was Thailand based
She was an airforce wife
He used to fly weekends
It was the easy life
But then it turned around
And he began to change
She didn't wonder then
She didn't think it strange
But then he got a call
He had to leave that night
He couldn't say too much
But it would be alright
He didn't need to pack
They'd meet the next night
He had a job to do
Flying to Cambodia

And as the nights passed by
She tried to trace the past
The way he used to look
The way he used to laugh
I guess she'll never know
What got inside his soul
She couldn't make it out
Just couldn't take it all
He had the saddest eyes
The girl had ever seen
He used to cry some nights
As though he lived a dream
And as she held him close
He used to search her face
As though she knew the truth
Lost inside Cambodia

But then a call came through
They said he'd soon be home
She had to pack a case
And they would make a rendez-vous
But now a year has passed
And not a single word
And all the love she knew
Has disappeared out in the haze
Cambodia - don't cry now - no tears now

And now the years have passed
With not a single word
But there is only one thing left
I know for sure
She won't see his face again.

Contributed by Renato Stecca - 2006/11/22 - 22:57



Language: Italian

Versione italiana di Riccardo Venturi
3 dicembre 2006
CAMBOGIA

Lui era di base in Thailandia
lei era la moglie di un pilota
lui volava da lei i fine settimana
era proprio la bella vita.
Ma poi le cose cambiarono
e lui cominciò a cambiare
ma lei non si chiese perché,
non lo trovava strano.
Poi lo chiamarono
doveva partire quella notte
non poté dire granché
ma sarebbe andata bene
non doveva fare i bagagli
si sarebbero visti la sera dopo,
aveva un lavoro da sbrigare
volando laggiù in Cambogia

E mentre le notti passavano
lei tentò di ripensare al passato,
a come lui sembrava,
a come lui rideva
Credo che non saprà mai
che cosa lui avesse dentro
non poteva immaginarselo,
proprio non poteva afferrarlo
Lui aveva gli occhi più tristi
che la ragazza avesse mai visto
qualche notte piangeva
come se stesse vivendo un sogno
E mentre lei lo stringeva forte
lui le cercava il viso
come se lei sapesse la verità
perduta laggiù in Cambogia

Ma poi arrivò una chiamata,
dissero che presto sarebbe tornato
lei fece una valigia
e si diedero un appuntamento
ma ora un anno è passato
e neanche una sola parola
e tutto l’amore che lei conosceva
è scomparso nella nebbia
Cambogia, non piangere ora, niente lacrime

E ora gli anni sono passati
senza una sola parola
soltanto una cosa rimane,
lo so per certo
lei non rivedrà più il suo viso.

2006/12/3 - 05:51


Potete tradurla ? L'argomento introdotto dal titolo sembra interessante...

E' stato appena fatto. Saluti.

Willy - 2006/11/23 - 15:27



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org