Language   

Viva la decrescita

Adriano Bono
Language: Italian



Evviva la decrescita, la decrescita felice
e che si debba essere tristi chi l’ha detto chi lo dice?!?

Evviva la decrescita, la decrescita serena
e guarda un po’ chi si arricchisce quasi quasi mi fa pena
Evviva la decrescita, specie quella volontaria
perchè si stava tanto meglio quando si campava d’aria

Evviva la decrescita, che se significa progresso
la crescita del PIL? la butto nel cesso!!!

Io non cresco decresco ma non me ne rincresco,
e sta fresco chi aspetta la ripresa
meglio cambiare stile di vita,

modelli di consumo e di spesa
perchè è stesa, lesa, prossima alla resa, la nostra
capacità d’acquisto, ma se la situazione resta tesa
ho deciso: non me ne rattristo!!

Perchè ho visto che tutto sommato

non è che sia cambiato poi chissacchè ,
e se il tenore di vita è calato
quello che conta, davvero, ancora c’è!
Ho il mio amore, ho gli amici, ho la gioia di vivere
la coscienza pulita e la mia dignità
nonostante la crisi ho una gran voglia di ridere

e cantare una canzone che fa:

Evviva la decrescita, la decrescita felice
e che si debba essere tristi chi l’ha detto chi lo dice?!?
Evviva la decrescita, la decrescita serena
Ma guarda un po’ chi si arricchisce quasi quasi mi fa pena!

Evviva la decrescita, la voglio equa e solidale
Perché nessuno che fatica se la può passare male!
Evviva la decrescita, che se significa progresso
la crescita del PIL? la butto nel cesso!!!

Io non cresco ma del resto non è detto che sia un male

rallentare nell’insieme il ritmo dell’economia
e se il livello dei consumi non sale
non facciamoci prendere…dall’isteria!
Puntare a livello globale
su uno sviluppo di tipo esponenziale
per aumentare più che altro il capitale

di una multinazionale…è una follia!

Forse è meglio rallentare un pochino ed imparare
a godersi più la vita, in compagnia!
No, non è utopia,
è una teoria che ho fatto mia.

E che in pochissime parole suggerisce un’altra via

che non punti come sempre solo sulla quantità
la crescita del PIL è una grande fesseria
quello che serve è qualità!

Evviva la decrescita, la decrescita felice
e che si debba essere tristi chi l’ha detto chi lo dice?!?

Evviva la decrescita, la decrescita serena
ma guarda un po’ chi spende e spande quasi quasi mi fa pena!

Evvviva la decrescita, viva l’autoproduzione
viva chi fa il pane in casa e pure chi si fa il sapone
viva chi si dà da fare per la redistribuzione

viva il part-time, e la piena occupazione!

Evviva la decrescita, viva l’energia solare
lo sviluppo sostenibile e chi tira a campare
viva chi va in bicicletta e chi risparmia su ogni cosa

viva chi produce meno, e ogni tanto riposa.

Evviva la decrescita, viva l’orto di guerra
viva chi non inquina, viva chi ama la terra
viva chi ricicla e chi non butta mai niente
viva chi ripara, sapientemente!

Evviva la decrescita, e chi beato se ne sta
mentre si gode l’essenziale e ama la semplicità
chi non vorrebbe per nessuno nè miseria o povertà

viva chi sogna un’altro mondo , e poi la fa!

Evviva la decrescita, viva chi non ha pretese
viva il calo degli affitti, chi limita le spese
chi mangia la carne solo una volta al mese

e chi non è d’accordo: …


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org