Lingua   

Planet Hell

Nightwish


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Creek Mary's Blood
(Nightwish)
The Kinslayer
(Nightwish)
10th Man Down
(Nightwish)


Planet Hell


Questa canzone, di grande effetto anche per la presenza dell'orchestra in sottofondo, descrive a tinte forti l'assurdità della guerra nel nostro pianeta ormai divenuto quasi un luogo infernale (a dead world), dove la guerra è una realtà in dai primi vagiti (A million children fighting) e dove l'egoismo individuale è l'unica regola (Save yourself and let them suffer), dove solo chi combatte ha qualche forma di controllo (Mother Gaia in slaughter, welcome to paradise, soldier)
Denying the lying
A million children fighting
For lives in strife
For hope beyond the horizon

A dead world
A dark path
Not even crossroads to choose from
All the blood red carpets before me
Behold this fair creation of God

My only wish to leave behind
All the days of the earth
An everyday hell of my kingdom come

The first rock thrown again
Welcome to hell, little Saint
Mother Gaia in slaughter
Welcome to paradise, soldier

My first cry neverending
All life is to fear for life
You fool, you wanderer
You challenged the gods and lost

Save yourself a penny for the ferryman
Save yourself and let them suffer
In hope
In love
This world ain't ready for The Ark

Save yourself a penny for the ferryman
Save yourself and let them suffer
In hope
In love
Mankind works in mysterious ways

Welcome Down
To my
Planet Hell

Save yourself a penny for the ferryman
Save yourself and let them suffer
In hope
In love
This world ain't ready for The Ark

Save yourself a penny for the ferryman
Save yourself and let them suffer
In hope
In love
Mankind works in mysterious ways

inviata da Marco Ciaramella - 28/10/2006 - 13:10



Lingua: Italiano

Versione in Italiano di Marco Ciaramella [2006].

La traduzione è abbastanza fedele, ma si riserva alcune libertà per una migliore comprensione del testo originale.
PIANETA INFERNO

Negando le menzogne
Un milione di bambini combattono
Per delle vite in conflitto
Per una speranza oltre l'orizzonte

Un mondo estinto
un sentiero oscuro
Nessuna alternativa da scegliere
Dinnanzi a me
Tappeti rossi, di sangue
Guarda questa incantevole creazione di Dio!

Il mio unico desiderio è di lasciarmi indietro
Tutti i giorni della Terra
E'giunto un Inferno quotidiano nel mio mondo

La prima pietra è stata scagliata nuovamente
Benvenuto all'Inferno, piccolo santo
La Madre Terra è al massacro
Benvenuto in Paradiso, soldato

Il mio primo pianto non è ancora finito
Tutta la vita ad avere paura della vita
Tu pazzo, tu buono a nulla
Tu hai sfidato gli Dei, e hai perso

Metti da parte un penny, da offire al traghettatore
Salvati, e lasciali soffrire
Nella speranza e nell'amore
Questo mondo non è pronto per salvarsi
Il genere umano agisce in maniera indecifrabile

inviata da Marco Ciaramella - 2/11/2006 - 21:38


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org