Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2021-8-25

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Terra di nessuno

Album: Città di frontiera (1993)
Non si può, cambiare tutto non si può
(continua)
inviata da Alberto Scotti 25/8/2021 - 17:03
Video!

Eritrea’s

[1982]
Musica / Music / Musique / Sävel:
Giusto Pio, Franco Battiato

Album: Legione Straniera
strum
inviata da Riccardo Gullotta 23/8/2021 - 23:25
Video!

Leone

2017
Il pugile del duce O.S.T.

Leone Jacovacci (Sanza Pombo, 19 aprile 1902 – Milano, 16 novembre 1983) è stato un pugile italiano, campione italiano ed europeo dei pesi medi nel 1928.

Leone Jacovacci nasce in Congo, figlio dell’italiano Umberto e dell’indigena Zibu; nel 1902 torna in Italia con padre e viene registrato all’anagrafe come cittadino italiano. Scappato di casa, allo scoppio della prima guerra mondiale riesce a cambiare identità e ad arruolarsi nella marina inglese col nome di John Douglas Walcker. Impara a tirare di boxe, ha stoffa e così – negli anni 20 – combatte in Francia sotto le mentite spoglie dell’afroamericano Jack Walker. Pian piano però riaffiora in lui il desiderio di rivendicare le proprie origini italiane e, con determinazione, farà di tutto per farsi riconoscere italiano da un’Italia mussoliniana e non ancora espressamente razzista che, imbarazzata da questo... (continua)
Giù in Africa a Pombo nel Congo
(continua)
inviata da dq82 23/8/2021 - 09:58
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [Варшавянка; La Varsovienne; ¡A las barricadas!]

2γ. Վարշավյանկա [Varšavyank'a] - An image of the Armenian version

" Ho trovato i testi della versione armena della "Varšavjanka", ma la stampa è così vecchia che non riesco a leggerli affatto...
Ma...Sono sorpreso che questa canzone si sia diffusa in Asia centrale, è molto rara. "[Borec]

I found the written lyrics of the Armenian version of Varshavianka, but the printed text is so old that I cannot read it..But I am amazed that this song is known in Central Asia, it is very rare. " [Borec]

«Վարշավյանկա» /երգի տեքստ/ - Հայկական գանձարան

«Վարշավյանկա » երգի տեքստը: Հայերեն թարգմանություն: Թղթի կտոր, մեքենագիր, խունացած, դեղնած: 13 տող: «Բուքն ու դաժան … բանվոր գա առաջ»:
[See image]
inviata da Boreč 23/8/2021 - 06:54
Video!

Pizza Kebab

Album (2017)

genius

Sono delle pillole in cui io racconto un po' quello che è per me la Pizza Kebab. Per me è una sorta di droga allucinogena […] Grazie a questa unione tra il kebab e la pizza, queste due culture, mondi, riesco a vedere la realtà delle cose in un modo molto allucinogeno e simpatico, genuino, come lo vedrebbe un bambino, quindi facendo anche delle metafore simpatiche, divertenti e allucinogene.

– Ghali, Radio Kiss Kiss

Il brano è molto divertente, ma stimola anche a riflettere. D'altronde Ghali è così, nelle sue canzoni c'è sempre un duplice significato.

– Charlie Charles, La Stampa
Yaah...
(continua)
inviata da Cristina Maccarrone 22/8/2021 - 07:17
Video!

Romanzo epistolare

2021
Storie vere tra alberi e gatti
.
con "I Musici" di Francesco Guccini: Juan Carlos "Flaco“ Biondini, Vince Tempera, Antonio Marangolo, Pierluigi Mingotti
Dai treni fazzoletti e mani alzate coi cappelli,
(continua)
inviata da Dq82 21/8/2021 - 20:26
Video!

Finale all'Italiana

2021
Storie vere tra alberi e gatti

feat. Roy Paci

Questo brano dal sapore folk trasmette divertimento e voglia di ballare anche se il testo non è corollario, anzi. Wilson si diverte incastrando parole dalla vena ironica e facendo trapelare una sottile critica al nostro paese, con un filo di provocazione, ma riuscendo sempre a non essere scontato nei messaggi che si celano in questa canzone e più in generale dietro le sue canzoni. La tromba di Roy Paci è coinvolgente, spostando il brano verso sonorità quasi latine.
Si disse Garibaldi fu ferito
(continua)
inviata da Dq82 21/8/2021 - 20:18
Downloadable! Video!

The Never Ending Happening

L'ÉTERNEL RECOMMENCEMENT
(continua)
inviata da Nathalie 21/8/2021 - 20:13
Video!

Budapest

storia vera del gelataio Tirelli

2021
Storie vere tra alberi e gatti

Un’altra storia del disco realmente accaduta, raccontata tramite questa toccante canzone dall’arrangiamento sobrio e sospeso, con cambi di scena dettati da violoncelli, viole, violini, glockenspiel e fisarmonica. Francesco Tirelli era un gelataio italiano, originario di Campagnola Emilia, che abbandonò l’Italia negli anni della guerra per trasferirsi a Budapest. Una storia rimasta sconosciuta sino al 2014 quando un testimone ha portato alla luce la sua straordinaria opera di salvataggio e protezione ai perseguitati. Tirelli riuscì a nascondere e a salvare nello scantinato della sua gelateria intere famiglie ebree, che riuscirono così a evitare le deportazioni naziste verso i campi di concentramento. Oggi Francesco Tirelli è racchiuso dentro questa canzone, ma anche dentro un rinomato libro per bambini nonché onorato da Yad Vashem nel “Giardino dei Giusti a Gerusalemme”.

rainews.it
Tredici Febbraio del quarantacinque
(continua)
inviata da Dq82 21/8/2021 - 20:12
Video!

Fido

Storia vera del cane di Borgo San Lorenzo

2021
Storie vere tra alberi e gatti

Una storia tutta italiana, musicata sotto il battere di una cassa in 4/4 e una chitarra che arpeggia in “fingerpicking”. Nell’inverno 1941 l’Italia era in guerra da alcuni mesi e la situazione economica era difficile.
Eppure avvenne qualcosa di importante, un piccolo fatto di cronaca destinato a diventare storia. Carlo Soriani, operaio di Luco (frazione di Borgo San Lorenzo) trovò in un fosso un cane ferito. Senza pensarci due volte, l’uomo si prese cura dell’animale. Fido, così fu chiamato il cane, guarì e stabilì un legame così forte con il suo nuovo compagno che, non solo tutte le mattine lo svegliava alle 5.30 e lo accompagnava alla fermata del bus che lo portava al lavoro, ma lo aspettava ogni sera al suo rientro. Il 30 dicembre 1943 un terribile bombardamento alleato su Borgo San Lorenzo causò oltre 100... (continua)
Ho saputo della storia di quel cane,
(continua)
inviata da Dq82 21/8/2021 - 20:04
Video!

Il mondo non cambia mai

2020
Il coraggio di una vita estrema o la lotta di chi ancora trema
(continua)
inviata da Dq82 21/8/2021 - 18:10
Downloadable! Video!

Sanpapiè

Il brano che col quale partecipiamo a voci per la libertà e per il quale siamo contentissimi di essere qui questa sera. Forse qualcuno di voi non può comprendere bene le parole perché così come l'altro branoè in dialetto, è in lingua napoletana
Questo brano parla di persone che vengono da lontano, anche noi veniamo da lontano, ognuno di noi è lontano, però ciò a cui vogliamo invitarvi con questo brano e ad avere una mano rivolta verso l'altro, verso il diverso, verso coloro i quali non hanno la nostra stessa cultura, non hanno le nostre stesse abitudini, non hanno gli stessi nostri usi e costumi


Dq82 21/8/2021 - 17:45
Video!

3000X

C'è una linea rossa lunghissima che parte dalle discariche di Dakar, Senegal. Questa linea rossa corre attraverso tutto il continente africano, solca il deserto, cammina sul mare, arriva in Europa, poi torna indietro, si ferma a Gaza, poi riparte ancora ai confini di tutti quegli stati che respingono i viaggiatori e poi ancora riprende arriva fino al Sud America, a Cuba, nelle favelas del Brasile e ritorna da quest altro lato ancora. 20 anni fa questa linea rossa è passata per una città che si chiama Genova si è fermata a piazza Alimonda e ha deciso di non fermarsi. Quella linea rossa è il percorso di quelle persone che hanno bisogno di sapere che a un certo punto non esisteranno più i vincitori e gli sconfitti: finalmente saremo tutti uguali. Quel giorno forse è molto lontano, forse in un tempo indefinito forse servirà un altro millennio ancora. Eppure a me piace sognare questa cosa sia realmente possibile. Questa è 3000X

Dq82 21/8/2021 - 17:39
Video!

Gdy zostanę bogiem

[2020]
inedito
Parole e musica di GURA Paweł Górecki
da YT
A gdy zostanę bogiem, zarządzę potop świat zaleje
(continua)
inviata da Krzysiek 21/8/2021 - 03:05
Video!

Cymbał

[2021]
Inedito
Parole e musica di Paweł "Gura" Górecki
Trascitto all'orecchio da sottoscritto.
Ciau
Właśnie się sczaiłem,
(continua)
inviata da Krzysiek 20/8/2021 - 23:48
Video!

Bambolina

dall'album "Quante volte...ho contato le stelle" (1982)
Scritta da Mia Martini con Shel Shapiro

È uno dei testi più belli ed il più inquietante tra tutti quelli scritti da Mimì. Su una melodia sottile ed interiore, si articola un testo dedicato all'umanità, ad una pazza chiusa in un manicomio, la follia rivolta al passato.
La gente qui dentro è sempre gentile
(continua)
inviata da Alberto Scotti 20/8/2021 - 02:12
Downloadable! Video!

L'Internationale

GIAPPONESE [3] / JAPANESE [3]

A third Japanese version, found in this YouTube video:



I don't have any more information, but I suspect it's an original translation from this channel. [Mandy]
立ち上げれ!呪われ (た)
(continua)
inviata da Mandy 19/8/2021 - 22:21
Video!

Lacrime per Vergarolla

[2018]
Testo / Lyrics / Paroles / Sanat:
Autori Vari

Musica / Music / Musique / Sävel:
Autori Vari

Interpreti / Performed by / Interprétée par / Laulavat:
Coro "La Stagione Armonica" diretto da Sergio Balestracci

La strage di Vergarolla

18 Agosto 1946, Pola. Un attentato dinamitardo fa strage di un centinaio di civili con 211 feriti sulla spiaggia di Vergarolla dove una folla di bagnanti era riunita per assistere alla gare di nuoto.
I morti identificati furono 65, di cui 22 bambini. I resti degli altri erano polverizzati o ridotti in condizioni tali da non consentirne il riconoscimento.
Esplosero una trentina di mine. Secondo il rapporto d’inchiesta inglese, eseguito dal comando inglese che amministrava la zona di Pola per conto degli Alleati, si trattò invece di tre testate di siluri e quattro cariche di tritolo. La stessa relazione escluse l’incidente perché gli ordigni... (continua)
PSALMUS 5 [1]
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 19/8/2021 - 20:05
Video!

Vive La Guerre

1997

La musique cache les paroles pacifiques car cela représente la violence de la machine de guerre / militaire.
Les paroles sont presque inaudibles.
Le titre de la chanson est ironique vu que le vrai message est noyé par le son violent
NO WAR NO WAR NO WAR NO WAR NO WAR NO WAR
(continua)
inviata da Josiane 19/8/2021 - 18:56
Video!

Frammentaria rivolta

[1975]
Gli Apoteosi sono stati un gruppo rock prog italiano formato nel 1974 da Federico Idà (basso, flauto), Franco Vinci (chitarra, voce), Marcello Surace (batteria), Massimo Idà (tastiere, voce), Silvana Idà (voce). Nel 1975 pubblicarono il loro unico LP, un lavoro considerato ancora oggi dagli appassionati del genere una delle opere musicali rock progressive tra le più rappresentative di sempre.
Recentemente una copia originale di “Apoteosi” è stata venduta su Discogs alla cifra record di 2.950,00 euro.
Povera gente in cerca di pane
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 19/8/2021 - 14:06
Video!

Prima realtà

[1975]
Gli Apoteosi sono stati un gruppo rock prog italiano formato nel 1974 da Federico Idà (basso, flauto), Franco Vinci (chitarra, voce), Marcello Surace (batteria), Massimo Idà (tastiere, voce), Silvana Idà (voce). Nel 1975 pubblicarono il loro unico LP, un lavoro considerato ancora oggi dagli appassionati del genere una delle opere musicali rock progressive tra le più rappresentative di sempre.
Recentemente una copia originale di “Apoteosi” è stata venduta su Discogs alla cifra record di 2.950,00 euro.
Girandole al vento
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 19/8/2021 - 14:04
Video!

La mè prijera

Canti & Incanti
Junciu li manu 'nta mé prijera
(continua)
inviata da Alberto Scotti 19/8/2021 - 04:18
Video!

Move on Over

(1965)
Lyrics by Len Chandler
Tune: Battle Hymn of the Republic (or John Brown's Body)

See: Black Nationalism and Militancy :: 20th Century History Song Book

According to 'Everybody Says Freedom: A History of the Civil Rights Movement in Songs and Pictures' by Pete Seeger this was created by Len Chandler for a 1965 commemoration in NYC of the failed raid on the military arsenal Harpers Ferry in 1859. The song mentions leader of the attack John Brown, who picked up arms in order to defend fugitive slaves. He was arrested, convicted of treason and hanged.
comment by Protest Songs on youtube
Mine eyes have seen injustice in each city, town and state
(continua)
18/8/2021 - 23:56
Downloadable! Video!

La Badoglieide

Ci sarebbe da domandarsi perchè a tutt'oggi Grazzano si continui a chiamare Badoglio. Forse non è del tutto inviso all'attuale regime repubblicano così come non lo sono parecchie norme penali fasciste ancora vigenti nonchè svariate altre tra cui quelle sulla stampa e sulla radiotelevisione. Invece di smarronarci sui monumenti del ventennio o sui residuati nostalgici i sedicenti partiti antifascisti dovrebbero rendere conto al popolo italiano della sopravvivenza di sostanziose parti di ordinamento fascista nell'ordinamento repubblicano
Saverio Gpallav 18/8/2021 - 22:35
Video!

Justin

Parole e musica di Riccardo Tesi
dal bellissimo album Thapsos del 2000

dedicata a Justin Vali, musicista malgascio, una storia di emigrazione per una volta con un lieto fine.
Un piatto di riso faceva la festa
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/8/2021 - 22:27
Downloadable! Video!

Yazidi


CURDI YAZIDI ANCORA SOTTO TIRO

(GIANNI SARTORI)

La storia è nota, ma forse non abbastanza. Rinfreschiamo per gli smemorati.

Risale al 2014 uno dei momenti peggiori per la comunità dei curdi yazidi di Shengal (Iraq del Nord).

In agosto qui venivano massacrati dai tagliagole di Daesh oltre cinquemila uomini e rapiti almeno seimila e settecento tra donne e bambini. Le donne come sabaya, schiave sessuali – non si conta il numero di quelle che si sono suicidate – i bambini per essere addestrati a combattere (anche contro i loro stessi fratelli).

Crimini consentiti – in base ai demenziali parametri jihadisti – in quanto si trattava di “miscredenti”.

Senza dimenticare i circa tremila desaparecidos, le migliaia di sfollati e le innumerevoli fosse comuni ancora da riaprire (un’ottantina quelle già individuate).

Nella sovrana indifferenza dell’Occidente in generale e dell’Europa in particolare.... (continua)
Gianni Sartori 18/8/2021 - 17:32
Video!

Confessione

2018

Album: Il vento è forte qui... si vola meglio
Sono come te
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/8/2021 - 17:14
Video!

Blu

[2013]
La vita di domenica ha un sapore suo
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/8/2021 - 15:31
Video!

Black friday

COSMOilLOGICO - 2019
Un uccello è solo un modo
(continua)
inviata da Alberto Scotti 18/8/2021 - 13:43
Downloadable! Video!

Sott'à lu ponte

Nel suo primo 78 giri, pubblicato a marzo del 1933, Tino Rossi ha inciso i due brani.
Qui ci sono le etichette

Qui si possono ascoltare le due canzoni
Vito Vita 18/8/2021 - 06:27
Video!

Pensionato spara e uccide il ladro

(parodia di Lady Oscar)
Notte buia in provincia lombarda
(continua)
17/8/2021 - 17:45
Downloadable! Video!

Valzer lento

Questa canzone parla da sola ed esalta tutta la grandezza di Pierangelo...i fatti dimostrano x l ennesima volta il fallimento totale di tutto l'occidente, del cinismo bieco e degli interessi senza pieta' alcuna di tutti i "potenti" della terra.
Giancarlo 17/8/2021 - 15:47
Video!

Alls wo mir id Finger chunnt

d’après la version italienne de Riccardo Venturi – Tutto quel che mi vien tra le dita – 2021
d’une Chanson suisse alémanique (Bärndüüdsch) – Alls wo mir id Finger chunnt – Mani Matter – 1966.
Paroles et musique : Hans Peter Matter (Mani Matter)
In album : Albums : / Albumissa : 1. Berner Chansons (1966) ; 2. I han es Zündhölzli azündt (1992)

Mani Matter, on l’a dit ici plusieurs fois (et depuis le début de cette revue de ses chansons), avait commencé à composer des chansons sous l’influence de Georges Brassens. Sa première chanson, Dr Rägewurm (Le lombric), date de 1953, alors qu’il n’avait que dix-sept ans : Le texte est original, mais la musique est celle de la Ballade des Dames du Temps jadis de Brassens. Cela signifie que Brassens était arrivé à Mani Matter depuis les débuts de Brassens lui-même. Alors que Brassens, âgé de 30 ans, remportait ses premiers succès, il y avait à Berne un... (continua)
TOUT CE QUI PASSE ENTRE MES DOIGTS
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 16/8/2021 - 19:46
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [Варшавянка; La Varsovienne; ¡A las barricadas!]

2β. Ek al barikadoj - Esperanto version by Miguel Fernández Martín



Such as results from the Esperantist blog Històries de la Llegua Universal, the translator is Miguel Fernández Martín.
Ek al barikadoj
(continua)
inviata da Борец(>◡<) 16/8/2021 - 07:06
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [Варшавянка; La Varsovienne; ¡A las barricadas!]

3m. סער הרשע ("The Storm of Evil") - An Hebrew version as workers' struggle song



סער הרשע [1]
(continua)
inviata da Boreč ( ̄∀ ̄) 16/8/2021 - 07:02
Downloadable! Video!

Lulù e Marlène

Chiesto, finalmente, a Piero Pelù in persona: la canzone è ispirata dal film di Bergman “l’uovo del serpente”…
Carmelo 15/8/2021 - 21:12
Downloadable! Video!

Grândola vila morena

Ho visto che si dice che "Capitani d'aprile" non è più su Youtube. Considerandolo una ottima rappresentazione da vari punti di vista, segnalo che è presente in due parti su Dailymotion: https://www.dailymotion.com/video/x7h3dyp
RM 15/8/2021 - 19:43
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [Варшавянка; La Varsovienne; ¡A las barricadas!]

2α. Op de barricade! - The Dutch version



This powerful and very beautiful Dutch version of both the Warszawianka and !A las barricadas! could be called a “mixed” version with original characters. It was written in 1972 by Jaap van de Merwe together with Rob van de Meeberg, Marius Monkau, Nelly Frijda and Marjan Kweksilber. Jaap van de Merwe and Marjan Kweksilber also sing the song. The song shows a number of variants in the lyrics, and some points are controversial in the lyrics available in the Web; btw, the lyrics shown in the video do not always match what it is really sung. So, we have decided to transcribe the lyrics by direct listening, with a number of notes. The lyrics are written in a form of Dutch somewhat archaic, or high-falutin, even in pronunciation (e.g., all final "-n"'s in noun and verb endings are clearly pronounced, though it is not normally so in modern spoken Dutch). [RV]
Op de barricade!
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 15/8/2021 - 10:29
Video!

Raccontami

2018
Vadavialcù
Dove sei stato ragazzo? Che vento ti porta qua?
(continua)
inviata da Alberto Scotti 15/8/2021 - 01:53

Spuk in der Kaserne

Chanson allemande – Spuk in der Kaserne – Manfred Greiffenhagen – 1944

Texte : Manfred Greiffenhagen (Berlino 1896 – KZ Dachau 1945), Juif, écrivain et cabarettiste, composé pendant son emprisonnement à Theresienstadt.
Musique de Clio Montrey, Compositrice polono-canadienne, écrit pour le spectacle viennois " EntArteOpera " (Opéra dégénéré), consacré en 2015 aux opérettes et spectacles de cabaret joués par les prisonniers de Theresienstadt.
Texte in Christian Hörburger “Nihilisten – Pazifisten – Nestbeschmutzer. Gesichtete Zeit im Spiegel des Kabaretts”, 1993.

Interné à Theresienstadt, Manfred Greiffenhagen a écrit de nombreux textes pour les pièces de théâtre et de musique mises en scène dans le camp-ghetto. Comme de nombreux artistes juifs internés là – parmi lesquels le célèbre acteur Kurt Gerron – il a été forcé par ses tortionnaires à apparaître dans le documentaire de propagande « Der... (continua)
UN FANTÔME DANS LA CASERNE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 14/8/2021 - 19:24
Video!

Vale la pena

2021
Storie vere tra alberi e gatti

Feat. Inti Illimani

La musica e le parole raccontano “una speranza infinita che si chiama vita”: Vale la pena è molto più di una canzone. È l’incontro di voci e di suoni per ricordare i sogni di un popolo, dei cittadini del mondo. Un brano che risuona come un inno alla vita, trasmettendo messaggi di serenità e speranza. I Flauti pan e le voci corali degli Inti Illimani si uniscono perfettamente al canto di Wilson, dando origine ad una canzone di carattere internazionale, senza scadenze. “Unità” è il termine che descrive il progetto, che delinea gli intenti di una musica che viaggia oltre i confini, nella direzione di un mondo in cui si possano - ricordando le parole del
brano - rispettare il confronto tra gli uomini, il dialogo, la libertà umana, la “vita come una sorpresa”.
Vale, vale, vale la pena.
(continua)
inviata da dq82 14/8/2021 - 14:30
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [Варшавянка; La Varsovienne; ¡A las barricadas!]

1η. A Varsoviana de 1905 - Portuguese translation by Erick Fishuk

Esta é uma canção que pediam pra legendar desde que lancei o canal Eslavo (YouTube), em 2010. Trata-se da canção socialista polonesa A Varsoviana, traduzida a partir de sua versão russa. Em polonês, ela é conhecida como Warszawianka, e em russo, “Варшавянка”, ambas com a mesma pronúncia: “Varshavianka”. Às vezes se diz também A Varsoviana de 1905, pra não ser confundida com A Varsoviana de 1831, hino nacionalista polonês composto durante uma revolta contra o Império Russo em 1830-31.
A música de 1905 teve a letra escrita em 1879 por Wacław Święcicki (1848-1900), que então estava preso por militância socialista. Mesmo assim, dependendo de quem executa, a letra varia bastante. Ela foi publicada inicialmente em 1883 na revista ilegal polonesa Proletariat, quando Święcicki voltou de seu exílio na Sibéria. O título A Varsoviana... (continua)
A Varsoviana de 1905
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/8/2021 - 10:38




hosted by inventati.org