Lingua   

Odio e lacreme

Nino D'Angelo


Lingua: Napoletano


Ti può interessare anche...

Tu m’hai promesse quatte muccadora [Canto delle lavandaie del Vomero]
(anonimo)
L'eroe
(Nino D'Angelo)


Dall'album "Il ragù con la guerra" (2005)
Siente siè, sta parlanno
cu parole ca sanno 'e cunfiette
ca dinto so' amare
'o silenzio se regna 'e sta voce
c'arriva int''e case
ncopp''e tavole 'e chi addorme 'e figlie
cu 'e allucche e cu 'e vase.

Siente siè, ha sparato
sta tempesta pareva fernuta
ma mo è accumminciata
'a ricchezza che sta int'a 'na terra
è de chi llà c'è nato
e se vence o se perde 'na guerra
è 'na cosa sbagliata.

Quanta vite,
quanta vite perze
odio e lacreme
quanta vite
song stelle stutate llà 'nterra,
civile e surdate.

Siente siè, l'ha salvato
'e buscie song colpe 'e fucile
c'accidene 'a pace
pecchè addò nun ce stanno cchiù vie
ce sta 'o sanghe che coce
e chi tene 'a passione pe' Dio
l'addà aiutà a purtà 'a croce.

Quanta vite,
quanta vite perze
odio e lacreme
quanta vite
song stelle stutate llà 'nterra,
civile e surdate.

Quanta vite,
quanta vite perze
odio e lacreme
quanta vite
song stelle stutate llà 'nterra,
civile e surdate.

Siente, siente, siè
'a musica che fa
po' dà 'na voce a chi nun po' parlà
siente, siente, siè
'a musica addò va
trase int''a ll'uocchie 'e chi nun vò guardà.

Siente, siente, siè
'a musica che fa
po' dà 'na voce a chi nun po' parlà
siente, siente, siè
'a musica addò va
trase int''a ll'uocchie 'e chi nun vò guardà.

Siente, siente, siè
'a musica che fa
po' dà 'na voce a chi nun po' parlà
siente, siente, siè
'a musica addò va
trase int''a ll'uocchie 'e chi nun vò guardà.

inviata da Peppe C. - 28/12/2007 - 03:52



Lingua: Italiano

Versione italiana
ODIO E LACRIME

Senti senti, sta parlando
con parole che sanno di confetti
che dentro sono amari
il silenzio si riempie di questa voce
che arriva nelle case
sulle tavole di chi addormenta i figli
con gli strilli e con i baci.

Senti senti, ha sparato
questa tempesta sembrava finita
ma adesso è iniziata
la ricchezza che sta in una terra
è di chi là c'è nato
e si vince o si perde una guerra
è una cosa sbagliata.

Quanta vita,
quante vite perse
odio e lacrime
quante vite
sono stelle spente là a terra,
civili e soldati.

Senti senti, li ha salvati
le bugie sono colpi di fucili
che uccidono la pace
perchè dove non ci sono più vie
ci sta il sangue che brucia
e chi tiene la passione per Dio
lo deve aiutare a portare la croce.

Quanta vita,
quante vite perse
odio e lacrime
quante vite
sono stelle spente là a terra,
civili e soldati.

Quanta vita,
quante vite perse
odio e lacrime
quante vite
sono stelle spente là a terra,
civili e soldati.

Senti, senti, senti
la musica cosa fa
puo' dare una voce a chi non puo' parlare
senti, senti, senti
la musica dove va
entra negli occhi di chi non vuole guardare.

Senti, senti, senti
la musica cosa fa
puo' dare una voce a chi non puo' parlare
senti, senti, senti
la musica dove va
entra negli occhi di chi non vuole guardare.

Senti, senti, senti
la musica cosa fa
puo' dare una voce a chi non puo' parlare
senti, senti, senti
la musica dove va
entra negli occhi di chi non vuole guardare.

inviata da Peppe C. - 28/12/2007 - 04:07



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org