Lingua   

Renato Carosone: Caravan petrol

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG


Lingua: Napoletano

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Mane 'n mano
(Emiro)
Voglie 'e parlà
('A67)
Tammurriata nera
(E.A. Mario)


(1958)

Testo di Nisa (Nicola Salerno)
Musica di Renato Carosone

Esiste anche un film con lo stesso titolo nel quale appare anche lo stesso Carosone.

Renato Carosone Vorrei proporre questa canzone in ricordo di Renato Carosone morto recentemente (e io ho avuto la fortuna di sentire il suo ultimo concerto a Napoli nei festeggiamenti del capodanno '98 in prima persona).
Ritengo questa canzone, risalente agli anni '50, sia ancora attuale in quanto come tutti sanno le guerre si fanno per il petrolio.E poi col prezzo del greggio....
E poi il verso "Allah!Allah!Allah! ma chi t'ha fatto fa'?" è quello che si dovrebbe dire ai fondamentalisti religiosi che buttano via la propria vita.

(Willy)


Questa canzone è stata segnata recentemente da assurde polemiche:

A scatenarla è la sigla del reality La Fattoria che, prendendo spunto da Caravan Petrol di Renato Carosone, ne ha modificato un passaggio cruciale facendo gridare allo scandalo invocando una sorta di "islamically correct".

Il celebre ritornello "Allah, Allah, Allah" è stato infatti sostituto con "Pasciàa, pascià, pascià" ed è bastata la lettera di uno spettatore al settimanale Sorrisi e Canzoni Tv per avviare uno scandalo.

A rispondere del quale è stato il capo progetto del programma, Cristiana Farina secondo la quale "la sigla scelta è funzionale al nostro programma, incentrato quest'anno proprio sulla figura del pasha".

"Dopo aver avuto l'idea di usare questo brano come sigla", dice infatti Cristiana Farina, "abbiamo ascoltato la cover che ne avevano fatto i Casino Royale, una versione più ska, più ritmata dell'originale di Carosone. E lì già non c'era più la frase che parlava di Allah. Sulla base, riarrangiata da Demo Morselli, abbiamo inserito il termine pascià. Tuttavia non avrei ritenuto opportuno lasciare il nome di una divinità, Allah come Gesù, in un contesto ironico e giocoso come questo. Non avrebbe avuto alcun senso".

Le CCG accolgono volentieri questa divertente canzone del grande Carosone (anche se negli extra).
Quanto alla vicenda legata al reality show non mi sembra particolarmente interessante, se non per l'ennesima dimostrazione della stupidità della nostra televisione.

Comunque eviterei di attribuire al testo originale un qualsivoglia significato anti-islamico. Era una gustosa presa in giro del napoletano che si ritrova in un ambiente "esotico", come anche "Tu vuo fa l'americano"...

(Lorenzo Masetti)

Caravan petrol...
Canta Napoli,
Napoli petrolifera...

Caravan petrol, caravan petrol,
caravan petrol, caravan petrol,
caravan...

M'aggio affittato nu camello,
m'aggio accattato nu turbante,
nu turbante a' Rinascente
cu o pennacchio rosso e blu...
Cu u fiasco 'mmano e o tammuriello
cerco o petrolio americano,
mentre abballano e beduine,
mentre cantano e ttribbù...

Comme sì bello
a cavallo a stu camello
cu o binocolo a tracolla,
cu o turbante e o narghilè...
Uè, si curiuso
mentre scave stu pertuso,
scordatello, nun é cosa:
cà o petrolio nun ce sta...

Allah! Allah! Allah!
ma chi t' ha ffatto fa'?
Comme sì bello
a cavallo a stu camello
cu o binocolo a tracolla
cu o turbante e o narghilè!

Cu o fiasco 'mmano e cu o camello,
cu e gguardie annanze e a folla arreto
'rrevutà faccio Tuleto:
nun se pò cchiù cammenà...
Jammo, é arrivato o pazzariello! (*)
s'é travestito 'a Menelicche,
mmesca o ppepe cu o ttabbacco...
chi sarrà st'Alì Babbà?

Comme sì bello
a cavallo a stu camello
cu o binocolo a tracolla,
cu o turbante e o narghilè...
Uè, si curiuso
mentre scave stu pertuso,
scordatello, nun é cosa:
cà o petrolio nun ce sta...

Allah! Allah! Allah!
ma chi mm'ha ffatto fa'?

Comme so' bello
a cavallo a stu camello,
cu o binocolo a tracolla,
cu o turbante e o narghilè!

inviata da Willy - 12/9/2006 - 14:50


NOTA:

(*) ‘O Pazzariello: Figura tipica napoletana , era il banditore che vestito di vistose uniformi celebrava con filastrocche l'apertura di un nuovo negozio, accompagnato da una banda di suonatori.

14/9/2006 - 13:38


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org