Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2011-1-21

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Ballata del soldato Adeodato

LA BALLADE DU SOLDAT DÉODAT

Version française - LA BALLADE DU SOLDAT DÉODAT – Marco Valdo M.I. – 2011
Chanson italienne – La Ballata del soldato Adeodato – Cantacronache – 1962

Texte de Michele L. Straniero - Musique de Sergio Liberovici

« La première chanson composée par le duo Straniero et Liberovici, qui se référait à certaines chansons « sérieuses » qui contribuent à former le DNA du groupe : Brecht-Weill ou Brecht-Eisler, Georges Brassens, Tucholsky) fut LA BALLADE DU SOLDAT DÉODAT, une fable antimilitariste, un apologue classique d'un pauvre diable, tombé sans le vouloir dans un monde de conformismes religieux et de pseudo-valeurs patriotiques et autoritaires, avec l'unique modeste ambition de voir les étoiles, lequel, expédié au front, apprend à tirer et finit tué, sans pouvoir voir les étoiles cette dernière nuit. Les strophes de Straniero même dans ce cas étaient remplies de vers... (continua)
Était né pas de chance, de famille paysanne
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 21/1/2011 - 22:31

Guillaume dessine des bateaux

Guillaume dessine des bateaux

Canzone française – Guillaume dessine des bateaux – 1911 – Marco Valdo M.I. – 2011
Histoires d'Allemagne 10

Au travers du kaléidoscope de Günter Grass : « Mon Siècle » (Mein Jahrhundert, publié à Göttingen en 1999 – l'édition française au Seuil à Paris en 1999 également) et de ses traducteurs français : Claude Porcell et Bernard Lortholary.

Cette fois-ci, Lucien l'âne mon ami, il y a juste un siècle entre l'année qu'évoque – arbitrairement, j'entends bien, mais s'agissant d'un Empereur, il n'y a là rien que de très normal – ma canzone du jour (1911) et l'année en cours (2011). L’Empereur en question, c'est Friedrich Wilhelm Viktor Albert von Hohenzollern (1859-1941). Je te donne son nom entier,car ça fait toujours rire ces noms à rallonges. Bref, Friedrich Wilhelm, etc, était roi de Prusse et Empereur d'Allemagne sous le nom de Wilhelm II ou Guillaume II... (continua)
Je suis Guillaume, fils de Frédéric
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 21/1/2011 - 19:48
Downloadable!

Say Goodbye to Marianne

[1984]
Lyrics & Music by Tim Lowe

Original audio cassette recording circa 1984 re-equalised in 2010 to try to correct the deteriorating sound quality. Nothing else added, nothing taken away.
Like an old painting, it's faded with age. Tim – guitars / vocals / bass / harmonica.
Say goodbye to Marianne for me, say goodbye to Marianne
(continua)
inviata da giorgio 21/1/2011 - 14:08
Downloadable! Video!

Angelita di Anzio

La mia maestra alle elementari ci ha insegnato la canzone di Angelita. Davvero è una storia triste che non si può dimenticare e la canzone ti rimane nel cuore per sempre.
Lorella 1959
21/1/2011 - 10:46

Water Pistol Man

[1997]
Album: Chocolate Supa Highway

Water Pistol Man (Chocolate Mix)
When girls dressed in black they all look so lonely
(continua)
inviata da giorgio 21/1/2011 - 09:10
Video!

Evil That Men Do

[1989]
Lyrics & Music by D. Owens, L. Parker and Q. Latifah
Album: All Hail The Queen

The male voice is KRS-One
[Queen Latifah:]
(continua)
inviata da giorgio 21/1/2011 - 08:25
Downloadable! Video!

MCMXCIV perché i vivi non ricordano

Non canto per i vivi, non canto per loro
(continua)
inviata da DonQuijote82 20/1/2011 - 20:14
Downloadable! Video!

Krieg dem Kriege

Chanson allemande - Krieg dem Kriege – Linard Bardill – Texte de Theobald Tiger, alias Kurt Tucholsky – 13-06-1919
d'après la version italienne de Riccardo Venturi

Le plus fameux poème contre la guerre de Kurt Tucholsky, qui volontairement (et pas par hasard, les deux se connaissaient et militèrent ensemble dans les rangs de l'anarchisme allemand), porte le même titre que la collection photographique de Ernst Friedrich contre les horreurs de la guerre.
Linard Bardill l'a mise en musique en 1991 et chantée dans son album contre la guerre.
GUERRE À LA GUERRE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 20/1/2011 - 20:01
Video!

Figli della stessa rabbia

SONS OF THE SAME ANGER
(continua)
inviata da DonQuijote82 20/1/2011 - 20:00
Video!

Potere al popolo

Power to people
(continua)
inviata da DonQuijote82 20/1/2011 - 19:52
Video!

All Are Equal For The Law

Brothers of Giorgiana Masi, Fabrizio Ceruso, Walter Rossi
(continua)
inviata da DonQuijote82 20/1/2011 - 19:23
Downloadable! Video!

01-05-1947

On the music of Trevor Jones Promentory (O.S.T: of "The Last of the Mohicans" (1992))
Cristina La Rocca, Born in San Cipirello, 9 years old,
(continua)
inviata da DonQuijote82 20/1/2011 - 18:56
Downloadable!

Open Letter To The President

Alessandro, Margherita..

ecco qui l'intero testo (che era incompleto me ne sono accorto solo adesso):

(giorgio)

Grazie Giorgio, abbiamo aggiornato con il testo inviato da te [CCG Staff]
20/1/2011 - 18:01
Downloadable! Video!

Revolution

Tu dis que tu veux une révolution
(continua)
inviata da Margherita 20/1/2011 - 14:57
Video!

US History

[2005]
Album: We The People
[Verse 1:]
(continua)
inviata da giorgio 20/1/2011 - 13:06
Video!

Sono una creatura

[1916]

Monte San Michele, Gorizia, 29 giugno 1916.

Dalla prima raccolta poetica di Ungaretti, intitolata “Il porto sepolto”, poi confluita in “Allegria di naufragi” (1919) e quindi in “L'Allegria” (1931).
Musica di Bruno Bettinelli (1913-2004), compositore milanese, dalla sua “Cantata per coro e orchestra” del 1971.
Valloncello di Cima Quattro, il 5 agosto 1916
(continua)
inviata da Bartleby 20/1/2011 - 11:14
Downloadable! Video!

Li vidi tornare


LUIGI TENCO HA VOLUTO COLPIRE A SANGUE IL SONNO MENTALE DELL’ITALIANO MEDIO

Di Salvatore Quasimodo

dal settimanale “Tempo” del 10 febbraio 1967

Tornare su un fatto di cronaca alla distanza di due giorni è già fastidioso per il lettore di quotidiani, ma insistere su qualcosa che è avvenuto due settimane prima è forse imperdonabile.

Oggi la morte, le alluvioni, le guerre sono spinte da altre catastrofi o da occasioni mondane nel breve corso di 24 ore.

Ma non siamo qui per fare della morale sulle leggi e sui costumi della nostra civiltà, diciamo invece che la noia è la minaccia che fa ingiallire i volti amati o odiati di ieri.

Eppure vogliamo parlarvi ancora di Luigi Tenco, cantautore, che per un giorno si è conquistato con la morte tanta notorietà come non era mai riuscito da vivo con le sue canzoni. Diciamo per un giorno, perché la gente ha preferito poi dimenticarlo in fretta, quasi... (continua)
Bartleby 20/1/2011 - 10:33
Downloadable! Video!

It's The End Of The World As We Know It (And I Feel Fine)

Se John Lennon e Leonard Cohen avessero conosciuto i dati riportati in questo articolo forse non avrebbero scritto le loro bellissime "Free As A Bird" e Bird On The Wire…

“Libero come un uccello?”, mah, forse libero soltanto di crepare…

A proposito dei merli con le ali rosse (Agelaius phoeniceus) che qualche giorno fa in Arkansas sono piovuti in massa dal cielo, stecchiti a migliaia, una biologa americana ci dice che non è per nulla un fatto raro e che i numeri del genocidio quotidiano dei volatili sono, già nei soli States, davvero impressionanti. Grandi o piccoli che siano, i nostri amici in penne e piume sono molto vulnerabili e morirebbero comunque a milioni anche se sul pianeta non esistesse l’uomo, ma tutte le nefaste conseguenze dell’antropizzazione e le attività dell’ “industriosa” civiltà umana hanno moltiplicato esponenzialmente la naturale ecatombe, tanto da rendere oggi preoccupante... (continua)
Bartleby 20/1/2011 - 09:19
Video!

Anti War Freestyle

[2010]
Lyrics & Music by Saul Williams
Single

This freestyle, recorded over Nas's incredible 'Made You Look' beat, is a phenomenal example of radical street poetry. Williams passionately denounces the war on Iraq, and examines the irony of Black Americans becoming soldiers in the US Army: "We was the first type of oil that they ever stole … Now they want a deal and asking us to back them".
Now let's get it all in perspective
(continua)
inviata da giorgio 20/1/2011 - 08:58
Video!

Cruz de Luz (Camilo Torres)

(Cuentan que tras la bala
se oyó una voz.)

La traduzione corretta è:

Raccontano che dopo la pallottola
si udì una voce.

(A revisar la sotana):
Non è sottana, bensì "tonaca".

(se encontraron que el pueblo
tiene cien mil.)

Secondo me è più corretto dire:
"scoprirono che il popolo
erano cento mila persone."

Spero di essere stato d'aiuto.
Luca 'The River' 20/1/2011 - 01:47
Downloadable! Video!

Peace

(The Music is based a little on an Ornette Coleman’s composition)
Peace is not an impossible song,
(continua)
inviata da Carles Viadel 19/1/2011 - 20:12
Downloadable! Video!

Sul ponte di Perati bandiera nera

anonimo
Buonasera.
Sono un componente del coro "Fanis" di Venezia e, oltre a cantare male come secondo tenore, mi occupo di ricerca storica, che spesso viene utilizzata per la preparazione di fascicoletti esplicativi durante i concerti.
Dunque: "Sul ponte di Perati" è per me un testo assai scabroso. Concordo su quasi tutte le osservazioni presenti sul vostro sito riferite all'assurdità di quella guerra parallela, in cui il governo d'allora tentava di dare un colpo d'ala per uscire dall'imbastardita situazione bellica, in cui s'era andato sconsideratamente a cacciare.
Credo ci sia da fare un'unica osservazione aggiuntiva: gli ufficiali della "Julia" sembra siano stati tra i pochissimi ad esercitare un'azione di comando degna di tal nome, più pratica e attenta. Il vero problema è che le divisioni italiane, quelle alpine incluse, erano legate a una logistica assolutamente inadeguata, tanto da dover... (continua)
Massimo Giacomazzo 19/1/2011 - 19:57
Video!

Choice of Weapons

[1995]
Album “Guru's Jazzmatazz, Vol. 2: The New Reality”

Una canzone contro il proliferare delle armi negli USA e l’impatto devastante che ciò ha sulla società americana e sulla comunità nera in particolare.

“Qual è la domanda? Perché sei nervoso, contratto?
Ecco la risposta: la scelta delle armi”


Scritta dall’autore di uno dei dischi più significativi degli anni 90 (ed uno dei miei preferiti di sempre), “Guru’s Jazzmatazz, Vol. 1”.
Purtroppo il buon Guru, colpito da un cancro, ci ha lasciati nell’aprile del 2010, a soli 48 anni.
What's the question? Why are you flexin'?
(continua)
inviata da Bartleby 19/1/2011 - 15:30
Video!

Questo mio amore (Una cosa già detta), nota anche come Vorrei dirtelo tutto d'un fiato

[1959]
Testo e musica di Fausto Amodei
Lyrics and music by Fausto Amodei

Probabilmente qualcosa di straordinario, e non serve aggiungere tante parole. Senza perdere la tenerezza. La coscienza d'un popolo stanco. L'amore vero e vero senza proclami. In tempi bui e grami c'è bisogno di raggi di luce; questo lo è. Una canzone di testura musicale classica, rinascimentale. Basta così. [RV]
Vorrei dirtelo tutto d'un fiato
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/1/2011 - 15:08
Video!

War

[2001]
Songwriters: Rakaa Iriscience and Questlove
Album: Expansion Team
[Iriscience:]
(continua)
inviata da giorgio 19/1/2011 - 13:30
Downloadable! Video!

The Hunting Song (Animals Love Vegetarians)

Chanson étazunienne – The Hunting Song (Animals Love Vegetarians) – Gerri Gribi – 1984

Une chanson contre la guerre envers les animaux qui nous rappelle combien l'homme au fusil est non seulement un criminel mais également un crétin.
Il me vient l'envie de rapporter ici un épisode dont j'ai été le témoin il y a quelques années, à l'ouverture de la saison de chasse.
J'étais sur le seuil de la maison, en montagne, et je vois venir vers moi un cerf au galop... Il avait l'écume à la bouche, le regard terrorisé... Puis, je me suis aperçu qu'il avait une jambe postérieure désarticulée, quasiment détachée, à hauteur du genou... Il devait être fou de douleur, mais il courait quand même désespérément, sans émettre un son... Subitement sont arrivé deux têtes de cons, deux grosses panses suantes, avec des fusils, en tenue de camouflage et appareillés d'oreillettes... Ils n'avaient pas été foutu de... (continua)
LA CHANSON DE LA CHASSE (LES ANIMAUX AIMENT LES VÉGÉTARIENS)
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 19/1/2011 - 10:52
Downloadable! Video!

Army

[1999]
Lyrics & Music by Benjamin S. Folds
Album: The Unauthorized Biography of Reinhold Messner

"Army" is an alternative rock song by the band Ben Folds Five from their 1999 album The Unauthorized Biography of Reinhold Messner, and reached #28 on the charts in the UK.
Extremely popular among fans of the band and even after the band's break up, the song is still almost always performed at Ben Folds' solo concerts. The song deals with indecision, independence, conflict, and freedom, and contains many memorable moments, including the opening line ("Well, I thought about the army, Dad said: 'Son, you're fucking high!'") and the bridge, which consists of a horn ensemble.
Folds has explained at live performances that the entire song is based on personal experiences, with a few exceptions.. most notably that he never grew a mullet (haircut).
Here's Ben's explanation from a recording at... (continua)
Well, I thought about the army
(continua)
inviata da giorgio 19/1/2011 - 08:26
Video!

A Murder of Memories

[2001]
Album: First Born
Sometimes – gunfire's brighter than the sunshine
(continua)
inviata da giorgio 19/1/2011 - 08:02
Video!

Hiroshima (B B B Benny Hit His Head)

[2008]
Lyrics & Music by Ben Folds
Album: Way To Normal
Oh oh oh oh...
(continua)
inviata da giorgio 18/1/2011 - 21:01
Video!

Sono nata il ventuno a Primavera

I WAS BORN IN SPRING THE TWENTYONE
(continua)
inviata da emanuele ricciardi 18/1/2011 - 20:16
Video!

Francesco Guccini: La Locomotiva

Je m'aperçois avec retard que si j'avais bien annoncé une chanson inspirée par la traduction de La Locomotive de Francesco Guccini, je n'ai jamais indiqué quelle pouvait être cette canzone. Il s'agit de « Terminus ». Comme j'ai eu moi-même des difficultés à l'identifier, je pense que cette indication pourrait être utile....
Marco Valdo M.I. 18/1/2011 - 15:44
Video!

La guerre

‎[2003]‎
Album “One Step Forward”‎

Le paradis se trouverait sur Terre
(continua)
inviata da Bartleby 18/1/2011 - 13:56
Video!

Blantyre Explosion

Traditional (Arr. Christy Moore , Dónal Lunny , Arty McGlynn)
Album: Ordinary Man [1985]

The Blantyre mining disaster, which happened on the morning of 22 October 1877, in Blantyre, Scotland, was and remains Scotland’s worst mining accident. Pits No. 2 and No. 3 of William Dixon's Blantyre Colliery were the site of an explosion which killed 207 miners, the youngest being a boy of 11. It was known that "fire damp" was present in the pit and it is likely that this was ignited by a naked flame. The accident left 92 widows and 250 fatherless children.
At the time, rescue provisions were inadequate. Alexander Macdonald MP, president of the Miners' National Association and himself a former miner, prevented the surviving employees from attempting a rescue on safety grounds.
Repeated prior complaints about the working conditions at High Blantyre had been ignored. In fact, a year before, Blantyre... (continua)
By Clyde's bonny banks -as I slowly did wander
(continua)
inviata da giorgio 18/1/2011 - 13:16
Downloadable! Video!

كلمتي حرة‎ (Kelmti Horra)‎

‎[2006]‎
Testo di Amin al-Ghozzi
Inclusa nell’album intitolato “Khaief” pubblicato alla fine del 2006.‎



Bella canzone (e profetica, alla luce di quanto sta accadendo nel Maghreb e nel nord Africa) scritta ‎da questa giovane cantautrice tunisina ‎‎di origine palestinese‎ trapiantata a Parigi.‎

Il testo in arabo l’ho trovato su quello che parrebbe il ‎‎sito ufficiale dell’artista (in ‎verità non molto curato).‎

L’introduzione in francese è invece trascritta – spero correttamente – dal ‎‎video di una bella esibizione della Mathlouthi ‎sulla piazza della Bastiglia a Parigi nel corso dell’edizione 2007 del festival “Rythmes Africains”:

Nous sommes des hommes libres qui n'ont pas peur, ‎
nous sommes des secrets qui jamais ne meurent ‎
et de ceux qui résistent nous sommes la voix, ‎
dans leur chaos nous sommes l'éclat, ‎
nous sommes libres et notre parole est libre, ‎
mais elle n'oublie... (continua)
انا احرار ما يخافوش‎
(continua)
inviata da Bartleby 18/1/2011 - 10:26
Video!

Death March

[2008]
Immortal Technique featuring DJ Green Lantern & DJ Khaled
Album: The 3rd World
[DJ Green Lantern:]
(continua)
inviata da giorgio 18/1/2011 - 08:20
Downloadable! Video!

Amerika i Engleska

Македонска верзија

La traduzione è accompagnata da una trascrizione in caratteri latii [CCG/AWS Staff]
АМЕРИКА И АНГЛИЈА
(continua)
inviata da giorgio 18/1/2011 - 08:14
Downloadable! Video!

Enzo Jannacci: La forza dell'amore

Testo di Enzo Jannacci
Musica ispirata a Twist and Shout (The Isley Brothers, Beatles..) o anche a La Bamba di Ritchie Valens
LP "enzo jannacci in teatro" - 1965

Siamo umani. Il delirio erotico non è prerogativa solo dei potenti. Certo, l'ottuagenario zio di Jannacci non pretendeva di comandare la nave della patria. E per di più era un reduce del neurodeliri. Dai biblici vecchioni che "lumavano" la casta Susanna, ai viagrosi porcelli del dì d'incoeu, quelli che "mai pagata una donna", perché i soldi non glieli mettono sul comodino, ma glieli rimette in busta esclusiva il ragiunatt di palazzo il giorno dopo, la storia è sempre quella. Non so perché in questo testo manchino i versi in cui lo zio tampina (nel senso che insegue con particolare insistenza) non solo una bella mora, ma anche un tram e una filovia: versi che mi ricordo assai bene e che potrebbero essere il frutto, chissà, della vis improvvisatoria di quel mattacchione che era, e forse è ancora, il bravissimo Enzo. Dedicata al fido Emilio, quasi ottuagenario pure lui. (gpt)
E mi e ti nun sem in du
(continua)
inviata da Gian Piero Testa 18/1/2011 - 01:31
Downloadable! Video!

Ρωμιοσύνη

credo che a proposito della versione italiana eseguita dal Canzoniere internazionale in Questa grande umanità ha detto basta!, tu abbia fatto un errore.
In quel disco, infatti, ci sono due canzoni di Theodorakis, ma la prima è una versione in italiano di Ena To Chelidoni (lì proposta come:Una è la primavera) che non è di Ritsos ma di Elytis ; quanto alla canzone eseguita da Cantovivo nel disco citato si tratta di To Sfaghio, contenuta effettivamente anche in Questa grande umanità ha detto basta.
mauro
(grazie, comunque, per tutto quello che c'è qui sopra!)
mauro 18/1/2011 - 00:23
Video!

رئيس البلاد (Rayes Le Bled)

Questa, secondo Nawaat, il portale dell'opposizione all'ormai defunto regime di Ben Ali, è la foto simbolo del nuovo corso della Tunisia...
Lascio la parola a Gabriele Del Grande di Fortress Europe, ma mi pare che il sentimento (anche giustamente) ottimista che traspare dal suo articolo sia involontariamente contraddetto dal titolo che poi ha scelto: "Tunisia: nuovo corso, vecchia rotta". L'autore si riferisce alle rotte dei clandestini, battute pure dai tunisini (anche ieri ne sono sbarcati 39 in Sicilia provenienti da Sfax, la città de El Général...) ma al sottoscritto quella foto sa di altre "vecchie rotte", quelle dei vecchi lupi capaci di rimanare saldamente al potere anche quando il capo branco è costretto a squagliarsela...
Stiamo a vedere, magari si tratta davvero di una riedizione maghrebina della rivoluzione dei garofani portoghese... in fondo qui sono gelsomini, no?
Intanto... (continua)
Bartleby 17/1/2011 - 20:16
Video!

America is not the World

Album: You Are the Quarry (2004)
America your head is so big
(continua)
inviata da DonQUijote82 17/1/2011 - 17:50
Video!

Allende

Scritta da Don Lange
da Dark End Of The Street - 1981

I have 3 versions of where I heard this song.

1. On AFN radio late one night I heard Peggy Seeger sing it out of Franfurt.(unlikely).
2. I heard Don Lange sing it in The Meeting Place Dorset St. Dublin.(even more unlikely).
3. The Dir. of L.E. in R.T.E. sent me a cassette after hearing me sing El Salvador(by Johnny Duhan) in The Felons Club In Andytown.( poss.).

It is a powerful song which never loses its potency. I first recorded it with Moving Hearts in 1983( Dark End of The Street) and again in 2002 ( ive at Vicar St.)
The author still writes,sings and records and,I am glad to say still sends me the occasional song

Christy Moore
The nighthawk flies and the owl cries as we're driving down the road.
(continua)
inviata da DonQuijote82 17/1/2011 - 17:09
Video!

Sangre d'Ochobre

d'après l'heureuse traduction italienne de Lorenzo Masetti de la chanson « Sangre d'Ochobre » – Skand – (2004)

Le titre de cette chanson fait référence à un bataillon asturien de la Guerre d'Espagne. La ritournelle est basée sur une comptine traditionnelle. « Sang d'Octobre » : le nom lui-même faisait référence à la Révolution socialiste et libertaire d'octobre 1934, menée par l'Alliance ouvrière des Asturies.

Juste deux mots à propos de la Guerre d'Espagne, qui reste le crève-cœur de l'Europe, une guerre civile dont l'abcès n'a pas encore été vidé, du fait qu'on n'a pas extirpé le mal franquiste, qu'on n' a pas établi en toute clarté : primo : la trahison des généraux vis-à-vis des peuples d'Espagne, c'est-à-dire des peuples qui vivent sur cette portion de presqu'île aux confins de l'Europe, de l'Afrique, de la Méditerranée et de l'Atlantique; secundo : qu'on n'a pas fait l'épuration... (continua)
SANG D'OCTOBRE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 17/1/2011 - 16:09
Downloadable! Video!

Predrasude

Deutsche Fassung
VORURTEILE
(continua)
inviata da giorgio 17/1/2011 - 14:35
Video!

Voice of the Voiceless

[2009]
Single
feat. Immortal Technique
Album: "Soundtrack to the Struggle"
[Verse 1 – Lowkey:]
(continua)
inviata da giorgio 17/1/2011 - 14:30




hosted by inventati.org