Lingua   

I nidi degli uccelli

Paolo Capodacqua
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Żywe Kamienie
(Aleksander Kulisiewicz)
Άσμα ασμάτων
(Mikis Theodorakis / Mίκης Θεοδωράκης)
Phralipè (Pri li mulé andré Auschwitz)
(Alexian Group)


da Ferite & Feritoie (2019)
con Michele Gazich
(Per non dimenticare, giornata della memoria della Shoah)

I nidi degli uccelli
Io ricordo il cielo stellato
Quella notte che cadde a pezzetti
Il rumore del legno spezzato
E il latrato dei cani sui tetti

Principessa, ti devo svegliare
Devi scendere in fretta dal letto
Che per noi oggi è un giorno speciale
Che si parte, ma senza biglietto

Ed è un viaggio che porta lontano
Chiudi gli occhi e comincia a contare
Chiudi gli occhi e dammi la mano
Che si parte per non ritornare

Principessa, non ti riconosco
Dove sono i tuoi capelli?
"Li han tagliati e gettati nel bosco
E oramai sono nidi d'uccelli"

E per voi che restaste a guardare
Ignorandoci senza riguardo
E per voi che ora osate negare
Vi si appunti nel petto il mio sguardo

inviata da Alberto Scotti - 12/1/2020 - 18:37



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org