Lingua   

La Bomba Imbriaga

Bepi De Marzi


Lingua: Italiano (Veneto)


Ti può interessare anche...

Demoghèla!
(anonimo)
Da Caporetto al Piave
(Massimo Bubola)
Se spera che presto finissa la guera
(anonimo)


La dura vita di trincea ha ispirato a Bepi de Marzi questo canto di grande effetto: ironicamente, si immagina gli alpini che tra i continui bombardamenti aspettano con ansia l’arrivo di una botte ripiena di vino.
Quarantatre giorni ca semo in trincea
Magnar pane smarso, dormire par tera.
Nissùn se ricorda, nissùni che scrive,
nissùn che tien nota chi more e chi vive….

Ossst/regheta
Chissà che ‘ne riva
Doman pi domani
‘na botta de vin’
Ossst/regheta
Ciapemo ‘na bala
Coi morti e coi vivi
Strucà li vizin.

Silenzio sul fronte. Qualcun ne prepara
Un bel funerale, con banda e con bara…
Silenzio, ecco il fis-cio: l’ariva, la viene
Doman sarà festa: vestive par bene…

Ossst/regheta
Chissà che ‘ne riva
Doman pi domani
‘na botta de vin’
Ossst/regheta
Ciapemo ‘na bala
Coi morti e coi vivi
Strucà li vizin.

Se snànara un merlo nel ziel de cobalto
Un boto, una sberla, s-giantizi su in alto.
Se mai sarà ver che ghe xe il padreterno,
‘sta raza de bechi va drita a l’inferno.

Ossst/regheta
Se fusse ‘na bota
Se fusse ‘na bota
Ripiena de vin.
Ossst/regheta
Ma l’era una bomba,
ma l’era una bomba
s-ciopà lì vizin.
Bombà.

inviata da DonQuijote82 - 20/1/2009 - 12:49



Lingua: Italiano

Versione italiana
LA BOMBA UBRIACA

Quarantatré giorni che siamo in trincea
A Mangiare pane marcio e dormire per terra.
Nessuno si ricorda, nessuno che scrive,
nessuno che conta chi muore e chi vive...

Caspiterina
Chissà che arrivi
Domani
Una botte di vino
caspiterina
Ubriachiamoci
Coi morti e coi vivi
pigiati lì vicino.

Silenzio sul fronte. Qualcuno prepara
Un bel funerale, con banda e con bara…
Silenzio, ecco il fischio: ecco che arriva, che viene
Domani sarà festa: vestitevi per bene…

Caspiterina
Chissà che arrivi
Domani
Una botte di vino
caspiterina
Ubriachiamoci
Coi morti e coi vivi
pigiati lì vicino.

Si leverà un merlo nel cielo cobalto
Un botto, una sberla, s-giantizi su in alto.
Se davvero esiste il padreterno,
questa raza di fessi va dritta all’inferno.


Caspiterina
se fosse una botte
se fosse una botte
piena di vino.
Caspiterina
Ma l’era una bomba,
ma l’era una bomba
scopiata li vicino.
Bombà.

inviata da DonQuijote82 - 13/3/2009 - 08:52


non è una razza di fessi...
bechi sta per camosci!!

4/9/2013 - 14:34


Bechi è traducibile anche in un più probabile "cornuti"
E s-giantizi son le scintille/faville/lampi a seconda del contesto

Fausto - 29/3/2016 - 14:56



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org