Lingua   

War

Dougie MacLean


Lingua: Inglese

Scarica / ascolta

Loading...

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Sarà, però...
(Gianfranco Manfredi)
King's Command
(Dougie MacLean)
Il mostro è uscito dal mare
(Gianfranco Manfredi)


Our voice made silent
our hands made still
but deep and violent wait the ones who
wait to kill
the desert's burning, their reasons pale
for there's no returning
with some golden holy grail

What have they done?
what have they done?
the blood will run to everyone
oh, what have they done?

Is it for freedom? or is it for truth
that father's fall and all those young
men trade their youth?
or are they moved by deception's hand
that rank and reckless scatters death
across the sand

What have they done?
what have they done?
the blood will run to everyone
oh, what have they done?

Is it for freedom? or is it for truth
that fathers fall and all those young
men trade their youth?
and the desert's burning, their faces pale
for there's no returning
with some golden holy grail


Lingua: Italiano

Versione italiana di Gianfranco Manfredi


[2003]
"Danni Collaterali" edito da "Il Manifesto"
Danni collaterali


L'operazione musicale raccoglie artisti importanti della canzone italiana quali Eugenio Finardi, Ricky Gianco, Claudio Lolli, Gino Paoli, Suso, Gianfranco Manfredi, Teresa De Sio, Patrizio Fariselli Project (ex Area) e Angela Baggi, Skiantos, Lella Costa, Yo Yo Mundi più la partecipazione di Fernanda Pivano, Maurizio Camardi e Lucio 'Violino' Fabbri i quali
reinterpretano, con opportuna traduzione, celebri brani anglo-americani di autori sensibili al tema pacifista: Emerson, Lake&Palmer, Bruce Cockburn.
Mark Knopfler, Dougie Mac Lean, Sinead O'Connor, Ani Di Franco, oltre a brani originali e nuovi. Tutte le canzoni, anche le riesecuzioni di repertorio d¹autore, sono (con un'unica eccezione) incisioni del tutto inedite.
Le persone che hanno contribuito a questo progetto si sono telefonate e incontrate nei giorni che precedevano la guerra in Iraq, non solo con l'intento di fare qualcosa di utile per i movimenti e le associazioni che si battono fattivamente per la pace, ma anche e più semplicemente per una spinta emotiva. Le canzoni forse non possono cambiare il mondo, ma se un artista non si lascia toccare da ciò che avviene nel mondo, può in teoria restare un artista, ma di certo è una persona da poco. Il semplice fatto che la maggior parte delle canzoni qui contenute siano degli anni'80-'90, recentissime e del tutto nuove, testimonia che la guerra non è mai finita, né si è mai smesso di cantare per la Pace.

Girotondo - La loro democrazia - Luglio, agosto, settembre (nero) - Che ci hanno fatto? - Se la storia - Un uomo fortunato - Brindisi alla vittoria - Danni Collaterali - Al milite ignoto - Pacifisti oltranzisti - Sarà, però... - Fratelli di guerra - Gorizia - Lampante

CHE CI HANNO FATTO?

Silenzio strano
Noi tutti qui
Col mitra in mano
Aspettando chissà chi
Il deserto brucia
A chi servirà
Non torneremo
Con in pugno il Santo Gral

Cos’hanno fatto
Che ci hanno fatto
Quel sangue sta su tutti noi
Ooh che han fatto mai?

Per quale libertà
Di chi, perché?
Quel padre ucciso
Con i figli accanto a sé

Dovunque andiamo
Nessun rumore
Il vento scopre
Corpi sparsi sotto il sole

Cos’hanno fatto
Che ci hanno fatto
Quel sangue sta su tutti noi
Ooh che han fatto mai?

Ma quale libertà
Ma quali eroi?
Abbiamo dato
Altro cibo agli avvoltoi

E se il deserto brucia
Non c’è nessun onore
Nessuna gloria
Troppi morti sotto il sole

Cos’hanno fatto
Che ci hanno fatto
Quel sangue sta su tutti noi
Ooh che han fatto mai?

Cos’hanno fatto
Che ci hanno fatto
Quel sangue sta su tutti noi
che han fatto mai?

Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org