Lingua   

Sta mane quì

A Filetta
Lingua: Corso


Ti può interessare anche...

A Luis Emilio Recabarren
(Víctor Jara)
Lettera a Nicoli
(Canta u Populu Corsu)
Puesia
(Voci di a Gravona)


afiletta


Il testo è ripreso da Foru Corsu.
Cinqu'ore di matina
In la cità la notte
È sempre senza fine
Ricumencià la sorte
Da la casa à l'usina
Cusì sin'à la morte
Lagni suspiri è straziu
Caminà l'operaiu.

Sole, sole ste mane quì
Sò tracarche di pene
Sole, sole ste mane quì
Sò sulcate di vene
Sole, sole ste mane quì
Meriteranu l'avvene.

À lu fà di lu ghjornu
Ch'allumina la piana
L'invernu i nivaghjoni
L'estate in la calmana
Grandine o sullioni
N'hè colma la to strada
Muscu di terra in dolu
Viaghja lu campagnolu.

Vulemu cantà quindi
Per tutti li spluttati
L'altri è quelli di quindi
Tutti li rivultati
Hè per voi altr'amichi
Chì lu pugnu hè alzatu
Li techji anu da sparisce
Lu mondu hà da fiurisce.

inviata da Riccardo Venturi - 2/1/2008 - 13:49



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org