Lingua   

Con la lettera del prete

Ivan Della Mea


Lingua: Italiano (Lombardo Milanese)


Ti può interessare anche...

Ginocchi rossi
(Il muro del canto)
Sans crucifix, sans religion
(Marco Valdo M.I.)


Sito scomunicato
idmea
[1965]
Omicron-Della Mea
Dischi del Sole 1045/47
Dischi del Sole mc/36

Ivan della Mea canta per i lavoratori della Richard Ginori in sciopero. Sesto Fiorentino, 22 maggio 2006.
Ivan della Mea canta per i lavoratori della Richard Ginori in sciopero. Sesto Fiorentino, 22 maggio 2006.
Con la lettera del prete
l'è vegnùu chì a Milan
l'è vegnùu per laurà
per fà su quatter danèe

Gira gira e on alter pret
g'ha truàa on bel laur
l'è andàa a fà el murador
per fà su quatter danèe

Dai lavora sei un terrone
dai lavora che tu sei forte
dai a Dio qualche soldo
per comprarti il tuo aldilà.

Il padrone gli disse
"Per accordo con il prete
ti trattengo un tanto al mese
per la chiesa e la carità".

L'è andàa innanz a streng i dent
per tri ann e quatter mes
l'ha fàa su on bel poo de ges
col lavoro e la carità.

Dai lavora sei un terrone
dai lavora che tu sei forte
dai a Dio qualche soldo
per comprarti il tuo aldilà.

L'è cascàa l'alter dì
l'è borlàa dal campanil
l'è restàa lì inciodàa
cont i gamb paralisàa

Con la lettera del prete
l'è tornàa al sò paés
l'è andàa via da Milan
l'è andàa a vivv de carità

Non lavori sei un terrone
con le gambe rotte e morte
con i soldi dati a Dio
hai comprato il tuo aldilà.

Quando suona la santa messa
giù al paese o il mattutino
lui è lì su di un gradino
a cercar la sua carità
lui è lì su di un gradino
a cercar la sua carità.

inviata da Riccardo Venturi - 5/1/2008 - 22:52



Lingua: Italiano

Il testo in italiano:
CON LA LETTERA DEL PRETE

Con la lettera del prete
è venuto qui a Milano
è venuto per lavorare
per fare i suoi quattro soldi

Dai e dai un altro prete
gli ha trovato un bel lavoro
è andato a fare il muratore
per fare i suoi quattro soldi

Dai lavora sei un terrone
dai lavora che tu sei forte
dai a Dio qualche soldo
per comprarti il tuo aldilà.

Il padrone gli disse
"Per accordo con il prete
ti trattengo un tanto al mese
per la chiesa e la carità".

E' andato avanti stringendo i denti
per tre anni e quattro mesi
ha tirato su un bel po' di chiese
col lavoro e la carità.

Dai lavora sei un terrone
dai lavora che tu sei forte
dai a Dio qualche soldo
per comprarti il tuo aldilà.

E' cascato l'altro giorno
è scivolato dal campanile
è restato lì inchiodato
con le gambe paralizzate

Con la lettera del prete
è tornato al suo paese
è andato via da Milano
è andato a vivere di carità

Non lavori sei un terrone
con le gambe rotte e morte
con i soldi dati a Dio
hai comprato il tuo aldilà.

Quando suona la santa messa
giù al paese o il mattutino
lui è lì su di un gradino
a cercar la sua carità
lui è lì su di un gradino
a cercar la sua carità

inviata da Riccardo Venturi - 5/1/2008 - 23:03


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org