Lingua   

La rivolta dell'Arneo

Kalàscima
Lingua: Italiano (Pugliese Salentino)


Ti può interessare anche...

Fimmine fimmine
(anonimo)
Bomba innescata
(Sud Sound System)


2014
Psychedelic trance tarantella
psychedelic

L'occupazione dell'Arneo è stato un momento di lotta e protesta che i contadini del Salento ingaggiarono perché venisse incluso nel progetto di riforma agraria anche l'agro di Arneo. Questa serie di occupazioni simboliche si snodò in due fasi: la prima fra il 1944 e 1949, la seconda fra il 1950 e 1951. Generalmente quando si parla di Occupazione dell'Arneo ci si riferisce a questa seconda fase.
Ne simu straccati allu sule ogni giurnu a faticare
Pe nu patrunu bastardu ca no ne vole pagare
Ne simu straccati cu simu solo merce senza nome
E simu vinuti ‘cridamu cu chiedimu libertà
Ieu su lu Meleleo e vo faticu ‘ntra l’Arneo
Ma lu patrunu sicuru no lu sape ci suntu ieu
Me ozzu ognu mane alle quattru, ‘vo li ccoju lu tabaccu
Lu staccu de la chianta e ne lu mintu ‘ntra lu saccu
Il giorno ventotto dicembre occupazione dell’Arneo!
C’erene tanti ristiani e dda ‘menzu nc’era puru ieu
Decisime ‘mintimu susu na rivoluzione
Cu ne piamu a terra e cu cacciamu lu padrone
“Sta vuce tocca bruscia a n’capu a ci nu vole sente,
lu gridu de lu schiavu ca ne caccia lu potente”
Ne bruscia ancora lu sule e li patruni stannu aqquai
Cancene li schiavi ma la storia no cancia mai
“Sta vuce tocca bruscia a n’capu a ci nu vole sente,
lu gridu de lu schiavu ca ne caccia lu potente”

inviata da Dq82 - 31/10/2018 - 15:11



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org