Language   

The Captain

Leonard Cohen
Language: English

List of versions


Related Songs

Joan of Arc
(Leonard Cohen)
Volta la carta
(Fabrizio De André)
A Singer Must Die
(Leonard Cohen)


[1985]
Lyrics and music by Leonard Cohen
Testo e musica di Leonard Cohen
da/from "Various Positions"

pst
The Captain called me to his bed
He fumbled for my hand
"Take these silver bars", he said,
"I'm giving you command."

"Command of what, there's no one here
There's only you and me --
All the rest are dead or in retreat
Or with the enemy."

"Complain, complain, that's all you've done
Ever since we lost
If it's not the Crucifixion
Then it's the Holocaust."

"May Christ have mercy on your soul
For making such a joke.
Amid these hearts that burn like coal
And the flesh that rose like smoke."

"I know that you have suffered, lad,
But suffer this awhile:
Whatever makes a soldier sad
Will make a killer smile."

"I'm leaving, Captain, I've gotta go.
There's blood upon your hand
But tell me, Captain, if you know
Of a decent place to stand."

"There is no decent place to stand
In a massacre;
But if a woman take your hand
Then go and stand with her."

"I left a wife in Tennessee
And a baby in Saigon --
I risked my life, but not to hear
Some country-western song."

"Ah, but if you cannot raise your love
To a very high degree,
Then you're just the man I"ve been thinking of --
So come and stand with me."

"Your standing days are done", I cried,
"You'll rally me no more.
I don't even know what side
We fought on, or what for."

"I'm on the side that's always lost
Against the side of Heaven
I'm on the side of Snake-eyes tossed
Against the side of Seven.
And I've read the Bill of Human Rights
And some of it was true
But there wasn't any burden left
So I'm laying it on you."

Now the Captain he was dying
But the Captain wasn't hurt
The silver bars were in my hand
I pinned them to my shirt.



Language: Italian

La versione italiana di Massimiliano "Picchio" d'Ambrosio
Dal suo sito ufficiale
(Pagina segnalata da Adriana)
IL CAPITANO

Il Capitano mi chiamò dal letto
cercò a tentoni il guanto
"Prendi questi gradi" disse
"che do a te il comando"
"Comando di che cosa
qui siamo io e lei soltanto
gli altri sono morti
o chiusi in qualche campo"

"Lamenti sempre ti lamenti
non sai fare altro
se non è il crocifisso
è un altro tipo di disastro"
"Ma possa Cristo aver pietà
del suo misero cuore
che questi corpi bruciano
nel fuoco dell'onore"

"Ragazzo soffri ancora un poco
tutto è appena cominciato
ciò che rende triste un uomo
fa ridere un soldato"
"Mi spiace Capitano
troppo è il sangue e io devo andare
mi dica almeno se c'è un posto
decente dove stare"

"Non c'è nessuna strada
decente" mi ha risposto
"Ma se una donna chiama
allora quello è il posto"
"Non ho nessuna donna
né uno straccio di dolore
ho perso tutto per seguire
una stupida canzone"

"Ma se non sai portare
il tuo amore un po' più in alto
non sei quello che pensavo
e allora stammi accanto"
"Non può ordinarmi niente
né uccidi, né riposa
non so nemmeno per chi
ho combattuto, o per che cosa"

"Io sto con chi ha già perso
con chi viaggia al contrario
con chi fa due a dadi
con chi non ha un riparo
e ho letto mille libri
e la carta dei diritti
ti lascio la difesa
di tutti gli sconfitti"

Ora il Capitano è morto
sul suo viso un fazzoletto
ed i suoi gradi ho raccolto
e li ho attaccati al petto.

Contributed by Riccardo Venturi - 2006/6/28 - 16:42




Language: Italian

Versione italiana di Federico Marini
IL CAPITANO

Il Capitano mi ha chiamato presso il suo letto
cercava a tentoni la mia mano
"Prendi queste mostrine d'argento", disse
"Ti cedo il mio comando"

"Comando di che cosa, non c'è nessuno qui
ci siamo solo io e lei -
Tutti gli altri sono morti o in congedo
o passati al nemico".

"Lamenti su lamenti, è tutto ciò che hai fatto
da quando abbiamo perso
Se non è la Crocifissione
allora è l'Olocausto"

"Possa Cristo aver pietà della sua anima
per una tale derisione
Tra questi cuori che brucian come carbone
e le carni che si son levate come fumo".

"Lo so che tu hai sofferto, amico,
ma soffri ancora un po':
tutto ciò che rende un soldato triste
farà sorrider un assassino".

"Mio capitano, io parto ormai. E' ora di andar via.
C'è sangue sopra la sua mano.
Ma mi dica Capitano se conosce
un posto decente in cui stare".

"Non c'è alcun posto decente in cui stare
in mezzo ad un massacro;
ma se una donne prende la tua mano
allora parti e resta con lei".

"Ho lasciato una moglie in Tennessee
e una fanciulla a Saigon -
Ho rischiato la mia vita, ma non per sentire
una qualche canzone country-western".

"Ah, ma se allora non puoi innalzare il tuo amore
ad un livello tanto elevato,
allora sei proprio l'uomo cui avevo pensato -
su, prendi e stai con me".

"I suoi giorni d'attesa son finiti", piansi
"Non mi chiamerà più a rapporto.
Ormai non mi ricordo più da che parte
combattiamo e per che cosa".

"Son dalla parte che ha sempre perso
e contro quelli del Paradiso
dalla parte degli Occhi di Serpente
e contro quella dei Sette (1).
E ho letto la carta dei diritti umani
e una sua parte era vera
ma non c'era rimasto alcun dovere,
così ora ti lascio i miei".

Ora il Capitano sta morendo
ma la sua sofferenza non è molta
Le mostrine d'argento son qui nelle mie mani
le appendo sulla mia camicia.

(1) Gli occhi di serpente (ovvero il doppio uno) è il punteggio più basso al gioco dei dadi, mentre il sette (e l'undici) sono i punteggi vincenti.



Language: French

L'adattamento francese (inedito) di Graeme Allwright. Da French Leonard Cohen site

Graeme Allwright.
Graeme Allwright.
LE CAPITAINE

Le capitaine il m'appelait de son lit
A pris ma main en tremblant
Accroche ces gants dit-il
Je te donne le commandement
Commandement de qui ?
Il n'y a plus personne
Que vous et moi ici
Tous les autres sont morts
Ou en déroute
Ou avec l'ennemi.

Te plaindre, te plaindre tu ne fais que ça
Depuis qu'on a perdu
Si ce n'est pas la Crucifixion
C'est l'Holocauste en plus.
Que le Christ aie pitié de votre âme
Pour une plaisanterie pareille
Parmi ces cœurs qui se consument
La chair montant en fumée.

Je sais que tu as souffert mon gars
Tu vas encore souffrir, j'ai peur
Ce qui rend un soldat triste
Ferait sourire un tueur.
Mon capitaine, je dois partir
Il y a du sang sur vos mains
Mon capitaine connaissez-vous
Un endroit qui est bien ?.

Il n'a pas d'endroit bien pour se tenir
Dans un massacre, tu sais.
Mais si une femme prend ta main
Tiens toi à ses cotés.
J'ai laissé une femme dans le Tennessee
Et in bébé à Saigon
Si j'ai souvent risqué ma vie
Ce n'était pas pour une chanson.

Ah, mais si tu ne peux pas porter ton amour
A un niveau très élevé
Alors, tu es l'homme qu'il me faut
Tiens toi à mes cotés.
J'ai crié, c'est terminé pour vous
Je ne vous suivrai pas
Je ne sais plus pour quel coté
Qu'on se battait, ni pourquoi.

Je suis du coté des perdants
Contre les forces du Ciel
Je suis du coté des yeux des serpents
Lancés sur le signe de sept.
Et j'ai lu le Charte des Droits de l'Homme.
Il y a du vrai, je le conçois
Mais il n'y avait plus de fardeau là
Alors, je le pose sur toi.

Le capitaine était mourant
Mais il n'était pas blessé
Las galons étaient dans ma main
Je les ai accrochés.

Contributed by Riccardo Venturi - 2007/12/2 - 01:02




Language: Polish

Versione polacca di Jerzy Menel
Tłumaczenie Jerzy Menel
Piosenki Leonarda Cohena
KAPITAN

Kapitan, który w łożu legł,
Mej dłoni szukał drżąc:
"Weź me epolety" - rzekł,
"Ty za mnie teraz rządź!"

"Czegoż mi pragniesz oddać ster,
Ty - mnie, ja - ciebie mam,
Jeśli kogoś oszczędziła śmierć,
Dziś walczy przeciw nam."

"We wszystkim widzisz tylko zło
Odkąd rżną nas w pień.
Nie Ukrzyżowania to,
Lecz Holocaustu dzień."

"Gdy fala śmierci ciała gna
I serca wchłania żar,
Niech Chrystus cię w opiece ma
Za twój niewczesny żart."

"Wiem, chłopie, że cierpiałeś fest,
Lecz znieś te słowa złe:
Co ciosem dla żołnierza jest,
Zabójcy radość śle."

"Odchodzę, drżę na samą myśl,
Że krew na dłoniach masz,
Więc powiedz jeszcze, przy kim dziś
Można trwać w ten hańby czas."

"Nie umkniesz nigdzie morzu krwi,
Świat, to hańby toń,
Lecz przy kobiecie zostań, gdy
Odnajdzie twoją dłoń."

"Kobieta moja w Tennessee,
W Sajgonie dziecko gdzieś;
Nie po tom walczył, byś snuł mi
Sentymentalną pieśń."

"Cóż, twoja miłość płytka dość
I niezgorszy z ciebie drań
Skoro już przejrzałem cię na wskroś,
U mego boku stań!"

"Ty ległeś!" - krzyczę tłumiąc gniew,
"Przewrotny zmień już ton,
Nie wiem, za com przelał krew,
Po której z wrogich stron."

"Niesławny mej chorągwi znak,
Po stronie walczę Złego,
Od wieków znam porażki smak,
A moim wrogiem Niebo.

Czytałem Księgę Ludzkich Praw,
Nie wszystkie zatruł fałsz,
Lecz żadne nie obciąża nas,
Dlategom ci je dał."

I Kapitan nie rozpaczał,
Choć już kończył swoje dni;
Przypiąłem epolety, co
Zostały w dłoni mi...

Contributed by Riccardo Venturi - 2005/9/2 - 02:08




Language: Italian

Traducanzone in italiano di Andrea Buriani

Il Capitano dal suo letto mi chiamò
verso la mia mano la sua allungò
in essa le mostrine d’argento posò
“Vedi soldato, il comando io ti do”

"Comando di che cosa, che’ non c’è nessuno qui
Son tutti morti
o han disertato,
lasciandoci così "

“Lagnarti e poi lagnarti,
è tutto quello che sai far.
Se non del Crocifisso solo
di Olocausto sai parlar".
"Che Cristo abbia
pietà di lei
se ha voglia di scherzar
in mezzo a questi
cuori ardenti
tra corpi a crepitar. "

"Lo so che hai sofferto, ma
resistere dovrai,
perché di ciò che affligge te
il tuo assassino riderà "
"Ora voglio andare via,
gronda sangue la sua mano.
Ma c’è un posto decente
dove posso andare,
lo conosce, Capitano ?"

"Non c'è più un posto sano ormai
ovunque cercherai;
Ma se una donna ti tende la mano
allor vai pur con lei ".
"Ho lasciato una moglie
in Tennessee
ed un figlio a Saigon.
Ho rischiato la vita,
ma non pensavo
per un canto da cow-boy. "

"Ma se tu non riesci a dare ancor
più amore di così,
sei come io pensavo e allora
vieni e seguimi."
"Ma i giorni suoi
son terminati,
Capitano, l’han fottuto.
Mentre io non so
da che parte stavo,
nè per cosa ho combattuto."

"Soldato ora lo so che sono
un perdente contro il Cielo.
Dalla parte di chi ha occhi di serpe,
tentatore sopra il melo.
Ho studiato la Carta
dei Diritti Umani:
non è male, io direi.
Ma non ci ho trovato
alcun dovere,
Così, io ti lascio i miei".

Il Capitano ora sta morendo,
e non sente più il dolore.
Le sue mostrine,
sior Capitano,
me le appenderò sul cuore.

Contributed by dq82 - 2015/11/16 - 10:48



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org