Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2005-5-8

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Where Have all the Flowers Gone

GRECO / GREEK / GREC [1]
Haralambos Nikolaidis
Χαράλαμπος Νικολαΐδης


Versione greca di Haralambos Nikolaidis
Greek version by Haralambos Nikolaidis
Version grecque de Haralambos Nikolaïdis

Mετέφρασε στα ελληνικά o Χαράλαμπος Nικολαϊδης
από Where have all the flowers gone του Πητ Σίηγκερ

ΠEΣ MOΥ ΠOY’ΝΑΙ TA ΛΟYΛOYΔIA
(continua)
inviata da Riccardo Venturi - Ελληνικό Τμήμα των ΑΠΤ "Gian Piero Testa" 8/5/2005 - 19:22
Downloadable! Video!

Le petit commerce

DAS KLEINE GESCHÄFT
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 8/5/2005 - 02:41
Video!

Chansons de La bande à Bonnot: 02. Les joyeux bouchers

DIE FRÖHLICHEN SCHLÄCHTER
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 8/5/2005 - 02:39
Downloadable! Video!

Le Déserteur

SVIZZERO TEDESCO / SWISS GERMAN / ALLEMAND SUISSE [SCHWYZERTÜÜTSCH] - Franz Hohler


Versione in "Schwyzertüütsch", il dialetto alemannico svizzero tedesco, di Franz Hohler (1973).
Dapprima composta e inserita nell'album I glaub jetz hock i ab. La versione era stata poi riarrangiata dal cantautore di Biel/Bienne per la trasmissione televisiva -poi mai andata in onda- "Denkpause" ("Pausa di riflessione"; evidentemente, allora, non si voleva riflettere sulla diserzione, nella neutrale Svizzera) del 7 ottobre 1983. La canzone fu però in seguito cantata in TV da Hohler in un'altra trasmissione e inserita nel 1989 in un altro suo album. La versione è piuttosto una riscrittura molto personale della canzone adattata alla realtà svizzera (lo stesso titolo significa "Colui che rifiuta il 'dienscht' ", il servizio militare elvetico; la lettera non è indirizzata ad un "presidente", ma all' "Oberschtdivisionär",... (continua)
DER DIENSCHTVERWEIGERER
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 8/5/2005 - 02:07

Si disse che

La canzone parla di una storia immaginata ai tempi delle crociate, ma penso che sia paradossalmente attuale dalle tragedie e conflitti che da anni occupano il primo piano nelle informazioni quotidiane.
Una leggenda narrò
(continua)
inviata da Franco Zucca 8/5/2005 - 00:41
Video!

Fuori dal tempo

dall'album "Metallo non metallo" (1997)

Una canzone che ironizza sulle domande a cui tutti i ragazzi italiani hanno dovuto rispondere nel test psicologico durante la visita militare, quello che inizia con la famosa domanda "Ti piacciono le riviste di meccanica?" (chi risponde no potrebbe essere omosessuale...) e poi continua con "Ti piacciono i fiori?" e "Ti piacerebbe fare il fiorista?". Chi risponde in modo diverso alle due domande è, chissà perché, sospettato di turbe psichiche....
Non posso fare tutto quello che voglio
(continua)
7/5/2005 - 22:40
Downloadable! Video!

Le Déserteur

LETTERA APERTA A PAUL FABER, CONSIGLIERE MUNICIPALE

La traduzone italiana del brano della lettera aperta di Vian a Paul Faber:
Italian translation of the excerpt from Boris Vian's open letter to Paul Faber:
No, signor Faber, non cerchi l'insulto dove non esiste e, se lo trovate, sappiate che siete voi ad avercelo messo. Dico chiaramente quel che voglio dire; e mai ho voluto insultare gli ex combattenti delle due guerre, i resistenti (tra i quali conto numerosi amici) e i morti in guerra (tra i quali ne contavo molti altri). Quando insulto (e non mi succede mai), lo faccio francamente, mi creda. Non insulterò mai delle persone come me, dei civili, che sono stati rivestiti con un'uniforme per poterli ammazzare come oggetti e nulla più, riempiendo loro la testa di vuote parole d'ordine e di scuse fallaci. Combattere senza sapere perché si combatte è proprio di un imbecille, e non di un eroe; eroe è colui che accetta la morte quando sa che essa sarà utile ai valori che difende. Il disertore della... (continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/5/2005 - 22:19
Downloadable! Video!

Le Déserteur

LETTRE OUVERTE À M. PAUL FABER, CONSEILLER MUNICIPAL


Extrait de Boris Vian, « Textes et chansons ». Ed. « Union générale d'éditions" » 3, rue Garancière, Paris, 1969.

Un brano della lettera inviata da Boris Vian al consigliere municipale parigino Paul Faber, che l'aveva fatta censurare (vedi Introduzione). E' ripreso da:

An excerpt from Boris Vian's open letter to the Paris town councillor Paul Faber, available at:

questa pagina/cette page/this page


lettre intégrale
Non, Monsieur Faber, ne cherchez pas l´insulte où elle n´est pas et si vous la trouvez, sachez que c´est vous qui l´y aurez mise. Je dis clairement ce que je veux dire ; et jamais je n´ai eu le désir d´insulter les anciens combattants des deux guerres, les résistants, parmi lesquels je compte bien des amis, et les morts de la guerre - parmi lesquels j´en comptais bien d´autres. Lorsque j´insulte (et cela ne m´arrive guère) je le fais franchement, croyez-moi. Jamais je n´insulterai des hommes comme moi, des civils, que l´on a revêtus d´un uniforme pour pouvoir les tuer comme de simples objets, en leur bourrant le crâne de mots d´ordre vides et de prétextes fallacieux. Se battre sans savoir pourquoi l´on se bat est le fait d´un imbécile et non celui d´un héros ; le héros c´est celui qui accepte... (continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/5/2005 - 21:55
La nostra pagina su Le Déserteur ottiene un link su Wikipedia, sia nell'edizione inglese che in quella italiana, nella pagina dedicata a Boris Vian.
Riccardo Venturi 7/5/2005 - 21:30
Video!

Luna

2005
da "Lascia che sia"

"Luna" è una canzone che mostra appieno il carattere folk-rock di Enrico Capuano; dall'inconfondibile ritmo di tammurriata si passa poi al trascinante ritornello rockeggiante
il testo è uno sguardo sulla situazione dell'immediato dopoguerra italiano - con i soldati U.S.A. ancora sul territorio - attraverso le vicende di questa ragazzina di 16 anni, una condizione paragonabile alle vite di altre ragazzine nei luoghi di oggi infestate dalla guerra, dal Medio Oriente alla dimenticata Africa...
dal ritmo travolgente e dall'invito a danzare per continuare ad andare avanti e cambiare
credetemi, dal vivo trasmette una magnifica carica!
"muoviti muoviti e datti da fare" dice Capuano in un'altra canzone
"Luna" (scritta da Capuano con Fabiano Lelli e Claudio Clementi) è un invito a sperare, specie per le giovani generazioni, nonostante i bombardamenti militari e mediatici

hasta nonviolencia siempre!
Luna è già sveglia tra un pò il sole sorgerà
(continua)
inviata da Enrico Maria Simoniello 7/5/2005 - 15:23
Downloadable! Video!

Tous les cris, les SOS

Recentemente reinterpretata da Zaz nell'album Balavoine(s) uscito nel 2016 a trent'anni dalla morte del cantante francese.
Comme un fou va jeter à la mer
(continua)
7/5/2005 - 01:45
Le "CCG" sono onorate di accogliere nella raccolta la bellissima The Accrington Pals di Mike Harding.
Riccardo Venturi 6/5/2005 - 22:50

In the Spirit of Peace

Guy Stefan
In keeping with friendship, in keeping with love,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 6/5/2005 - 17:15
Downloadable! Video!

Cara Laura

Quando Fabio ce la fece ascoltare la prima volta, rimasi silenzioso pensando a quanta... passione.. si potesse esprimere giocando con le parole e con le note... con le atmosfere evocate.. per armonia e dissonanza.. un gioco apparentemente di pura ragione che rivela invece tutta l'umidità dell'anima.
Davide Lazzaroni (Bededeum) 6/5/2005 - 16:09
Downloadable!

Piccolo uomo

Testo di Paolo Ciarchi
Musica di Ivan Della Mea
Piccolo uomo, oggi è la tua festa
(continua)
5/5/2005 - 22:56
Downloadable! Video!

Francesco Guccini: La Locomotiva

ESPERANTO [2] - Pier Luigi Cinquantini

Ulteriore versione in esperanto di Pier Luigi Cinquantini, da cinquantini.net
Alternative Esperanto version by Pier Luigi Cinquantini, from cinquantini.net
LA LOKOMOTIVO
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 11:26
Downloadable! Video!

Tammurriata nera

Una versione anonima in Esperanto (quasi completa!) da cinquantini.it, uno dei principali siti esperantisti italiani.
TAMBURADO NIGRA
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 11:19
Video!

Den okände soldaten

È sicuramente la più famosa di Ruben Nilsson. A lungo il testo svedese è stato impossibile da reperire, ed al suo posto (nella pagina originale) era stata inserita la versione in esperanto di Franko Luin proveniente da questa pagina. L'originale svedese è stato poi reperito da Nicola Ruggiero grazie all'amico esperantista Magnus Henoch che ha scritto per lui in svedese ai curatori del sito ruben-nilson.se.[RV & NR]
Här vilar jag, den okände soldaten,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi & Nicola Ruggiero 5/5/2005 - 11:09
Downloadable! Video!

Le Déserteur

ESPERANTO [3] - Franko Luin


Ulteriore versione in esperanto di Franko Luin, da questa pagina

Alternative Esperanto version by Franko Luin, from This page

Ultérieure version en espéranto, par Franko Luin, d'après cette page

"Le Déserteur (esperante: La Dizertonto aŭ La Dizertinto) estas fama kontraŭ-milita kanzono verkita franclingve de Boris Vian kaj eldonita en 1954 dum la Batalo de Dien Bien Phu. Ĝi estis unue kantita de Marcel Mouloudji, en 1954. Ĝi estis poste tradukita al la angla, itala, hispana kaj multaj pliaj lingvoj kaj estis grava kontraŭ-milita kanzono de Joan Baez dum la Vjetnama milito.

En Esperanto diskonatiĝis tri diversaj tradukoj: La unua estis de Georges Lagrange, rekte bazita sur la originala teksto de Boris Vian kaj eble entute la unua traduko de la kantoteksto al alia lingvo (1956). Ĝi kantiĝis fare de Ĵak Le Puil, dum la 1970-aj kaj 1980-aj jaroj unu el la plej... (continua)
LA DIZERTINTO
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 10:44
Downloadable! Video!

Gracias a la vida

ESPERANTO - Franko Luin

Franko Luin, nato a Trieste il 6 aprile 1941 e morto a Tyresö, in Svezia, il 15 settembre 2005, è stato uno di quei personaggi straordinari di cui poco o nulla si sa. Triestino di famiglia e di lingua madre slovena, pacifista e antimilitarista convinto, bilingue italo-sloveno, si trasferisce in Svezia negli anni '60 divenendo un importante grafico tipografico (è lui l'inventore dei font Bodoni Classico, Garamond e Omnibus, solo per citarne tre). Apprende lo svedese perfettamente, ma la sua relativa notorietà la raggiunge come esperantista di valore. Sua è questa traduzione d'arte di Gracias a la vida.

Franko Luin, born in Trieste April 6, 1941 and died in Tyresö (Sweden) September 15, 2005, was one of those extraordinary personalities about which few or nothing is known. A Triestine of Slovene family and language and an outspoken pacifist and anti-militarist, fluent... (continua)
DANKON AL LA VIVO
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 10:42
Downloadable!

1945

5 maggio 2005
1945
(continua)
5/5/2005 - 10:18
Downloadable! Video!

Piazza Fontana (Luna Rossa)

[1971]
Parole e musica di Claudio Bernieri
Lyrics and music by Claudio Bernieri

Incisa poi dagli Yu Kung nell'album "Pietre della mia gente" (1976).
Interpretata anche anche dalla Banda Bassotti nell'album "Avanzo de cantiere" (1995) con una variante sul finale ("la classe operaia continua la sua lotta") e con il titolo "Luna Rossa".

Per maggiori notizie sulla strage di Piazza Fontana si veda l'introduzione a La ballata del Pinelli.
Il pomeriggio del dodici dicembre
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 09:54
Video!

A fiaccula di a vita

Testo e musica di Ghjan-Terenziu Rocchi
Dall'album "C'hè dinù" (1982)
U locu di u nostru amore
(continua)
5/5/2005 - 09:37
Downloadable!

Missaghju

Testo e musica di Natale Luciani
Dall'album "C'hè dinù" (1984)
Tanta suffrenza
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 09:35
Downloadable! Video!

Clandestinu

Parole e musica di Ghjan-Paolu Poletti
Dall'album "A strada di l'avvene" (1977)
T'aghju intesu caminà di bughju in la campagna
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 09:00
Downloadable! Video!

Surella d'Irlanda

Testo e musica di Ghjan-Paolu Poletti
Dall'album "La strada di l'avvene" (1977)
S'hè infiarata la mio rima chi n'aghju tamanta pena
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 08:55
Downloadable!

Lettera di u prigiuneru

Testo e musica di Ghjan-Paolu Poletti
Dall'album "Libertà" (1974)
Da u fondu di e prigione induve tù sì,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 08:52
Downloadable!

Chjaruscuru

Testo e musica di Natale Luciani
Dall'album "Rinvivisce" (2003)

Una canzone che mette sotto accusa gli atti dei vari movimenti indipendentisti corsi, che pur partendo da una causa giusta, si sono negli anni abbandonati a violenze terroristiche ingiustificate e ingiustificabili. Una storia, appunto, di chiaroscuro.
D'una lotta naziunale
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 08:42
Downloadable! Video!

Complainte de Pablo Neruda

CANTU A PABLO NERUDA
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 08:33
Downloadable! Video!

A Change Is Gonna Come

(1963)

Musica e testo di Sam Cooke
Lyrics and music by Sam Cooke


A Change is Gonna Come nasce da una serie di circostanze che investirono la vita di Sam Cooke nel 1963.

Il confronto con alcuni studenti impegnati in una manifestazione per i diritti civili, a Durham nel North Carolina; la morte del figlio Vincent, appena diciottenne, avvenuta nel giugno dello stesso anno; l’arresto subìto in ottobre a Shreveport, in Louisiana, per il solo fatto di aver chiesto una stanza in un motel “per soli bianchi”; l’ascolto di “Blowin’ in the wind” di Bob Dylan… tutti questi fatti determinarono l’urgenza di Cooke di esprimere un concetto molto chiaro: non sappiamo cosa ci sia dopo la morte e, proprio per questo, ad ogni essere umano deve essere garantita giustizia, una vita degna su questa terra. Dylan chiedeva: "how many years can some people exist, before they're allowed to be free?". Cooke rispose:... (continua)
I was born by the river in a little tent
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 07:03
Video!

Inner City Blues (Make Me Wanna Holler)

[1971]
Terzo singolo estratto dall'album "What's Going On"

Testo di Marvin Gaye
Musica di James Nyx
Dah, dah, dah, dah
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/5/2005 - 06:56
Downloadable!

1945

4 maggio 2005
1945
(continua)
4/5/2005 - 22:46
Downloadable!

Le donne di Carrara

4 maggio 2005
LES FEMMES DE CARRARE
(continua)
4/5/2005 - 22:34
Video!

Nel nome della bella

4 maggio 2005
AU NOM DE MA BELLE
(continua)
4/5/2005 - 21:55




hosted by inventati.org