Lingua   

Casablanca

NoAlter
Lingua: Italiano



2014
EP Storie di viaggio e altri eroi
viaggio

Questa canzone è un omaggio all'omonimo film del 1942 di Michael Curtiz con Humphrey Bogart e Ingrid Bergman. Un film d'amore e di guerra, con alcune scene memorabili, dalla Marsigliese cantata in faccia ai Nazisti, al "Suonala ancora Sam".

Casablanca
casablanca 2
casablanca 3

Casablanca, 1941. Crocevia per la libertà, da qui ci si può imbarcare per l’America, luogo di rifugio per i resistenti antinazisti. Proprio per questo, con l’ausilio del collaborazionista governo locale di matrice francese, vi si stanzia un comando nazista, con lo scopo di controllare il traffico di spie e oppositori al regime. Tra questi c’è il capo della resistenza ceca Viktor Laszlo con la moglie, la bellissima Ilsa. La loro unica speranza di salvezza per uscire da Casablanca senza essere bloccati si chiama Rick Blaine, proprietario di un noto locale della città. Ma Rick è diventato cinico di suo e poco avvezzo ad immischiarsi in affari politici, nonostante un passato di contrabbandiere d'armi, in favore degli etiopi durante l'invasione italiana del 1935, e di combattente repubblicano, durante la guerra civile spagnola nel 1936. Rick ha un vecchio conto in sospeso proprio con la moglie di Laszlo, Ilsa, che per lui significa ricordo doloroso di un amore vissuto a Parigi durante l'assedio nazista e finito apparentemente senza motivo. Rick si trova di fronte ad una difficile scelta: aiutare Laszlo ed ilsa, e di conseguenza le innumerabili vite che da essi dipendono, in nome di un grande ideale che credeva ormai sopito, o decidere di seguire il proprio istinto vendicativo in nome di un grande amore tradito.


E' un ritrovo a Casablanca, il mio locale è rinomato
ho i miei affari, ora sono sistemato
ho una bisca, molti amici, poliziotti, fuggitivi
di qua passano pure le SS

Che ore saranno adesso a New York?
ripenso ai cannoni sopra Parigi
provaci ancora, suonala Sam
Ilsa è tornata, puoi farlo adesso

Ho un pianista negro: il mio fedele braccio destro
il barista è uno strano pazzo russo
il mio metro sovversivo è il mio buttafuori se se vogliamo
e non bevo mai in presenza di nessuno

Che ore saranno adesso a New York?
ripenso ai cannoni sopra Parigi
provaci ancora, suonala Sam
Ilsa è tornata, puoi farlo adesso

Ho due lettere rubate al vecchio amore e suo marito
una scommessa ed io le vinco sempre
c'è un aereo ed una causa forse ancora un poco mia
a modo mio farò quello che è giusto

Che ore saranno adesso a New York?
ripenso ai cannoni sopra Parigi
provaci ancora, suonala Sam
Ilsa è tornata, puoi farlo adesso

Che ore saranno adesso a New York?
ripenso ai cannoni sopra Parigi
io me ne vado mio vecchio Sam
arrivederci ad un altra battaglia

inviata da dq82 - 26/1/2017 - 15:02


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org