Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2020-3-18

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

La sepoltura dei morti

April is the cruellest month, breeding
Lilacs out of the dead land, mixing
Memory and desire, stirring
Dull roots with spring rain.
(...)

Aprile è il mese più crudele, genera
Lillà da terra morta, confondendo
Memoria e desiderio, risvegliando
Le radici sopite con la pioggia della primavera.
(...)

(Trad. Roberto Sanesi)
L.L. 18/3/2020 - 23:20
Downloadable! Video!

Le tre scimmiette

Esiste la traduzione del testo Tre scimmiette in tedesco?

Grazie

Raffaela Rondini

raffaela.rondini@libero.it
18/3/2020 - 21:29
Video!

Maestro Goldszmit

[2015]
Parole di Bobo Rondelli
Musica di Bobo Rondelli, Filippo Gatti, Fabio Marchiori, Simone Padovani, Francesco Bianconi.
Nell'album "Come i carnevali"

Una canzone dedicata al medico e pedagogo ebreo polacco, Janusz Korczak, pseudonimo di Henryk Goldszmit (1878-1942), che dedicò tutta la vita ai bambini e ai più indifesi fra loro, gli orfani, e con essi morì nel campo di sterminia di Treblinka.
Su questa enorme figura si veda in particolare Kartka z dziennika Akcji

Non mi pace tantissimo questa canzone di Bobo Rondelli, mi sembra troppo "celestiale"...
La realtà purtroppo fu un'altra, probabilmente più vicina alla descrizione resa da Marek Rudnicki, uno degli orfani, che fu testimone del rastrellamento e dell'avvio di Korczak e dei suoi bambini ai vagoni della morte ma che, a quanto pare, su quel convoglio non salì e fu poi messo in salvo dai partigiani e fatto uscire dal Ghetto:

"Non... (continua)
Dagli occhi tuoi
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 18/3/2020 - 21:02
Downloadable! Video!

Maddalena di Val Susa

Da Nicoletta sulla situazione in carcere in questi giorni

Care Compagne e Compagni,
sta per iniziare un’ordinaria settimana di coronavirus. Per chi è in carcere sono giorni più pesanti che mai. Cresce l’impressione di sentirsi in trappola, costretti ad aspettare immobili un male che, da un momento all’altro, ci può saltare addosso.
La tempesta di comunicati sul virus ci cala in testa dall’alto, dalle TV accese in tutte le celle. Le statistiche dei contagiati, dei morti, la corsa affannosa per tappare i buchi di una sanità pubblica da decenni volutamente falcidiata fanno da controcanto al tamburo del cuore che tra queste sbarre batte il ritmo dell’ineluttabile.
Qui dentro non c’è prevenzione reale. Anzi, le cosidette “misure preventive” non hanno avuto altro risultato che peggiorare disagio ed isolamento. Niente colloqui con i parenti; niente pacchi, nè portati nè spediti; sospese tutte... (continua)
adriana 18/3/2020 - 19:20
Downloadable! Video!

In cerca di te (Perduto amore)

E' una canzone immortale e segna un'epoca, l'interpretazione della Colombo è incomparabile. Però mi permetto di fare due osservazioni, secondo fonti attendibili risulta che la canzone sia stata pubblicata a Milano il 1° giugno 1944 (addirittura prima della liberazione di Roma) dalla Fonit, 78 giri cantato da Natalino Otto con l'orchestra diretta dallo stesso autore Sciorilli, quindi in piena guerra e sotto il regime mussoliniano della repubblica sociale e l'occupazione tedesca. (cfr. il discobolo.net).
Poi rilevo una minuzia, nella trascrizione del testo leggiamo: "vo' " che è errato, la forma grammaticalmente corretta è "vo"...

Massimo Maggioni. email: maggioni.massimo@alice.it
18/3/2020 - 17:28
Video!

Asintomatica !

[18-03-2020]
Parole / Lyrics / Paroles / Sanat: Anonimo Toscano del XXI Secolo
Musica / Music / Musique / Sävel: Edoardo Vianello, Abbronzatissima, 1963

Come sarà l'estate di questo disgraziatissimo 2020? Non lo so, e nessuno lo sa, sperando ovviamente che il bollore estivo dovuto ai cambiamenti climatici, all'Anticiclone delle Azzorre che sta ora in Finlandia mentre la vecchia cara estate mediterranea si è trasformata in un inferno sahariano intervallato da cicloni tropicali, ai 20° gradi in Antartide e ad altri splendidi successoni del Capitale, spazzi via il virus. Ad ogni modo, mi sono detto: in questo frangente di musiche e musichette dai terrazzi, perché rinunciare al tormentone dell'estate? Dovrà essere un'estate senza il Vamos a la playa e il Dammi tre parole? Nopperdìo! E allora mi sono assunto il grave compito di scrivere il tormentone dell'estate 2020, che peraltro pone l'accènto... (continua)
A – A! Asintomatica,
(continua)
18/3/2020 - 10:05
Downloadable! Video!

Epidemic

Bleeding fast in poverty
(continua)
18/3/2020 - 02:51
Downloadable! Video!

Quarantined

Autonomous machete for hands
(continua)
18/3/2020 - 02:35
Downloadable! Video!

Canto para una semilla

Splendida pagina e ottima critica dedicate a un album meraviglioso!! Grazie infinite a Riccardo Venturi + Bartleby + CCG/AWS staff!!
18/3/2020 - 01:08
Downloadable! Video!

Lugano Addio

perchè alla fine dice Marta mia adddio,forse perchè muore?o perchè si lasciano...
17/3/2020 - 23:05
Downloadable! Video!

Petit porcher

Riccardo Venturi, 17-03-2020 22:13
IL PORCARELLO
(continua)
17/3/2020 - 22:13

Un bon métier

Pas ça, vieux gâs ! V'là qu'tu prends d'l'âge,
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 17/3/2020 - 07:50

Noël

Riccardo Venturi, 17-03-2020 06:43
NATALE
(continua)
17/3/2020 - 06:43
Downloadable! Video!

Prospettiva zero

Oggi, mentre caricavo il testo di Gappisti, mi sono imbattuto in questa pagina. Grazie ad Adriana per avere segnalato questo inedito, presente su facebook e su youtube in una versione piano-voce. Ho caricato su soundcloud una versione meglio arrangiata, incisa per un contest. Il link è questo: https://soundcloud.com/testuggini-r-ro...
Grazie
Rocco
Rocco Rosignoli 17/3/2020 - 00:04

Marche des gardes civiques

Riccardo Venturi, 16-03-2020 19:53
MARCIA DELLE GUARDIE CIVICHE
(continua)
16/3/2020 - 19:54
Video!

Le Vî Russe ou la Victoire de l’Amour

Le Vî Russe ou la Victoire de l’Amour

Chanson française – Le Vî Russe ou la Victoire de l’Amour – Marco Valdo M.I. – 2020


Dialogue Maïeutique

Ceci, Lucien l’âne mon ami, est une parodie, mais ne t’y trompe pas, une parodie est une chanson en soi. Ce n’est pas un ersatz, une vaine copie et puis, celle-ci en tous cas, est bien plus que ça. Disons qu’elle est surgie à la lecture de la parodie que fit l’autre jour, en toscan florentin, l’Athée du XXIe Siècle sous le titre : « I' vìrusse, ovvero L' Alluvione adattata alle esigenze di' momento » (I’ vìrusse, c’est-à-dire le déluge adapté aux besoins du moment) de la chanson L’Alluvione de Riccardo Marasco . Tu vois tout de suite que la chose est assez compliquée.

En effet, je n’ai déjà rien compris, Marco Valdo M.I., à ce que tu m’as dit. Enfin, si quand même, mais précise un peu.

Oui, il me faut préciser, car l’affaire ne s’arrête pas là,... (continua)
Dante, le poète divin cède la place à Boby le marin
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 16/3/2020 - 19:20
Video!

Gappisti

Dal sito di Rocco Rosignoli:

Aderisco alla chiamata all'unità creativa lanciata da ANPI con una mia canzone ancora inedita (ma che uscirà in disco il mese prossimo). S'intitola "Gappisti". Tra i tanti canti partigiani tramandati, pochi o nessuno riguardano le vicende di coloro che condussero la propria lotta in città. Il motivo si capisce facilmente: chi combatteva in città doveva restare nascosto, silenzioso, non poteva farsi identificare. A differenza di chi combatteva in montagna, non poteva quindi cantare per infondersi forza, per sentirsi parte di un gruppo. Nel suo piccolo, questa canzone vuole riempire questo vuoto con questa canzone, dedicata ai Gappisti. La canzone non racconta un episodio realmente accaduto, ma uno inventato, simile a tanti altri di cui si ha notizia dai libri di storia e dai racconti di chi c'era.
Nel silenzio cittadino nella notte fluorescente
(continua)
inviata da Sophionki 16/3/2020 - 18:10
Downloadable! Video!

Para la libertad

Il testo di Miguel Hernandez lo interpreta anche Christina Zurbrügg in: Ciudad Sin Sueńo - Shamrock Records 1995
Flavio Poltronieri 16/3/2020 - 18:10
Video!

La memoria dell'assente

[2010]
Album: Le rondini

Se la memoria storica è scomparsa e tutto ciò che di male è stato fatto nel secolo scorso stava rientrando nei cervelli della gente,ecco che tutta questa unità,questa voglia di rivedersi, la paura che una notte la morte prenda a calci la tua porta come gli stivali militari.....rimanga ben impressa alle generazioni future. La natura non ha pietà se non per se stessa, e quando riusciremo dalla trincea, ricordiamocelo. Rispettiamola e non perdiamo questa voglia di vivere. Un virus ci sta uccidendo, ci rinchiude come topi nelle case. L'aria diventa respirabile, sembra che la natura ci stia dando un ultimatum. Alla nostra memoria l'opportunità di tornare e rimanere liberi, quando saremo liberi.
Il mio amore è andato via
(continua)
inviata da adriana 16/3/2020 - 18:02




hosted by inventati.org