Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2018-11-4

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Ò sentito sparà il cannone

anonimo
HO SENTITO SPARA' IL CANNONE
(continua)
4/11/2018 - 22:53
Video!

Enquanto seu lobo não vem

[1968]
Scritta da Caetano Veloso
Nell'album "Tropicália ou Panis et Circencis"
Featuring Gal Costa e Rita Lee

Nei giorni scorsi Caetano Veloso ha condiviso su Spotify una lista di canzoni, sue e di altri. L'ha chiamata "Política" e l'obiettivo espresso è quello di opporsi a Bolsonaro, il presidente neoeletto, e ai fantasmi di sangue e di morte che si porta appresso... "Bisogna stare attenti, bisogna essere forti, non abbiamo tempo per aver paura della morte..."

"La nazione più triste, nella sua stagione più putrida, è facilmente rappresentata da gruppi di massacratori...”
Vamos passear na floresta escondida, meu amor
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 4/11/2018 - 21:15
Downloadable! Video!

Sul ponte di Perati bandiera nera

anonimo
Volevo segnalare questa bellissima interpretazione della canzone

Max 4/11/2018 - 20:34
Video!

La Maumariée

La Maumariée

Chanson française – La Maumariée – Anne Sylvestre – 1968

Paroles et musique : Anne Sylvestre – 1968
Écrite pour Serge Reggiani en 1968 et interprétée pour la première fois à Bobino (Paris) – 1968


Dialogue Maïeutique

Vois-tu, Lucien l’âne mon ami, j’ai toujours du mal à commenter certaines chansons d’Anne Sylvestre ou de Barbara.

Qu’est-ce que tu me chantes là, Marco Valdo M.I. mon ami ? Du mal et pourquoi donc ?

Du mal, mon ami Lucien l’âne, car leurs chansons, leur voix, leur ton, que sais-je, tout ça à la fois, ça me fait mal. Une douleur profonde, insinuante et pénétrante, rien que d’y penser et dont je n’arrive pas à me dépêtrer et si j’ai le malheur de les écouter, c’est pire encore. Oh, ce n’est pas que je ne les aime pas ; à vrai dire, je les aime trop et l’émotion, telle une cascade sauvage et gigantesque se déverse en moi et m’emporte sans que j’y puisse rien... (continua)
Maumariée, oh maumariée !
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 4/11/2018 - 20:34
Video!

Divino, maravilhoso

[1968]
Scritta da Caetano Veloso e Gilberto Gil
Portata al successo da Gal Costa, nel suo album "Gal Costa" del 1969

Nei giorni scorsi Caetano Veloso ha condiviso su Spotify una lista di canzoni, sue e di altri. L'ha chiamata "Política" e l'obiettivo espresso è quello di opporsi a Bolsonaro, il presidente neoeletto, e ai fantasmi di sangue e di morte che si porta appresso... "Bisogna stare attenti, bisogna essere forti, non abbiamo tempo per aver paura della morte..."

"Naquela época convivia com todo o ambiente tropicalista. Só falávamos dos movimentos novos que surgiam no mundo. Gil ouvia Hendrix o dia inteiro. Janis Joplin não saia da minha cabeça. Aquele som, aquele rasgo de voz foi me tomando de uma forma que criou em mim uma necessidade de fazer alguma coisa diferente do que eu acreditava, de tudo o que já fizera e de como eu entendia a música até então. Eu era muito radical, gostava... (continua)
Atenção ao dobrar uma esquina
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 4/11/2018 - 20:17
Video!

Canzone dell’8 Settembre

anonimo
Versione de La Brigata Pretolana, eseguita alla settima edizione di "Canzoni contro la guerra" al Teatro dell'Affratellamento di Firenze il 4 novembre 2018.

Io non sto con Oriana 4/11/2018 - 19:52
Video!

L'uomo di Monaco

Uno dei brani più belli dell'intera discografia dei Nomadi. Si narra che l'uomo di Monaco fosse un vecchio osservato da Augusto a Monaco, che guardandolo immaginò fosse stato un soldato delle SS. Come qualcun altro ha detto sopra, anche io lo vedo come un invito alla riconciliazione, dopo tanti anni. Senza per questo voler mettere sullo stesso piano nazismo e lotta anti nazismo e fascismo, secondo me.
Roberto Monanni 4/11/2018 - 19:16

E ‘un me ne ‘mporta della tu’ vittoria

Antiwar Songs Blog
E ‘un me ne ‘mporta della tu’ vittoria, perché ci sputo sopra alla bandiera; sputo sopra l’Italia tutta ‘ntera e vado ‘n culo al re con la su’ boria. Così recita un canto popolare raccolto da Pino Masi e dal Canzoniere Pisano nel 1966. Un canto, che come è stato ricordato al raduno del nostro […]
Antiwar Songs Staff 2018-11-04 18:27:00
Downloadable! Video!

La ballata delle donne

Il cantautore lucchese Joe Natta musica una poesia di Edoardo Sanguineti contro la guerra.
Canzone tratta dal suo nuovo progetto “Musica e Poesia”

4/11/2018 - 17:07
Downloadable! Video!

Dopo la pioggia

Il cantautore lucchese Joe Natta musica una poesia di Gianni Rodari contro la guerra.
Canzone tratta dal suo nuovo progetto di riscoperta poesia “Musica e poesia” - http://www.musicaepoesia.eu
4/11/2018 - 17:06
Video!

Zucchero e thé

2002
da "L'altra faccia dell'impero"

Scritta anni fa immaginando uno sciopero della fame nelle carceri turche
Forse ce la farai a incontrare un altro futuro
(continua)
inviata da Dq82 4/11/2018 - 16:19
Video!

I bambini del mare

Ho ripreso il testo da questa pagina
I bambini del mare hanno gli occhi di conchiglia,
(continua)
inviata da Silva 4/11/2018 - 14:02
Video!

Supremacy

VALKOINEN MESTARI
(continua)
inviata da Juha Rämö 4/11/2018 - 13:38
Video!

Is This the Life We Really Want?

Grazie, è una canzone coraggiosa
Alessandra Bossi 4/11/2018 - 12:46
Video!

Sheep

PECORA
(continua)
inviata da Federico Mina 4/11/2018 - 11:59
Downloadable! Video!

Pigs (Three Different Ones)‎

PORCI (TRE TIPI DIFFERENTI)
(continua)
inviata da Federico Mina 4/11/2018 - 11:58
Video!

Dogs

Devi essere pazzo, devi averne proprio bisogno
(continua)
inviata da Federico Mina 4/11/2018 - 11:56
Video!

Red Flag Day

GIORNO DELLA BANDIERA ROSSA
(continua)
inviata da Federico Mina 4/11/2018 - 11:53
Video!

American Soul

Fortunati sono i bulli
(continua)
inviata da Federico Mina 4/11/2018 - 11:51

Le Pont de Mons

Chanson française – Le Pont de Mons – Marco Valdo M.I. – 2018
Ulenspiegel le Gueux – 104
Opéra-récit en multiples épisodes, tiré du roman de Charles De Coster : La Légende et les aventures héroïques, joyeuses et glorieuses d’Ulenspiegel et de Lamme Goedzak au Pays de Flandres et ailleurs (1867).
(Ulenspiegel – IV, IX)

Dialogue Maïeutique

Sache, Lucien l’âne mon ami, si tu ne le sais déjà, qu’après le mariage, la vie continue, pour Nelle et Till comme pour tous ceux qui sont unis par cette vénérable coutume.

Qu’y faire, dit Lucien l’âne en riant. Nul ne peut échapper à cette dérive du temps, nul ne peut l’arrêter, même le plus heureux des événements.

Si je te dis ça, enchaîne Marco Valdo M.I., ce n’est pas que j’aie la moindre intention de philosopher à propos de cette curieuse habitude de se marier, mais simplement pour faire le raccord avec le moment où la dernière chanson avait laissés... (continua)
Till, Lamme et Nelle, le joyeux escadron,
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 4/11/2018 - 09:40
Downloadable!

La meglio gioventù

2014
Aforismi da castagneto

Trascritta all'ascolto.
La citazione del titolo è un verso de Sul ponte di Perati bandiera nera
inviata da Dq82 3/11/2018 - 16:26
Video!

Preghiera

1976
Che vuoi che sia... se t'ho aspettato tanto

testo e musica di Stefano Rosso

"Preghiera" fu scritta da Rosso per Mia Martini, che con la sua splendida voce interpretò la canzone alla grande.
In seguito lo stesso Rosso volle cimentarsi a cantarla e l'uscita della raccolta "Il meglio" nel 2001 fu un'ottima scusa per inserire questo bel brano.
Spesso nelle sue canzoni Stefano parla di Dio e ovviamente lo fa alla sua maniera, ovvero mai banalmente e spesso con un pizzico di ironia.
Nel testo in questione Rosso inserisce anche un verso che fotografa la miopia dell'uomo e la sua eterna insoddisfazione ("Ma l'uomo non capisce e cosa fa, ha il mare in tasca e l'acqua va a cercar").
Musicalmente il brano è una ballata condotta dal pianoforte.
stefanorossouniverse.blogspot.com

Interpretata anche da Graziano Romani e Michele Gazich nell'album A ruota libera / Freewheeling: the duet album (2018).
Finché tramonta il sole
(continua)
inviata da Dq82 3/11/2018 - 15:48
Downloadable! Video!

What A Wonderful World

Medley Imagine/What a wonderful world by Barbra Streisand

[2018]
Album: Walls


A note from Barbra :

This collection of songs reflects what’s been on my mind lately.

These are troubling times, and I felt compelled to add my voice to the dialogue some of us have been having. Many of the fundamental principles of democracy and freedom we’ve always taken for granted – freedom of the press, freedom of speech, freedom of expression – are eroding at an alarming rate. Even basic human decency appears to be melting away faster than the polar ice caps. I wanted to write and sing about some of these things… not only to convey my concerns, but also to state my belief that, if we remain vigilant to the truth, things can eventually turn around.

In the past year we’ve seen the very worst of humanity… and the very best. In the face of unimaginable natural disasters and unspeakable human cruelty, there... (continua)
Imagine there's no Heaven
(continua)
inviata da Dq82 3/11/2018 - 15:40
Downloadable! Video!

Alla guerra

2014
Aforismi da castagneto

feat. Graziano Romani

Trascritta all'ascolto, con l'ausilio dei sottotitoli in italiano del video
Sun apena turnà a ca, all'usteria 'n ghera nisun
(continua)
inviata da Dq82 3/11/2018 - 15:17
Percorsi: Disertori
Video!

Lady Liberty

[2018]
Album Walls


A note from Barbra :

This collection of songs reflects what’s been on my mind lately.

These are troubling times, and I felt compelled to add my voice to the dialogue some of us have been having. Many of the fundamental principles of democracy and freedom we’ve always taken for granted – freedom of the press, freedom of speech, freedom of expression – are eroding at an alarming rate. Even basic human decency appears to be melting away faster than the polar ice caps. I wanted to write and sing about some of these things… not only to convey my concerns, but also to state my belief that, if we remain vigilant to the truth, things can eventually turn around.

In the past year we’ve seen the very worst of humanity… and the very best. In the face of unimaginable natural disasters and unspeakable human cruelty, there have been many acts of kindness and courage to remind us... (continua)
Lady Liberty
(continua)
inviata da adriana 3/11/2018 - 11:31

Walls

[2018]
Album Wall


A note from Barbra :

This collection of songs reflects what’s been on my mind lately.

These are troubling times, and I felt compelled to add my voice to the dialogue some of us have been having. Many of the fundamental principles of democracy and freedom we’ve always taken for granted – freedom of the press, freedom of speech, freedom of expression – are eroding at an alarming rate. Even basic human decency appears to be melting away faster than the polar ice caps. I wanted to write and sing about some of these things… not only to convey my concerns, but also to state my belief that, if we remain vigilant to the truth, things can eventually turn around.

In the past year we’ve seen the very worst of humanity… and the very best. In the face of unimaginable natural disasters and unspeakable human cruelty, there have been many acts of kindness and courage to remind us... (continua)
Walls, high and low
(continua)
inviata da adriana 3/11/2018 - 11:24
Video!

Gang: Paz

Nell'introduzione si dice che è l'unica canzone dedicata ad Andrea Pazienza, era vero quando è stata composra la canzone, ma non quando è stata contribuita.
Marco Cantini ha scritto Pazienza in "Siamo noi quelli che aspettavamo" (2016)

PAZIENZA
(continua)
inviata da Dq82 3/11/2018 - 10:59
Video!

Gang: Paz

La versione di Graziano Romani con i Gang nell'album A ruota libera / Freewheeling: the duet album (2018).
La strofa inedita è di Graziano Romani. Al sax Max Marmiroli

Da quando non ci sei,
(continua)
inviata da Dq82 3/11/2018 - 10:42
Video!

La madonna delle conchiglie

La madonna delle conchiglie
(continua)
inviata da Donatella Leoni 3/11/2018 - 10:29

Poemino Guevara e Alì

5 ottobre 2018

Aderisco alla manifestazione che si svolge domani a Riace, aldilà dei se e dei ma, che non possono che essere molti, come ogni volta che un caso da particolare diventa simbolico. È evidente infatti che il problema trascende il sindaco, così come è evidente che un sindaco debba fare il sindaco: il problema non si porrebbe se la trasgressione non si tirasse dietro molti temi strategici. Prendo quindi l’occasione per pubblicare un poemetto che composi nell’ottobre dell’anno scorso, in coincidenza con il 50º anniversario dell’uccisione di Ernesto Che Guevara. Qui lo troviamo al Lampedusa, a conversare con i migranti…… David Riondino
“…nati non foste a viver come bruti…”
(continua)
inviata da adriana 3/11/2018 - 09:29
Downloadable!

Sui Monti Scarpazi

anonimo
Canzone militare risalente alla Prima guerra mondiale, diffusa nell'Italia settentrionale con il titolo "Addio padre e madre addio". In Trentino è invece stata documentata come: "Sui monti scarpazi" [Pedrotti 1976], "Tu ti recasti alla Serbia" e "O crudele destino di Serbia" [Morelli et al. 1983]. In alcune versioni rilevate la protagonista esprime il dolore per aver perso il marito al fronte, per essere rimasta sola con una figlia piccola e conclude con una protesta nei confronti delle classi dominanti. Altre versioni hanno invece come protagonista il soldato, che si lamenta per la partenza in guerra e racconta la sua stessa morte.
SUI MONTI SCARPAZI
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 2/11/2018 - 21:31
Downloadable!

Siam prigionieri

anonimo
"Canto militare nato in prigionia fra militari trentini e giuliani che, costetti ad arruolarsi e a combattere nelle file dell'esercito austriaco, furono inviati sul fronte orientale, catturati dai russi in Galizia (a nord dei Carpazi) e inviati in Siberia". [da Canti della Grande guerra, di SavonaStraniero, 1981: 614-615].

"Il canto, nel Trentino, è famoso per molte ragioni. Dalla generazione dei padri è stato trasmesso a quella dei figli che in Russia tornarono a combattere e s'identificò talmente con la seconda situazione che finì per ignorarne le ragioni" [da Storie da quattro soldi: canzonieri popolari trentini, di Quinto Antonelli 1988: 351].
SIAM PRIGIONIERI
(continua)
inviata da B.B. 2/11/2018 - 21:12
Video!

La leçon

Album "Autodidacte" 2012
Ainsi l’Histoire oublie ses morts dans ses armoires
(continua)
inviata da JJ 2/11/2018 - 16:04
Video!

Hymn 43

INNO 43
(continua)
inviata da Federico Mina 2/11/2018 - 13:50
Video!

My God

MIO DIO
(continua)
inviata da Federico Mina 2/11/2018 - 13:47
Downloadable! Video!

Army Dreamers

La versione ebraica di Mazi Cohen (1995): שם באבן
נוסח עברי של מזי כהן - 1995 -
Hebrew version by Mazi (Mazzie) Cohen (1995) : שם באבן
Version hébraïque de Mazi Cohen (1995) : שם באבן
Mazi Cohenin hepreankielinen versio (1995) : שם באבן



Šam baeven (“Qui nella pietra”) (1995) è la riscrittura in ebraico di “Army Dreamers” fatta dalla cantante gerosolimitana Mazi (Mazzie) Cohen. La canzone era stata inserita nel sito autonomamente fin dal 12 marzo 2007 (pagina n° 5590): ci sono voluti quasi dodici anni per accorgersi della sua derivazione, ma questi sono i tempi, spesso, del nostro sito. La vecchia pagina è stata eliminata.

Šam baeven (“Here in stone”) (1995) is the Hebrew rewriting of “Army Dreamers” made by the singer Mazi (Mazzie) Cohen from Jerusalem. The Hebrew song was included in the site on March 12, 2007 (page n. 5590): it has taken almost twelve years to notice where it came from, but these are, quite often, the time habits of our site. The old page has been removed. [RV]
שם באבן
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 2/11/2018 - 09:50
Video!

Kamrater Bodenarbetare!

COMRADES, BODEN WORKERS!
(continua)
inviata da Ceil Herman 1/11/2018 - 23:06
Video!

Cançons republicanes

Lletra Pere Capellà
Música Biel Majoral

Album: Cançons republicanes (2008)
Deixau que deixi sentir
(continua)
1/11/2018 - 22:05
Video!

Addio Juna

Questa canzone la cantava la mia mamma per addormentarmi. Per me è una canzone dolcissima e mi commuove ancora che sono ormai un vecchio ottantenne alla fine della vita.Grazie
Fabrizio Chiti di Pistoia 1/11/2018 - 21:28




hosted by inventati.org