Lingua   

Europamerica

Settimo Benedetto Sardo


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

2001 Genova
(Settimo Benedetto Sardo)


I Curdi che si muovono a milioni…
e l’Iraq che si confonde già
tra il fuoco e fumi neri di petrolio.
Il catrame dell’Oriente
non è civiltà.
Questa terra che ora brucia è casa mia.
Quante vite che ora se ne vanno via.
Tra il fuoco e fumi neri di petrolio
ora il pianto della gente
è la sola verità.
Poi la guerra alla televisione
e gli aerei nella confusione
scaraventano nell’aria
scaraventano nel mare
scaraventano negli uomini
la rabbia di questa età.
Ah! Quest’America.
Che spara, vince e vive.
per onore, non per amore.
Quante le strumentalizzazioni
che si fanno sopra i Popoli
assetati di libertà.
Gli Albanesi che li trovi dentro il mare.
Annegati in mezzo alla malinconia
di restare abbandonati in agonia.
Che illusione l’Occidente,
era solo fantasia.
Nella terra che li vuole mandare via
quante vite che non torneranno.
E li trovi ancora sempre dentro il mare.
Annegati, adesso, forse, con un po’ di nostalgia.
Ah! EuropAmerica.
Che spari, vinci e vivi.
Per onore, non per amore.
Quante le strumentalizzazioni
che si fanno sopra i Popoli
assetati di libertà.

inviata da adriana - 22/2/2006 - 21:17


Cantautore di grande sensibilità e umanità - interessantissimi i suoi testi e bellissime le musiche. purtroppo troppo spesso ignorato dai media

segio oneto - 28/8/2007 - 12:49



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org