Language   

It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)

Bob Dylan
Language: English

List of versions



[1965]
Da/From "Bringing It All Back Home"

Bringing It All Back Home
Darkness at the break of noon
Shadows even the silver spoon
The handmade blade, the child's balloon
Eclipses both the sun and moon
To understand you know too soon
There is no sense in trying.

Pointed threats, they bluff with scorn
Suicide remarks are torn
From the fool's gold mouthpiece
The hollow horn plays wasted words
Proves to warn
That he not busy being born
Is busy dying.

Temptation's page flies out the door
You follow, find yourself at war
Watch waterfalls of pity roar
You feel to moan but unlike before
You discover
That you'd just be
One more person crying.

So don't fear if you hear
A foreign sound to your ear
It's alright, Ma, I'm only sighing.

As some warn victory, some downfall
Private reasons great or small
Can be seen in the eyes of those that call
To make all that should be killed to crawl
While others say don't hate nothing at all
Except hatred.

Disillusioned words like bullets bark
As human gods aim for their mark
Made everything from toy guns that spark
To flesh-colored Christs that glow in the dark
It's easy to see without looking too far
That not much
Is really sacred.

While preachers preach of evil fates
Teachers teach that knowledge waits
Can lead to hundred-dollar plates
Goodness hides behind its gates
But even the president of the United States
Sometimes must have
To stand naked.

An' though the rules of the road have been lodged
It's only people's games that you got to dodge
And it's alright, Ma, I can make it.

Advertising signs that con you
Into thinking you're the one
That can do what's never been done
That can win what's never been won
Meantime life outside goes on
All around you.

You lose yourself, you reappear
You suddenly find you got nothing to fear
Alone you stand with nobody near
When a trembling distant voice, unclear
Startles your sleeping ears to hear
That somebody thinks
They really found you.

A question in your nerves is lit
Yet you know there is no answer fit to satisfy
Insure you not to quit
To keep it in your mind and not fergit
That it is not he or she or them or it
That you belong to.

Although the masters make the rules
For the wise men and the fools
I got nothing, Ma, to live up to.

For them that must obey authority
That they do not respect in any degree
Who despise their jobs, their destinies
Speak jealously of them that are free
Cultivate their flowers to be
Nothing more than something
They invest in.

While some on principles baptized
To strict party platform ties
Social clubs in drag disguise
Outsiders they can freely criticize
Tell nothing except who to idolize
And then say God bless him.

While one who sings with his tongue on fire
Gargles in the rat race choir
Bent out of shape from society's pliers
Cares not to come up any higher
But rather get you down in the hole
That he's in.

But I mean no harm nor put fault
On anyone that lives in a vault
But it's alright, Ma, if I can't please him.

Old lady judges watch people in pairs
Limited in sex, they dare
To push fake morals, insult and stare
While money doesn't talk, it swears
Obscenity, who really cares
Propaganda, all is phony.

While them that defend what they cannot see
With a killer's pride, security
It blows the minds most bitterly
For them that think death's honesty
Won't fall upon them naturally
Life sometimes
Must get lonely.

My eyes collide head-on with stuffed graveyards
False gods, I scuff
At pettiness which plays so rough
Walk upside-down inside handcuffs
Kick my legs to crash it off
Say okay, I have had enough
What else can you show me?

And if my thought-dreams could be seen
They'd probably put my head in a guillotine
But it's alright, Ma, it's life, and life only.

Contributed by Fabio Caruso - 2005/11/11 - 21:49




Language: Italian

Versione italiana di Michele Murino
da Maggie's Farm - il sito italiano dedicato a Bob Dylan
VA TUTTO BENE MAMMA (STO SOLO SANGUINANDO)

Buio allo scoccare di mezzogiorno
adombra persino il cucchiaio d'argento
la lama fatta a mano
il pallone del bambino
eclissa sia il sole che la luna
per capire che sai troppo presto
che non serve a niente provare

Minacce acuminate ingannano con disdegno
commenti suicidi sono strappati
dal microfono d'oro dello stolto
il vuoto corno suona parole sprecate
che avvertono
che non è impegnato a nascere
E' impegnato a morire

Pagina di tentazioni vola via al di fuori della porta
la segui e ti trovi in guerra
vedi ruggire cascate di pietà
ti viene da lamentarti ma a differenza di prima
scopri che saresti solo
un'altra persona che piange

Perciò non aver paura se senti
Un suono estraneo alle tue orecchie
E' tutto a posto mamma, sto solo sospirando

Mentre alcuni preannunciano vittoria altri dicono sconfitta
ragioni private grandi e piccole
possono essere viste negli occhi di quelli che chiamano
per far strisciare tutto quello che potrebbe essere ucciso
mentre altri dicono di non odiare un bel nulla
eccetto l'odio


Parole di disillusione scoppiano come proiettili
mentre divinità umane prendono la mira per i loro obiettivi
costruiscono di tutto, da armi giocattolo che scintillano
a Cristi color carne che splendono al buio
è facile da capire senza dover guardare molto lontano
che non c'è molto di veramente sacro

Mentre predicatori predicano di malvagi destini
insegnanti insegnano che il sapere aspetta
può condurre a piatti di cento dollari
le divinità si nascondono dietro i loro cancelli
ma persino il presidente degli Stati Uniti
a volte deve presentarsi nudo

E sebbene le leggi della strada siano state dettate
è solo un gioco di persone che devi evitare
ed è tutto a posto mamma, ce la posso fare

Cartelloni pubblicitari ti inducono
a pensare che tu sei quello
che può fare ciò che non è mai stato fatto
che può vincere ciò che non è mai stato vinto
e intanto la vita fuori va avanti senza di te

Ti perdi e poi riappari
improvvisamente scopri che non hai nulla da temere
sei da solo senza nessuno vicino
quando una voce lontana poco chiara e tremante
fa trasalire le tue orecchie addormentate per sentire
che qualcuno pensa
di averti trovato davvero

Una domanda si illumina nei tuoi nervi
anche se sai che non c'è alcuna risposta appropriata
per soddisfarti, assicurarti e non abbandonarti
per trattenere nella tua mente e non dimenticare
che non è a lui o a lei o a loro o ad esso
che tu appartieni

E benché i padroni facciano le regole
Per i saggi e per gli stolti
Io non ho niente, mamma, per cui vivere

Per coloro i quali devono obbedire alle autorità
che non rispettano in nessun modo
che disprezzano il loro lavoro, i loro destini
parlano gelosamente di quello per cui sono liberi
che fanno quello che fanno solo per essere
niente di più di qualcosa nella quale investono

Mentre alcuni battezzati senza principi morali
strettamente legati a certe linee di partito
società mondane camuffate
possono liberamente criticare gli estranei
senza dire niente eccetto chi idolatrare
e poi dicono "Dio lo benedica"

Mentre colui che canta con la lingua in fiamme
fa gargarismi nel coro della corsa al successo
piegato dalle pinze della società
senza preoccuparsi di arrivare troppo in alto
ma più volentieri ti butta giù nella buca in cui si trova

Ma non ho intenzione di far male
nè di fare sbagli
nei confronti di chiunque viva nella sua cripta
ma è tutto a posto, mamma, se posso fargli piacere

Vecchie donne giudicano le coppie
limitate nel sesso, osano
sostenere vuote morali, insultare e fissare
mentre il denaro non parla, impreca
della oscenità chi davvero se ne interessa
la propaganda è del tutto fasulla

Mentre loro difendono ciò che non possono vedere
con una sicurezza ed un orgoglio da assassini
che soffia nelle loro menti più amaramente
per loro che pensano che l'onestà della morte
non ricadrà su di loro naturalmente
la vita a volte può essere malinconica

I miei occhi si scontrano faccia a faccia con cimiteri ripieni
inseguo falsi scopi
verso la meschinità che gioca così duramente
cammina a rovescio all'interno di manette
calcia le mie gambe fino a spezzarle
dico OK ne ho avuto abbastanza
che altro avete da mostrarmi?

E se i miei sogni pensanti potessero essere visti
probabilmente metterebbero la mia testa in una ghigliottina
ma non è niente mamma, è la vita e la vita soltanto

2005/11/11 - 21:57




Language: Italian

Traduzione italiana di Francesco Venturi
E' TUTTO A POSTO MA' (STO SOLO SANGUINANDO)

Tenebra in pieno giorno
Oscura persino il cucchiaio d'argento
e la lama artigianale e il palloncino del bambino,
eclissa sole e luna.
Comprendere fin troppo presto che per te
è inutile anche solo provarci.

Disdegnose minacce mirate e ingannatrici.
Riflessioni suicide,
strappate al bocchino d'oro dello sciocco.
Vani Corni che squillano parole sprecate
ed avvertono: non è impegnato a nascere,
lui è impegnato a morire.

Una pagina di tentazioni vola via dalla porta.
Tu le vai dietro e ti ritrovi in guerra,
davanti a ruggenti cascate di pietà,
e non fai in tempo a gemere come vorresti
che lo realizzi:
saresti soltanto un altra persona in lacrime.

Perciò non avere nessuna paura
se ti arriva alle orecchie un suono estraneo.
E' tutto a posto ma', sto solo singhiozzando.

Così come gridano vittoria gridano sconfitta:
questioni private, grandi o piccole che siano.
Le potete vedere negli occhi di chi pretende che strisci
tutto ciò che invece dovrebbe morire,
mentre altri sostengo di non odiare nulla,
tranne l'odio.

Parole di disillusione come proiettili esplosi,
mentre umane divinità si attrezzano per i propri scopi,
costruendo di tutto, da scintillanti armi giocattolo a cristi color carne
che baluginano nell'oscurità.
Non bisogna andar più in là di un palmo di naso per vedere
che in tutto questo non c'è molto di sacro.

Mentre i predicatori annunciano un tragico destino,
i professori insegnano che il sapere può aspettare
e può condurre a piatti da 100 dollari,
le divinità si celano dietro i propri cancelli,
ma persino il presidente degli stati uniti, certe volte
dovrebbe spogliarsi.

E anche se le regole della strada sono già dettate
è solo un gioco di persone da evitare.
E' tutto a posto ma', ce la posso fare.

La pubblicità vuole convincerti che tu
sarai colui che ha fatto ciò che non era mai stato fatto,
che ha vinto ciò che non era mai stato vinto,
mentre la vita, là fuori,
va avanti senza di te.

Perdi te stesso, riappari, quando realizzi ad un tratto
che non c'è niente da temere.
Sei in piedi, con te non c'è nessuno, sei solo
e una voce tremolante di giunge da lontano, indistinguibile.
Le tue povere orecchie addormentate trasaliscono,
nel sentire che qualcuno
davvero pensa di averti trovato.

Allora i tuoi nervi si illuminano al suono di una domanda,
nonostante già sappia che non c'è una risposta decente
che basti a tenerti in gioco,
che ti resti sempre in mente senza mai dimenticare
che non è a lui, o a lei, o a loro, o ad esso
che appartieni.

E nonostante le regole imposte dai padroni
ai saggi come agli sciocchi,
ma', io non ho niente per cui vivere.

Per quelli che obbediscono all'autorità,
che non hanno nessun tipo di rispetto,
quelli che odiano il loro lavoro e il loro destino,
quelli che parlano con gelosia di quanto sono liberi,
fanno quel che fanno per non essere niente di più
che il proprio investimento.

Mentre altri, battezzati senza alcun principio morale
vicini alle linee di partito
di società mondane forzate sotto mentite spoglie,
essi possono tranquillamente criticare gli emarginati
non indicandogli altro che la persona da idolatrare,
e poi li senti dire "Dio lo benedica".

Mentre un uomo con la lingua in fiamme canta
e gorgheggia nel coro della corsa al successo,
piegato dalla morsa della società,
e non gli importa quanto in alto può arrivare,
preferisce piuttosto tirarti giù
nella sua buca.

Ma io non intendevo fare sbagli, né nuocere a nessuno
di quelli che vivono nelle loto cripte,
ma va benone ma', se posso compiacerli.

Vecchie signore osservano e giudicano le coppie
frustrate nel sesso,
osano spingere false morali, insultano e fissano la gente
Mentre la pecunia non parla, essa grida oscenità
ma tanto a chi importa
La propaganda: sono tutte ipocrisie.

Mentre ci sono alcuni che difendono l'invisibile
con l'orgoglio di un assassino e la sua la sicurezza.
Sbalordisce perlopiù amaramente
per i quali pensano che l'onestà della morte
non ricadrà naturalmente sulle loro teste.
La vita certe volte si fa solitaria.

Camposanti stracolmi, faccia a faccia coi miei occhi.
Inseguo falsi miti.
Nei confronti della meschina piccolezza, che gioca sporco
faccio avanti e dietro nel giro d'un paio di manette,
mi spezzo le gambe a calci e dico:
d'accordo, ora ne ho avuto abbastanza;
che altro avete da mostrarmi?

E se potessero vedere i sogni che penso
probabilmente mi manderebbero alla ghigliottina.
Ma e tutto a posto ma', è la vita
nient'altro che la vita.

Contributed by Francesco Venturi - 2012/10/21 - 16:25




Language: Italian

Versione italiana / Italian version / Version italienne / Italiankielinen versio: Gianni Barnini

E' una cover metrica. Ho trovato molte difficoltà a fare questa cover dove Dylan fa quasi una apoteosi della rima. Ho dovuto accettare troppi compromessi per rifarla anche io.
VA TUTTO BENE MAMMA
.
Buio al suono di mezzogiorno adombra perfino il cucchiaio di corno
Il bambino col suo unicorno eclissa il sole a mezzogiorno
E tu capisci con grande scorno che non ha senso provare
Minacce appuntite con falso volto un commento suicida è stato tolto
Dal microfono d’oro dello stolto il suono del corno non ha ascolto
Non è impegnato a vivere molto è impegnato a morire
Pagina di voglia che vola via la segui e ti trovi in fanteria
Vedi ruggire un’opera pia pensi che tutto sia allergia
Ma scopri che sarebbe agonia per soffrire

Dammi la mano se ti è strano ciò che senti da lontano
E’ tutto ok Ma sto sospirando

Uno piange senza storia un altro annuncia sarà vittoria
Ragioni private e molta boria negli occhi di chi con gran baldoria
Grida giù chi non ha memoria non odio niente eccetto l’odio
Parole d’inganno all’acetilene mentre gli dei mirano bene
Balocchi che entrano nelle vene Cristi di carne per le iene
E’ chiaro a tutti chi va e chi viene e niente è ormai più sacro
Malvagi destini da predicatori per i maestri il sapere è fuori
Può condurre ad argenti ed ori chi può si tiene i suoi territori
Pure il capo dei migliori deve essere nudo

E se la via ha una regia evitane la sua scia
E’ tutto ok Ma ce la posso fare

Il manifesto ti dice sai che se lo vuoi tutto avrai
Credici e poi ci arriverai il tuo avversario vincerai
La vita non si ferma mai senza il tuo assenso
Ti perdi un po’ e poi riappari non temere i tuoi divari
Forse sei senza ripari suoni strani e poco chiari
Forse piccoli gregari ti hanno visto
C’è un quesito che è reale ma non sai poi quanto vale
Per chiarire il tuo ideale e un pensiero che ti assale
Non è proprio sai quel tale a cui appartieni

E se i padroni danno lezioni per tutti i coglioni
Non ho niente Ma per cui lottare

Sempre ok alle autorità che reputa invece nullità
Ed è contro la loro vanità e contro la loro libertà
Sono invidiosi di chi sa stare fuori dal coro
Mentre alcuni battezzati senza amore e assai viziati
Strettamente legati mani e piedi ai partiti
Sono finti mecenati pronti a un Dio ti benedica
Uno canta è tutto un fuoco rantolando poco a poco
Deformato è un pressappoco nella griglia è dentro il gioco
Vuol tirarti giù nel loco nella faglia dove vive

Non voglio fare male o incolpare chi nel suo altare
Comunque è ok Ma se sono amato

Vecchie donne ormai spoglie limitate e senza voglie
Non capiscono le figlie brave solo a fare sfoglie
Il denaro non ha soglie e impreca tutto è falso
Danno ok a dei burattini con orgoglio da assassini
che è nei loro cuori mini sempre pronte a fare inchini
hanno in casa baldacchini per pregare
Qui davanti cimiteri cerco scopi poco veri
Tutti bravi biscazzieri che riempiono bicchieri
dico ok bravi messeri che c’è ancora?

Se il mio pensiero fosse sincero mi chiuderebbe dentro ad un maniero
Ma non è niente Ma è la vita

Contributed by Gianni Barnini - 2021/1/17 - 12:34


che traduzione oscena.....

(tino)

E fanne una migliore te ed inviacela! [CCG/AWS Staff]

2011/4/8 - 14:55


sei un pirla tino. fatti una vita.

stefano - 2011/10/9 - 17:58


Chi è Francesco Venturi? Il figlio di Riccardo? :)

maria cristina - 2012/10/21 - 23:02


semmai il fratello... :)

2012/10/21 - 23:17



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org