Lingua   

Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

La storia di Azarias
(Laboratori didattici alla Scuola media statale A. Gramsci di Roma)
Violetas para Violeta
(Joaquín Sabina)
Te recuerdo
(Toni Edelman)


Ballata su Pinochet, scritta dalle insegnanti della Scuola Media Statale di Roma "Antonio Gramsci", nel marzo-aprile 2000, durante un corso d'aggiornamento sperimentale tenuto da Mauro Geraci.
Tutto ebbe inizio un giorno ormai lontano
quando il sogno cileno prese volto umano
di quell'Allende medico socialista
che credeva nella rivolta pacifista.

Il potere agli operai voleva dare,
giustizia e società poter cambiare,
le piaghe delle mani dolorose
curare con i petali di rose.

Ma una serpe gli cresceva in seno
che lenta iniettava il suo veleno,
Caino, generale cinico e crudele
all'uom non fece più spiegar le vele.

Capo delle forze armate nominato
da Allende chi di lui si era fidato,
ma fu tragico errore rovesciato
alla Moneda lo trovaron suicidato.

Quanti uomini torturati e uccisi,
portati via da casa e poi derisi,
furon anni di lotta e di dolore,
di esilio, sofferenza e gran timore.

Si piange sulle alture e quella pioggia
è lenta, fitta, lamentosa e grigia,
bagna Santiago e dell'uom senza valigia
lo strazio nella notte già riecheggia.

Quell'urlo di dolor non ha trovato
un luogo dove essere ascoltato
ed ogni donna dal suo amor strappato
grida giustizia per il popolo umiliato.

La Spagna e Londra avevano capito,
dev'essere estradato e poi punito,
per quell'uom senza valigia e nè ritorno
che non riuscì a vedere il nuovo giorno.

Ma il dittatore furbo e malandato
in Cile è stato infine reclamato,
adesso Lagos e il popolo cileno
ai lor doveri non posson venir meno.

Sarà un giusto processo e punizione,
il mondo attende una soluzione
che porti via al popolo i tornmenti
di tante genti ardite e valenti.

16/8/2005 - 17:29



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org