Lingua   

Carta a Maria Cristina

Víctor Heredia


Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

Mandarinas
(Víctor Heredia)
Canción protesta
(Aterciopelados)
Mi madre y María
(Víctor Heredia)


Questa canzone fu scritta nel 1973.

maria cristina heredia


Victor Heredia voleva "festeggiare" il fatto che sua sorella Maria Cristina avesse deciso di avere un ruolo sociale attivo... questo significava molto per lui ma non avrebbe mai immaginato quali sarebbero state le terribili conseguenze di questa sua scelta.

Maria Cristina era insegnante alle scuole elementari e al momento del sequestro aveva 28 anni ed era al quarto mese di gravidanza.
Quisiera que al llegar
èsta carta a tu hogar,
la recibièras y te sientas feliz,
como cuando èramos dueños de la vida
frente a un copo de maìz.
Quisiera que tambièn
sepas que este papel
lleva mi corazòn doblado en dos por dos
como un duelo sin consuelo
por no haberme dado cuenta
de este amor.

Marìa Cristina,
dulce hermana mìa.
Es que el tiempo corre mucho;
no se puede detener,
y hoy te has hecho una mujer
y peleas por la vida
en la lucha del amor;
dùlce pàjaro guerreando en el dolor.
Sòlo quiero decir
que està bien asì,
que es como debe ser,
y tu sangre es un torrente entre la gente
y orgulloso estoy de verte anmanecer.

Marìa Cristina,
dulce hermana mìa.
Es que el tiempo corre mucho;
no se puede detener,
y hoy te has hecho una mujer
y peleas por la vida;
en la lucha del amor
dùlce pàjaro guerreando en el dolor.
Orgulloso estoy de verte amanecer.
Orgulloso estoy de verte amanecer.

inviata da Marcia Rosati - 26/7/2007 - 12:36



Lingua: Italiano

Versione italiana di Maria Cristina Costantini

Possiamo immaginare l'emozione di Maria Cristina nel tradurre questa canzone dedicata a una donna desaparecida che portava il suo stesso nome. Perché è la nostra stessa emozione. [RV]
LETTERA A MARIA CRISTINA

Quando arriverà
questa lettera nella tua casa,
vorrei che tu la ricevessi e fossi felice,
come quando eravamo padroni della vita
davanti a un fiocco di mais.
Vorrei anche che sapessi
che in questo foglio
c’è il mio cuore piegato in quattro
come un dolore inconsolabile
per non essermi accorto
di questo amore.

Maria Cristina
dolce sorella mia.
È che il tempo corre veloce
e non si può fermare,
e oggi sei diventata una donna
e combatti per la vita
nella battaglia dell’amore
dolce uccello che lotta nel dolore.
Voglio dire solamente
che va bene così,
che tutto è come dev’essere,
e il tuo sangue è un fiume tra la gente
e sono orgoglioso della tua alba.

Maria Cristina
dolce sorella mia.
È che il tempo corre veloce
e non si può fermare,
e oggi sei diventata una donna
e combatti per la vita
nella battaglia dell’amore
dolce uccello che lotta nel dolore.
Sono orgoglioso della tua alba.
Sono orgoglioso della tua alba.

inviata da Maria Cristina - 10/9/2007 - 14:44



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org