Lingua   

Juan

Atahualpa Yupanqui
Lingua: Spagnolo

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Canción del pampino
(Atahualpa Yupanqui)
Preguntitas sobre Dios
(Atahualpa Yupanqui)
Luna tucumana
(Atahualpa Yupanqui)


‎[1969]‎
Album “Preguntitas sobre Dios”‎
Testo trovato su Cancioneros.com

2628
Sembrando la tierra Juan
se puso un día a pensar:
‎¿por qué la tierra será
del que no sabe sembrar?

Le pido perdón al árbol
cuando lo voy a cortar
y el árbol me dijo un día:
‎“yo también me llamo Juan”

Tuve en mis ramas un nido,
yo sé que se salvarán,
los pájaros siempre vuelan,
yo nunca aprendí a volar.
Tal vez pensando y pensando
un día aprenda a volar.

Triste la vida del campo,
arar, sembrar y esperar,
el otoño, el invierno,
el verano, siempre igual.
Tal vez pensando y pensando
un día aprenda a volar.‎

inviata da Dead End - 4/10/2012 - 11:32



Lingua: Italiano

Versione italiana di Flavio Poltronieri

Come per la maggior parte delle canzoni di Don Ata, le parole del testo sono scritte dalla moglie Antonieta Pula Pepin sotto lo pseudonimo di Pablo del Cerro.
JUAN

Mentre seminava la terra
Juan si mise a meditare:
perché la terra appartiene
a chi non sa seminare?

Chiedo perdono all'albero
quando vado a sradicarlo.
E l'albero un giorno mi disse:
Anch'io mi chiamo Juan!

Fra i miei rami avevo un nido.
So che si sono salvati.
Gli uccelli sempre volano.
Io non ho mai imparato a volare.

Triste è la vita del contadino,
arare, seminare e sperare.
Estate, autunno e inverno...
sempre uguale.

Forse pensando, pensando,
un giorno imparerò a volare...

inviata da Flavio Poltronieri - 26/11/2013 - 15:21



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org