Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data
Downloadable! Video!

Sul ponte di Perati bandiera nera

anonimo
sono da poco rientrato dall'Albania - effettivamente Berat non è Perati - e sono anche passato nelle zone dove combatterono gli alpini e dove morì anche mio nonno,ufficiale della Julia, a cui fu riconosciuta la medaglia d'oro per un atto di eroismo con cui mise in salvo i suoi soldati, lasciandoci la vita. Mi sono commosso nel vedere la Vojusa,diventata rossa col sangue degli alpini, e nel ricordare le strofe di questa canzone. Gli Albanesi anziani con cui ho parlato, almeno quelli che ho incontrato io, hanno ancora un buon ricordo degli italiani. Ricordavo anche altre strofe della struggente canzone, 'da mille e mille tombe s'alza un lamento sul sangue della Julia è tradimento'. Credo si riferisse al tradimento da parte di chi aveva mandato gli alpini a morire in una campagna militare totalmente disorganizzata e spacciata come una passeggiata di salute. Fu proprio allora che si ruppe del... (continua)
xavier 7/9/2018 - 03:31
Video!

Don't Beat the Girl Out of My Boy

(2018)
Album: Hunter

«Ci hanno cresciuti con l’idea che ognuno di noi abbia un’identità sessuale ben definita, mentre io non voglio scegliere tra il maschile e il femminile che è in me», osserva la cantante e chitarrista 37enne, apprezzata anche per i suoi look in cui un’eleganza estremamente raffinata si fonde con dettagli dal gusto rock. E prosegue: «Nel processo educativo l’identità di genere viene fatta coincidere con un determinato ruolo nella società o con comportamenti specifici. Credo che se ci liberassimo di tutto ciò potremmo tutti vivere una versione più autentica di noi stessi».

Per questo ha intitolato l’album Hunter?
Mi stuzzicava l’idea di parlare di me stessa come di una cacciatrice, dato che solitamente le donne sono descritte come prede. È stato galvanizzante.

Ha detto che il disco «esplora una sessualità sovversiva, che va oltre a ciò che ci si aspetta da una donna... (continua)
Don't beat the girl out of my boy
(continua)
6/9/2018 - 23:25
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

1z1. Ásgeir Ingvarsson's Icelandic version

WARSHAWJANKA
(continua)
inviata da Rikarður V. Albertsson 6/9/2018 - 20:15
Video!

I Dreamed I Saw Joe Hill Last Night

ISLANDESE / ICELANDIC
Íslenskir textar
JOE HILL
(continua)
inviata da Rikarður V. Albertsson 6/9/2018 - 19:58

Le Roi ne rit pas

Le Roi ne rit pas

Chanson française – Le Roi ne rit pas – Marco Valdo M.I. – 2018
Ulenspiegel le Gueux – 85
Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – III, XLI)

Dialogue Maïeutique

Donc, Lucien l’âne mon ami, Je te remémore ce qui était dit dans notre dialogue maïeutique à propos de Festins de Carême, la précédente chanson de la Légende :

« Mais vois-tu, Lucien l’âne mon ami, il faut lier cette chanson à la suivante, dont je ne connais pas encore le titre, ni le texte, mais qui sera le négatif de celle-ci. Lamme incarne le bonhomme et l’homme bon, aimant la vie et la bombance, mais aussi celui qui ne fait cette guerre que contraint et forcé et encore, afin d’accéder à la paix dans les Hauts et Bas Pays et... (continua)
Manger trop de chocolat
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 6/9/2018 - 17:03
Video!

Sulla democrazia

Questa canzoncina fa parte del disco "Barbino il Menestrello Apocalittico", un concept-album sulla fine dell'umanità, un po' raccontato e un po' cantato, tutto suonato con l'ukuelele elettrico con qualche sbuffo di armonica a bocca.
Quisi può ascoltare il disco completo

E' in corso di pubblicazione un libretto con i testi delle canzoni, con diverse illustrazioni realizzate dallo stesso barbino.
Intanto si può sfogliare questo libretto online
Sulla democrazia
(continua)
inviata da Barbino 6/9/2018 - 11:16
Video!

Only A Hobo

Ce ne fossero, di canzoni così!
sandro 5/9/2018 - 21:30

Βάτραχοι (Χορός 1528-1533)

Pria concedete, o Demoni d'abisso, buon viaggio
(continua)
inviata da Dq82 5/9/2018 - 20:25

Βάτραχοι (Χορός 1528-1533)

405 a.C.
Πρῶτα μὲν εὐοδίαν ἀγαθὴν ἀπιόντι ποητῇ
(continua)
inviata da Dq82 5/9/2018 - 20:24
Downloadable!

HC

2012
Ulteriori
E' questa la musica di chi non tace
(continua)
inviata da Dq82 5/9/2018 - 20:02
Downloadable!

C.P.T.

2012
Ulteriori
Le senti quelle urla?
(continua)
inviata da Dq82 5/9/2018 - 20:00
Downloadable! Video!

San Martino del Carso

Joe Natta rende omaggio al grande poeta Giuseppe Ungaretti musicando una sua poesia.

Questo è il nuovo progetto musicale di Joe Natta dedicato alla riscoperta di Poeti, di ieri e di oggi, che più lo hanno emozionato.

Pagina ufficiale del progetto: http://www.musicaepoesia.eu

Una produzione: www.joenatta.com

Testo di Giuseppe Ungaretti
Musica di Joe Natta

Dq82 5/9/2018 - 19:17
Video!

Per i morti della Resistenza

(Nuove, 1968-1970) in Vita d'un uomo

Questo è il nuovo progetto musicale di Joe Natta dedicato alla riscoperta di Poeti, di ieri e di oggi, che più lo hanno emozionato.

Pagina ufficiale del progetto: http://www.musicaepoesia.eu
Qui
(continua)
inviata da Dq82 5/9/2018 - 19:09
Downloadable! Video!

Đurđevdan / Ђурђевдан

anonimo
Jasenovac: se si mascherano gli orrori

Un articolo pubblicato sul più letto quotidiano croato ha sminuito le atrocità commesse nel campo di concentramento di Jasenovac, nel tentativo di riabilitare il regime ustascia della Seconda guerra mondiale e negare la sua complicità nell’Olocausto.
CCG Staff 5/9/2018 - 16:20
Video!

Кукушка

Qui la traslitterazione della canzone per poterla cantare
KUKUSHKA (КУКУШКА)
(continua)
inviata da Donatella Leoni 5/9/2018 - 13:34
Video!

Guerra è in queste mani

Joe Natta rende omaggio al grande poeta Guglielmo Petroni musicando una sua poesia contro la guerra.

Questo è il nuovo progetto musicale di Joe Natta dedicato alla riscoperta di Poeti, di ieri e di oggi, che più lo hanno emozionato.

Pagina ufficiale del progetto: http://www.musicaepoesia.eu
Che sorga un'alba in questa mezzanotte
(continua)
inviata da Joe Natta 5/9/2018 - 12:43
Downloadable! Video!

Tammurriata nera

Io credo che 'se vottn 'e lanze' disignifichi "si buttano di lancia", utilizzando la metafora della lancia per indicare l'organo sessuale maschile.

Lanza non viene più utilizzato come vocabolo, ma in napoletano antico significava lancia. Girarsi è s'avutà,e spiaggia si dice rena non lanza in napoletano.

Inoltre nanninella è il diminutivo di anna non di giovanna.

:)
Giovanna 4/9/2018 - 13:03

Festins de Carême

Festins de Carême

Chanson française – Festins de Carême – Marco Valdo M.I. – 2018
Ulenspiegel le Gueux – 84
Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – III, XL)


Dialogue Maïeutique

Festins de carême et au pluriel encore bien, Marco Valdo M.I. mon ami. C’est époustouflant ! C’est vraiment une belle expression, mais elle m’effraye un peu, car elle est pour le moins contradictoire. Que peut être un festin de carême, comment faire jeûne en mangeant festivement ? Car si je ne me trompe pas, le festin est un repas de fête, une occasion de ribote, un moment de joie rituelle, tandis que le carême est une occasion d’abstinence, une fête triste, une absence de joie, une interdiction de jouir de la vie. Comment expliquer... (continua)
« Lamme, nos finances sont en baisse ;
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 3/9/2018 - 21:30
Video!

Кукушка

Una splendida interpretazione di Polina Gagarina

Donatella Leoni 3/9/2018 - 16:47
Downloadable! Video!

Я обьявляю свой дом (Безъядерная зона)

DICHIARO LA MIA CASA
(continua)
inviata da Donatella Leoni 3/9/2018 - 16:37
Downloadable! Video!

Группа крови

versione in inglese

Donatella Leoni 3/9/2018 - 16:28
Video!

E vui durmiti ancora

Ammucciati: nascosti
Ammucchiati ha ben altro significato
(Gianlook88)

Grazie della segnalazione. Abbiamo corretto.
3/9/2018 - 15:21
Downloadable! Video!

Quindici secoli

2013
Asa Nisi Masa
Quindici secoli di solitudine tanto parve lungo
(continua)
inviata da Dq82 2/9/2018 - 17:06
Video!

Avrai sempre in mente il vento

2017

Samìa Yusuf Omar è una ragazza somala che sfidando intimidazioni, minacce di morte, rischi e i limiti imposti dai fondamentalismi islamici del suo paese, arrivò a correre (magrissima e con le scarpe regalatele dalla squadra di atletica sudanese) i 200 metri alle Olimpiadi di Pechino nel 2008.

Rientra in Somalia nell'indifferenza più totale costretta a nascondere e a negare pubblicamente il fatto di essere un'atleta, ma con quel pensiero fisso e quella gran voglia di tornare a correre.
Samìa morirà annegata nell'aprile del 2012 cercando di raggiungere le coste italiane su un barcone di migranti per inseguire il suo sogno: partecipare alle Olimpiadi di Londra.
La vita di Saamiya Yusuf Omar è stata raccontata nel romanzo Non dirmi che hai paura, scritto da Giuseppe Catozzella.
Dove porta questo vento Samìa
(continua)
inviata da Dq82 2/9/2018 - 12:21
Video!

Inka Lied [El Condor pasa]

quelli che si spacciano garanti della democrazia garantisti della libertà non sono che guerrafondai e dove ci sono degli interessi propri anche se fuori dai confini nazionali non ci pensano due volte a dichiarare guerra a paesi il più delle volte poveri. La storia ci insegna che la grandezza di una nazione il più delle volte è sporca di sangue.
2/9/2018 - 10:14
Video!

Soldado sí

Soldado no, la interpretazione di Francisco "Paco" Curto



Nell'album storico "La guerra civil Española" (2010). Presente anche nel doppio CD "Spagna 1936 - Un sogno che resiste", Istituto Ernesto De Martino, Sesto Fiorentino, 2017.
Riccardo Venturi 1/9/2018 - 16:33
Video!

Quello lì (compagno Gramsci)

...Macché.
È passata una settimana e il blog delle Ricette Asociali è rimasto impantanato alla tredicesima ricetta.
Che porta anche malissimo, ovviamente.
Proprio pigro.
Ma pigro pigro pigro...!
Io non sto con Oriana 1/9/2018 - 07:42
Video!

L'opportunità

2009
Testo e musica: Pupo e Mogol
Interpretata da Pupo, Paolo Belli e Youssou N'Dour

Siamo nel 2009 quando Pupo, Enzo Ghinazzi all'anagrafe, scrive a quattro mani con Giulio Repetti, ovvero Mogol "L'opportunità". Il brano che tratta la problematica dell'immigrazione e spinge alla fratellanza invitando a prendere questa situazione come un'opportunità di interazione fra i popoli del mondo. La canzone, rientrando nei progetti benefici della  "Nazionale Cantanti", ha bisogno di visibilità e viene, così, presentata al 59° Festival di Sanremo. Per l'occasione, Pupo, sceglie di farsi accompagnare da un componente storico della nazionale cantanti come  Paolo Bellie, per agevolare il messaggio di unione delle razze, convoca l'artista senegalese  Youssou N'Dour, celebre nel mondo per la sua "7 seconds". Il brano va in finale e pur non rientrando nel podio del Festival raggiunge l'obiettivo di lanciare... (continua)
Caro amico sconosciuto, io mi sento combattuto
(continua)
inviata da Dq82 31/8/2018 - 10:38
Downloadable! Video!

Primo Maggio di festa

faccio mie le parole di Giovanni
fausto 31/8/2018 - 09:31
Downloadable!

Cosa occorre

Rovereto 2018

Testo e musica :Renzo Vigagni

Canzone nata come colonna sonora di uno spettacolo teatrale nel centenario della prima aberrante guerra mondiale.
Per fare un’altra pace
(continua)
inviata da renzo vigagni 30/8/2018 - 22:16

Longo è lo cammino

Una delle opere più maestose mai create dal genere umano. Solo per capire longo e lo cammino il e i miei consaguinei ci mettemo ore.
30/8/2018 - 22:05




hosted by inventati.org