Language   

Son al louarn kounnaret

Gilles Servat
Language: Breton

List of versions


Related Songs

Daou dewezh eus Maria Otaegui
(Gilles Servat)
Crimes
(Alan Stivell)
An eostig toullbac’het
(Gilles Servat)


[1977]
Parole e musica di Gilles Servat
Nell’album intitolato "Chantez la vie, l'amour et la mort"
Testo trovato su Kalondour

Chantez la vie, l'amour et la mort

“Enragés”, così era chiamato il gruppo più radicale scaturito dalla Rivoluzione francese...
“Enragés” si autodefinivano gli studenti più radicali, specie quelli dell’Università di Nanterre, durante il Maggio francese nel 1968...
Non so se qui Gilles Servat si riferisca agli anni 70, che furono caldi anche in Francia (ricordo soltanto che nel novembre del 1976 qualcuno usò 20 Kg di tritolo per far saltare in aria la casa parigina di Jean Marie Le Pen, fondatore del Front National), o se invece nell’associazione “enragé” / “renard” volesse riferirsi specificamente ai bretoni i quali, oltre ad essere celti e quindi frequentemente rossi di pelo, all’epoca erano impegnati in lotte politico-sindacali ed ambientaliste (contro i frequenti disastri petroliferi e contro il nucleare) di un certo spessore...

Resta il fatto che non tutti i bretoni sono rossi, nè di pelo e nemmeno politicamente: basti pensare che proprio il citato Jean Marie Le Pen è nativo del Morbihan!
Selaouit tud pinwidig, selaouit ma c'hellit
Ar posiou savet gant ul louarn kounnaret

Ho taoulagad a serrit rag aon da weled
Mousc'hoazh an dud yaouank o heskennad ho prank

Hog o tiwskouarn a stankit rag aon da glewed
En gwigour hon c'hounnar an ankou en e c'har

Toullou ho fri a piñsit rag aoin da c'hwezhañ
Ar flaer kaoc'h fraskellet gant ho ped aet da get

Forell peus diwar aon ha ma vefe possubl
Toull ho reor a stankfec'h ewid bezañ dinec'h

Neuze al lern a lazhit, toud al lern ma c'hellit
Med a c'hounnar a ya dre ar vro memestra

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/1/14 - 23:10




Language: French

Traduzione francese da Kalondour
LA CHANSON DU RENARD ENRAGÉ

Ecoutez gens riches, si vous en êtes capables
Les couplets qu'a fait un renard enragé

Vous fermez les yeux de peur de voir
Le sourire des jeunes en train de scier votre branche

Et vous vous boucher les oreilles de peur d'entendre
Dans les grincements de notre rage la mort dans son chariot

Vous vous pincez les trous de nez de peur de sentir
La puanteur de merde foirée par votre monde périmé

Vous avez la chiasse de peur et si c'était possible
Vous vous boucheriez le trou du cul pour être tranquille

Alors vous tuez les renards, tous les renards que vous pouvez
Mais la rage court dans le pays malgré tout

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/1/14 - 23:11




Language: Italian

Versione italiana di Flavio Poltronieri
LA CANZONE DELLA VOLPE ARRABBIATA

Ascoltate ricchi, se ne siete capaci
Le strofe fatte da una volpe arrabbiata

E chiudete gli occhi dalla paura di vedere î
il sorriso dei giovani mentre segano il vostro ramo

E vi otturate le orecchie per la paura di sentire
Nello stridìo della nostra rabbia la morte nel suo carro

Vi tappate i buchi del naso per paura di sentire
La puzza di merda molla del vostro mondo superato

Vi cagate addosso dalla paura e se fosse possibile
v1 tappereste il buco del culo per essere tranquilli

Allora ammazzate tutte le volpi, tutte le volpi che potete
Ma la rabbia corre nel paese malgrado tutto
Ah! Ah!

Contributed by Flavio Poltronieri - 2015/1/21 - 23:12


Già; non solo Jean-Marie Le Pen è nativo del Morbihan, ma ha anche un cognome che più bretone non si può: "Le Pen" è la trasposizione francese di "Ar Penn" = "la testa, il capo". Verrebbe sicuramente la voglia di estendere l'espressione a piacere...

Richard Gwenndour - 2016/1/23 - 19:52


Come no! : D
Propongo di fare la colletta e compragli una bella grossa Testarossa.
Che schianto formidabile alla fine carriera né uscirebbe, ah, ah... :)
Sàluton

krzyś - 2016/1/23 - 21:30


Tra l'altro, visto che a tutti sarà venuto (penso) in mente, quella famosa "estensione" di cui parlavo in bretone sarebbe, alla lettera, "penn-kalc'h". Però in realtà non si usa minimamente. Si usa però "mab gast" = figlio di una brava donna che fa il mestiere più antico del mondo; direi che potrebbe andare....

Richard Gwenndour - 2016/1/23 - 22:33


Come no???!
Per far diventar la cerimonia ancor più "solenne" e "commovente", ci si potrebbe riunire noialtri tutti insieme e cantarli in coro a squarciagola: "Jean è un bravo ragazzo..." :)
In "bretogno" magari!

Yecʼhed mat

Kristof Bran - 2016/1/23 - 22:51


"Un paotr brav eo Yannig, un paotr brav eo Yannig..."; beh comunque avresti dovuto vedere quando stavo in Francia e dicevo come suonava "le pen" in italiano....sguardi indimenticabili! :-P

Richard Gwenndour - 2016/1/24 - 00:50


O "bretognolo" ?


rosso, please


(inBran)

Rosso sì! Mi sarò fatto una bottiglia di Chianti a 13 gradi mangiando pasta gorgonzola e acciughe...

2016/1/24 - 02:58



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org