Lingua   

September 11th

McKenry & Watson


Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Which Side Are You On
(Keith McKenry)
Estadio Chile
(Víctor Jara)


Bruce writes:
"This is based on a poem written by Keith last year. It was such an amazing piece that I couldn't resist reworking it's free verse into a song structure."
His orders came through on September 11th at dawn
The planes would attack their targets, according to plan
Some would aim for the centres of commerce
Some would strike at the military's heart
But to him fell the mission's most lofty task

The President himself, the ultimate symbol of power
Was his target. They would make this proud nation cower
This regime of infidels who'd strayed from the truth
This arrogant leader elected by fools
This so-called 'democracy' that broke all the unwritten rules

His team was well chosen, these brave faithful men would not flinch
Though their task was so daunting, the stakes high, so too the risks
But they were trained well, equipped and supported
By powerful friends far away
With right on their side they prayed they would triumph that day

Every detail in place, his task now to follow the plan
His fate, and that of his men, was in his own hands
With steely resolve they boarded the plane
As the city approached he flew low and aimed
And prayed to his god that his aim would be true
And prayed to his god that his aim would be true

The attack succeeded, by evening the president lay dead
His palace destroyed. These are the last words he said
As he spoke to his people on the radio
He said, "I will defend our democracy with my own life"
He could have fled, but he chose to stand firm when the bombers arrived

So Salvador Allende of Chile was murdered that day
And the Junta then slaughtered thousands who stood in their way
And the US was there behind the scenes
When democracy died, and terror was unleashed
On September 11th, 1973
On September 11th, 1973.

15/12/2004 - 19:48



Lingua: Italiano

Versione italiana di Kiocciolina
11 SETTEMBRE

I suoi ordini si concretizzarono l'11 Settembre all'alba
Gli aerei avrebbero attaccato i loro obiettivi, secondo il piano
Alcuni avrebbero mirato i centri di commercio
Alcuni avrebbero colpito il cuore militare
Ma su lui ricadde il più maestoso compito della missione

Il Presidente stesso, l'ultimo simbolo del potere
Era il suo obiettivo. Avrebbero fatto rabbrividire dalla paura questa orgogliosa nazione
Questo regime di infedeli che si erano distratti dalla verità
Questo capo arrogante eletto da folli
Questa cosiddetta "democrazia" che aveva infranto tutte le regole non scritte

La sua squadra era ben scelta, questi uomini coraggiosi e fedeli non si sarebbero tirati indietro
Neppure se il loro compito fosse stato scoraggiante, la posta in gioco alta, e così anche i rischi
Ma erano ben allenati, equipaggiati e supportati
Da amici potenti di molto lontano
Con la ragione dalla loro parte pregarono affinché potessero trionfare quel giorno

Messo a punto ogni dettaglio, il suo compito adesso era seguire il piano
Il suo destino, e quello dei suoi uomini, era nelle sue mani
Con inflessibile risolutezza salirono a bordo dell'aereo
Mentre si avvicinava lui volava basso e mirato
E pregava il suo dio che il suo obiettivo potesse divenire realtà
E pregava il suo dio che il suo obiettivo potesse divenire realtà

L'attacco avvenne, alla sera il presidente giaceva morto
Il suo palazzo, distrutto. Queste sono le ultime parole che disse
Mentre parlava con la sua gente alla radio
Disse, "Difenderò la nostra democrazia con la mia stessa vita"
Sarebbe potuto scappare, ma decise di restare fermo quando arrivarono i bombardieri

Così Salvador Allende del Cile fu assassinato quel giorno
E la Junta in seguito massacrò migliaia di suoi sostenitori
E gli Stati Uniti stavano dietro le quinte
Quando morì la democrazia, e il terrore venne sguinzagliato
L'11 Settembre 1973
L'11 Settembre 1973

inviata da Kiocciolina - 11/4/2007 - 04:42



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org