Lingua   

Non è tempo di campare

Talco


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Un'idea
(Talco)
La Cretina Commedia
(Talco)
Punta Raisi
(Talco)


{2010]
Album: La Cretina commedia

lacretinacommedia

Settimo brano dell'album La Cretina Commedia, concept album dedicato a Peppino Impastato.

01 Intro
02 Correndo solo
03 Dalla grotta
04 Punta Raisi
05 Al Carneval
06 La parabola dei Battagghi
07 Ultima età
08 Non è tempo di campare
09 La Cretina Commedia
10 Perduto maggio
11 La mia terra
12 Casa Memoria

"Dopo la morte del padre, l’attività di Peppino si fa ancora più intensa e i nemici da affrontare si trovano anche dalla parte della sua virtuale “barricata”. Da un lato, a Terrasini, paese limitrofo a Cinisi, una Comune prende contatto con il gruppo di Radio Aut: i “creativi”, o, come li definiva Peppino e gli amici “s-creativi nel senso che non creano un cazzo”, personaggi frivoli che non affrontavano una lotta alla mafia vera e propria, ma vivevano da parassiti dietro a vuote esibizioni alternative, come il fare il bagno nudi, la liberazione del corpo e stupidità simili. Era doveroso affrontare nel concept album questa vicenda, non solo perché è stata molto sentita da lui, ma perché ci troviamo spesso anche ai giorni nostri ad avere a che fare con persone che si definiscono “anarchiche, di sinistra, comuniste, ecc.”, ma che, nei fatti vivono da parassiti all’interno del movimento, solo per darsi un tono, e non offrono nulla a livello culturale, nessun contenuto interessante, solo bieco qualunquismo e cazzate frivole. In secondo luogo, la lotta alla mafia è costretta anche a scontrarsi con il PCI che cerca, con il “compromesso storico”, di collaborare con la Democrazia Cristiana a livello anche governativo, abbandonando molti movimenti antagonisti al proprio destino, e talvolta, anche nel caso di Peppino, bollandoli come degli stupidi pazzi. Non è cambiato nulla da allora."
Non è tempo di campare
A noncuranti eternità
Grigi martiri marcisi
Bersaglieri alternativi
Di un’idea mai assaporata
Non è tempo di portare
Fiaccole di vanità
A spacciar stenti fumosi
Per percorsi bellicosi
Di una sete barattata
Paladini arrovantati
Lungo frivole porzioni
Di una dignità mai nata

Non è tempo di campare
Orge d’immobilità
Ricreativi balneari
Su complessi personali
Parassiti a pagamento
A bluffar lotte sociali
Partorendo carnevali
E disarmando i culi al vento

Non è tempo d’adottare
Nuovi padri da allietar
Tra daltoniche alluvioni
Sotto sordide illusioni
Di una soluzione in mano
Non è tempo di sfornare
Moderata austerità
Nel mischiar padroni e genti
Nell’assolo degli stenti
Dal fetor democristiano

Vecchi militanti austeri
Sarti d’opportunità
A scucir colori in fumo
Nella giostra del consumo
Di sciagure da ignorare
A moderazion che raglia
Preferisco la canaglia
E non ho tempo per campare

inviata da DonQuijote82 - 6/11/2010 - 15:37



Lingua: Inglese

Versione inglese da www.talcoska.com



"Caught between desperate and euphoric moments, Peppino’s work intensified as he found himself having to deal with those sharing his “barricade”: on the one side, a commune founded at Terrasini, which instead of engaging in any serious struggle against the mafia was organising frivolous events based on the idea of regaining control over one’s own body; on the other, the Historic Compromise between the PCI (Italian Communist Party) and the DC (Christian-Democrat Party), which had ties with the mafia – a political manoeuvre that alienated many political and social groups. Peppino reacted with anger and frustration to these events in a letter that was later exploited to sidetrack the inquiry about his death. Once again, time has frozen."
THIS IS NO TIME TO LIVE

This is no time to live
In careless eternity
Grey and narcissist martyrs
Alternative soldiers
Of an idea never tasted
This is no time to bear
Any torches of vanity
Meting out cloudy hardships
Along the war-paths
Of a traded thirst
Burning paladins
Along the frivolous portions
Of a dignity unborn
This is no time to live
Orgies of immobility
Beach entertainment
Based on personal complexes
Parasites for rent
Bluffing with mock social struggles
Setting carnivals up
And disarming bums in the air
This is no time to adopt
Or entertain new fathers
In colour-blind deluges
With sordid illusions
About solutions at hand
This is no time to come up with
Moderate austerity
Mixing bosses and ordinary folk
With a solo of intentions
That reeks of Christian Democracy
Old and austere militants
Weavers of opportunity
Shelling out colours as smoke
At the funfair of consumption
Of disasters to be ignored
To braying moderation
I prefer the rabble
And have no time to live

inviata da DonQuijote82 - 6/11/2010 - 15:37


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org