Lingua   

Political World

Bob Dylan


Lingua: Inglese

Scarica / ascolta

Loading...

Guarda il video

Loading...

Ti può interessare anche...

Union Sundown
(Bob Dylan)
Käenpoika (Laulu fasismista)
(Hector)
Long Ago, Far Away
(Bob Dylan)


da "Oh Mercy" (1989)

Bob Dylan - Oh Mercy
We live in a political world,
Love don't have any place.
We're living in times where men commit crimes
And crime don't have a face

We live in a political world,
Icicles hanging down,
Wedding bells ring and angels sing,
clouds cover up the ground.

We live in a political world,
Wisdom is thrown into jail,
It rots in a cell, is misguided as hell
Leaving no one to pick up a trail.

We live in a political world
Where mercy walks the plank,
Life is in mirrors, death disappears
Up the steps into the nearest bank.

We live in a political world
Where courage is a thing of the past
Houses are haunted, children are unwanted
The next day could be your last.

We live in a political world.
The one we can see and can feel
But there's no one to check, it's all a stacked deck,
We all know for sure that it's real.

We live in a political world
In the cities of lonesome fear,
Little by little you turn in the middle
But you're never why you're here.

We live in a political world
Under the microscope,
You can travel anywhere and hang yourself there
You always got more than enough rope.

We live in a political world
Turning and a'thrashing about,
As soon as you're awake, you're trained to take
What looks like the easy way out.

We live in a political world
Where peace is not welcome at all,
It's turned away from the door to wander some more
Or put up against the wall.

We live in apolitical world
Everything is hers or his,
Climb into the frame and shout God's name
But you're never sure what it is.

inviata da C. Viadel - 28/12/2007 - 18:56




Lingua: Italiano

Versione italiana di Michele Murino
da Maggie's Farm
MONDO POLITICO

Viviamo in un mondo politico
l'amore non ha più alcun posto
viviamo in tempi nei quali gli uomini commettono crimini
e il crimine non ha un volto

Viviamo in un mondo politico
ghiaccioli che si sciolgono,
le campane nuziali suonano e gli angeli cantano
e nuvole coprono la terra

Viviamo in un mondo politico
la saggezza e' sbattuta in prigione
marcisce in una cella e viene fuorviata come dal diavolo
senza lasciare nessuno che ne segua le orme

Viviamo in un mondo politico
dove la pietà cammina su di un'asse
la vita e' negli specchi, la morte scompare
sui gradini della banca più vicina

Viviamo in un mondo politico
dove il coraggio e' una cosa del passato
la case sono infestate, i bambini non sono voluti
il prossimo giorno potrebbe essere l'ultimo

Viviamo in un mondo politico
l'unico che possiamo vedere e sentire
ma non c'è nessuno a controllare, è tutto un ponte incasinato
e tutti sappiamo per certo che è reale

Viviamo in un mondo politico
nelle città della paura solitaria
poco a poco vai nel mezzo
ma non sai sicuramente perché sei qui.

Viviamo in un mondo politico
sotto il microscopio
puoi viaggiare ovunque e sistemarti là
ma avrai sempre corda a sufficienza

Viviamo in un mondo politico
che ruota e si agita
non appena ti svegli sei portato a prendere
quella che sembra la migliore via di uscita

Viviamo in un mondo politico
dove la pace non e' affatto la benvenuta
e' gettata fuori dalla porta condannata a vagare ancora
o scagliata contro il muro

Viviamo in un mondo politico
tutto è di lei o di lui
risali la china e gridi il nome di Dio
ma non sei nemmeno sicuro di quale sia.

28/12/2007 - 19:03




Lingua: Italiano

Versione di Francesco De Gregori da Amore e furto (2015)
Amore e furto
MONDO POLITICO

Viviamo in un mondo politico
l'amore non ha che fare
gli uomini assassinano gli uomini
è questo il tempo, il crimine anonimo

viviamo in un mondo politico
gli angeli cantano in coro
senti come suonano l'Ave Maria
le nuvole toccano il suolo

viviamo in un mondo politico
la saggezza sta fuori dal tempio
si disfa sul marciapiede
non è d'aiuto, non è d'esempio

viviamo in un mondo politico
la pietà scaraventata a mare
la vita è un riflesso
la morte una maschera
ogni banca una cattedrale

viviamo in un mondo politico
il coraggio è passato di moda
nessuno vuole figli
il domani è paura
la casa rimane vuota

viviamo in un mondo politico
l'unico a portata di mano
è bene ordinato
non ha responsabili
tocca crederci, noi ci crediamo

viviamo in un mondo politico
nelle città dove ci tocca stare
sopraffatti dalla paura
ma ci sei nato non te ne puoi andare

viviamo in un mondo politico
analizzati da mattina a sera
siamo la corda che basta per impiccarci
nel cortile della galera

viviamo in un mondo politico
appena svegli ci trasciniamo
cerchiamo l'uscita più comoda
poi restiamo dove stiamo

viviamo in un mondo politico
ben venuta non è la pace
che se ne vada a bruciarsi viva
nell'esplosione di una fornace

viviamo in un mondo politico
tutto appartenere a qualcuno
tra tentazione e giudizio
gli uomini gridano ma non risponde nessuno

inviata da dq82 - 6/11/2015 - 09:41




Lingua: Polacco

Versione polacca di Martyna Jakubowicz dall'album Tylko Dylan (2005)
tylko
Translated by: Andrzej Jakubowicz
Polityczny Swiat

zrobili polityczny swiat
gdzie milosc nie ma szans
i wiesz tak jak ja
ze nie ma juz praw
a zbir ukrywa swa twarz

zrobili polityczny swiat
z litosci zostal cien
madrosc nam juz
zamkneli na klucz
a w bankach mieszka smierc

zrobili polityczny swiat
odwage pokryl kurz
w domach cos szepcze
dzieci nikt nie chce
a koniec czai sie juz

zrobili polityczny swiat
przez lupe sledza nas
pojedz tu albo tam
i powies sie sam
na to w koncu zawsze jest czas

zrobili polityczny swiat
w miastach rzadzi strach
od rana po noc
ucza sie wciaz
ze latwe wyjscie masz brac

zrobili polityczny swiat
gdzie pokój na szyi ma sznur
wiecznie gnaja go stad
w ciemnosc i ziab
zanim go postawia pod mur

zrobili polityczny swiat
gdzie wszystko jest jego czy jej
zakop sie w stóg
krzycz, ze wezwal cie Bóg
choc nie wiesz, kim wlasciwie on jest

inviata da Dq82 - 19/10/2016 - 13:27




Lingua: Finlandese

Versione Finlandese di Hector dall'album Ensilumi tulee kuudelta (1992)
ELÄMÄ ON POLITIIKKAA

Jos elämä on politiikkaa,
myydään rakkaus pois
ja eletään niin, ihmisoikeuksiin ei viitata nyt vois.

Jos elämä on politiikkaa,
se aikaan sairastuu
ja takana sen, fasaadit kaataen, on valta eikä mikään muu.

Jos elämä on politiikkaa,
kirkko sitä kannattaa
se vaikka selittää, pientä yrittäjää, tuplastikkin verottaa.

Jos elämä on politiikkaa,
heikot siitä poistetaan
eläkettä ne saa, ei tarvitse maa koskaan heidän palvelujaan.

Jos elämä on politiikkaa,
nyt sairaat uhrataan -
suuryritysten voitto takaa sen, että kirves heilahtaa.

Jos elämä on politiikkaa
ei maahan vieras tulla saa -
miksei kelpaa kotimaa, jossa hirttosilmukkaa joka pakolainen odottaa!?

Jos elämä on politiikkaa
ja mennään kohti Eurooppaa
kun kaikki on jees, eikä vituta ees, vaikka valuutta sua kusettaa!

Jos elämä on politiikkaa,
painajaiset valittaa
kun unia näät, joissa putoaa päät, vaikka hereillä on karmeampaa!

Jos elämä on politiikkaa
jo koulussa se opitaan
että ministeri, on aina ministeri, se vaikka huijariksi tunnetaan.

Jos elämä on politiikkaa
ja luokkaerot kasvaa vaan,
niistä puhuta ei, niistä puhuta ei, niistä puhuta ei enää voi...

Jos elämä on politiikkaa,
myydään rakkaus pois
ja eletään niin, ihmisoikeuksiin ei viitata nyt vois...

Jos elämä on politiikkaa,
se aikaan sairastuu
ja takana sen, fasaadit kaataen, on valta eikä mikään muu...

Politiikkaa!

Politiikkaa!

inviata da Dq82 - 19/10/2016 - 13:31


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org